Tirare il latte al lavoro: i migliori consigli per organizzarsi

Sto per tornare al lavoro e ho intenzione di tirare il latte lì. Come posso prepararmi in modo efficace?

Tirare il latte al lavoro è molto importante, ma non sempre è facile organizzarsi in modo efficace. Ecco tutto ciò che dovreste sapere per un processo sicuro e veloce.

Tirare il latte al lavoro: i migliori consigli per organizzarsi

Chiedete alle colleghe le loro esperienze

Ogni madre che allatta al seno ha una storia su ciò che ha funzionato (o non ha funzionato) quando è tornata al lavoro. Se conoscete altre mamme lavoratrici che hanno tirato il latte in ufficio, parlate con loro delle loro prove, dei loro errori e delle soluzioni che hanno trovato. Non sentitevi strane ad affrontare l’argomento. Dalle preoccupazioni per i problemi di approvvigionamento del latte, alla condivisione dei migliori impacchi di ghiaccio per i viaggi, fino alla rivelazione di come ottenere un buon espettorato, c’è molto su cui legare.

Conoscere i fatti per sostenere le mamme che allattano

Si spera di non incontrare ostacoli con il proprio datore di lavoro ma, se dovesse accadere, armarsi di informazioni può aiutare ad argomentare in modo convincente per ottenere il sostegno. Uno studio pubblicato dal Comitato per l’allattamento al seno ha rilevato che:

  • I programmi di allattamento sono efficaci dal punto di vista dei costi, con un ritorno sull’investimento di 3:1 dollari.

    Per ogni dollaro che un datore di lavoro destina al sostegno dell’allattamento al seno, si ottiene un risparmio di 3 dollari.

  • Le assenze di un giorno per curare i bambini malati sono più del doppio per le madri di bambini allattati con latte artificiale.
  • L’allattamento al seno riduce le spese assicurative per le aziende. Uno studio ha dimostrato che per ogni 1.000 bambini non allattati al seno, ci sono più di 2.000 visite mediche in più, 212 giorni di ricovero in più e 609 prescrizioni in più per curare solo tre comuni malattie infantili.

Tirare il latte al lavoro consigli

Incontrate il vostro datore di lavoro

È importante spiegare al vostro capo la necessità di sottoporvi a sessioni di pompaggio regolari. Quando lo fate, ricordate che le protezioni dell’Affordable Care Act sono dalla vostra parte! Questa legge sull’assistenza sanitaria, che rientra nel Fair Labor Standards Act (FLSA), stabilisce che il datore di lavoro deve mettere a disposizione delle mamme uno spazio privato (che non sia un bagno) e un tempo di pausa ragionevole per tirare il latte materno.

Potete anche fissare un appuntamento con l’Ufficio Risorse Umane (se applicabile) per capire quali sono le politiche aziendali in materia di pause per il pompaggio, cosa si applica ai dipendenti a tempo pieno e a quelli a tempo parziale, come può influire sulla retribuzione, ecc.

Creare un programma di pompaggio

Strutturate il vostro programma in modo da replicare gli orari di allattamento del bambino, in modo che il vostro corpo riceva i segnali necessari per continuare a produrre latte a sufficienza. Evitate di saltare le sessioni, che possono segnalare al vostro corpo una minore produzione di latte.

Se è difficile ricordarsi di staccare dal lavoro, provate a impostare degli allarmi sul telefono o a usare un’applicazione che vi aiuti a tenere traccia delle sessioni di pompaggio e della quantità di latte prodotto. Assicuratevi anche di scegliere il prodotto più adatto a voi, come un tiralatte manuale o elettrico.

Scritto da Stefania Netti
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Afrodisiaci per le donne in gravidanza: i migliori cibi

Il ritorno al lavoro dopo il parto: una guida per le mamme

Leggi anche
  • corso cannabinologiaUniversità: è nato un corso di laurea in Cannabinologia anche in Italia

    Sono ormai molti anni che la cannabis è tornata al centro dell’attenzione dell’opinione pubblica e dei governi di tutto il mondo e ora si studia all’Università.

  • lavoro onlineUn’opportunità di lavoro online sempre più in voga

    Molte madri desiderano arrotondare il proprio stipendio oppure generare delle entrate secondarie. Il Web viene in soccorso di chiunque abbia voglia di provare un business nuovo e in continua crescita, ovvero la vendita di intimo usato.

  • Loading...
  • Tornare al lavoro dopo il partoTornare al lavoro dopo il parto: cosa aspettarsi davvero?

    Il rientro dal congedo di maternità è un grande adattamento. Ecco come prepararsi al meglio…

  • Tirare il latteTirare il latte è un’espressione d’amore: ecco come procedere

    Come regola generale, dovreste tirare il latte una volta al lavoro per ogni poppata saltata. Ecco tutto ciò che dovreste sapere.

  • untitled 1272Stipendi assistenti volo
Contentsads.com