Questa bambina è nata non una, ma due volte! Letteralmente!

Scopriamo la storia di una mamma del Texas, della sua gravidanza complicata a causa di un tumore nel feto e del miracolo della vita.

Una gravidanza può essere abbastanza complicata, quindi immaginate di essere nei panni di questa mamma del Texas, Margaret Boemer: in attesa del suo terzo bambino, alla 16 settimana un ultrasuono sistematico le ha rivelato un teratoma sacro-coccigeo, un tumore che stava crescendo dal coccige della figlia non ancora nata.

“E’ stato scioccante e spaventoso, perché non sapevamo che cosa significava quella parola così lunga o quale diagnosi avrebbe portato con sé,” ha detto Boemer all’Hospital di Texas Children, secondo la CNN. Lei avrebbe presto compreso che, mentre un tumore al coccige è raro (circa 1 su 35.000 bambini nati), è comunque il tumore più comune tra i neonati.
Avrebbe anche imparato che a volte questi tumori possono essere rimossi dopo la nascita.

Ma questo non era il caso di LynLee Hope. Il Dr. Darrell Cass ha spiegato alla CNN che questo tumore cresceva succhiando il flusso di sangue dal feto crescente, e poiché Matej stava crescendo, si trattava di una gara a chi soccomberà per primo.”E in alcuni casi, vince il tumore, il cuore appena nato non può tenere il passo, collassa e il bambino muore,” ha detto.

Questa perdita sarebbe stata, se possibile, ancora più straziante poiché Boemer aveva già perso il gemello di Matej durante i primi mesi di gravidanza.

Le due opzioni di Boemer erano l’aborto o l’ambulatorio fetale. A 23 settimane, era il momento della decisione. Boemer dice: “Il tumore stava per fermare il suo cuore, costringendola ad entrare in un blocco cardiaco, quindi è la scelta era: consentire al tumore di vincere o dare una possibilità alla vita.”

Leggi anche Lo sviluppo del cuore del feto

Incredibilmente, quando i medici hanno aperto l’utero di Boemer, hanno scoperto che il tumore era grande quasi quanto Matej. Il Dr. Cass ha descritto: “In sostanza, il feto è al di fuori di tutto questo, completamente fuori, tutto il liquido amniotico cade fuori, è una situazione abbastanza drammatica.” Ha anche detto, “È sempre una specie di miracolo riuscire ad aprire un utero come quello, operare e poi richiudere tutto, senza conseguenze.”

Dodici settimane più tardi, Matej nasce ufficialmente… ancora una volta, tramite taglio cesareo a 36 settimane. I medici hanno dovuto effettuare un secondo intervento chirurgico per rimuovere alcune parti rimaste di tumore. Boemer ha confidato che l’intero processo è stato brutalmente spaventoso e doloroso. Ma ora, Matej è “perfettamente sana” e la sua mamma dice che, nonostante il calvario, ne è valsa la pena!

Qual è la vostra reazione a questa storia incredibile? Cosa ne pensate?

Melissa Willets è una scrittrice/blogger e una mamma. Cercala su Facebook dove racconta la sua vita da mamma sotto gli effetti di caffè.

Scritto da Alessia Mineo
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Boom di cesarei in ospedale.. Perché questa scelta dei medici?

5 cose che abbiamo imparato circa la gravidanza di Jill Duggar Dillard

Leggi anche
  • zinco durante la gravidanzaZinco durante la gravidanza: cosa sapere

    Tutti i dettagli per integrare lo zinco nella tua dieta.

  • Yoga prenataleYoga prenatale: cos’è e a cosa serve

    Un dolce e rilassante modo per avere innumerevoli benefici.

  • Loading...
  • yoga 1Yoga o meditazione zen in gravidanza

    Praticare Yoga in gravidanza può essere di grande aiuto per i periodi che precedono il parto. Scopriamo insieme tutti i benefici.

  • yoga in gravidanzaYoga in gravidanza: i migliori esercizi per mamme e bambino

    Lo yoga è una disciplina orientale che apporta benefici anche in gravidanza. Conosciamolo meglio anche attraverso alcuni libri.

  • yoga gravidanza terzo trimestreYoga in gravidanza nel terzo trimestre: gli esercizi

    Il terzo trimestre di gravidanza è il più pesante. La posizione della farfalla e la posizione propizia sono adatte per prepararsi al momento del parto

Contents.media