Sensazioni normali da provare nel primo mese di allattamento al seno

Talvolta sono positive, mentre altre volte vi trovate in un vortice di emozioni incomprensibili. Ecco le più diffuse e come gestirle.

Le sensazioni che si provano nel primo mese di allattamento al seno sono innumerevoli. Talvolta sono positive, mentre altre volte vi trovate in un vortice di emozioni incomprensibili. Ecco le più diffuse e come gestirle.

Le sensazioni nel primo mese di allattamento al seno

Sopraffatte

Non solo ci vogliono alcuni tentativi dolorosi prima che voi e il bambino capiate come stabilire una buona chiusura, ma poi, proprio quando entrambi riuscite a ottenere una buona chiusura, arriva il latte. Il seno è duro come rocce e fa un male terribile. Inoltre, avete appena spinto un bambino fuori dal vostro corpo o state guarendo da un intervento chirurgico importante. E per quanto vogliate disperatamente dormire, non potete farlo perché siete le uniche responsabili dell’alimentazione di un piccolo tutto il giorno.

Sono abbastanza sicura che vi sia permesso al 100% di sentirvi sopraffatte.

Confuse

Ci sono così tante cose nuove da capire quando si inizia ad allattare. Visto che siete una principiante e che anche il bambino è nuovo, ammettiamolo, l’allattamento al seno è assolutamente confusionario nelle prime settimane. Mi sono spesso posta domande come: “Perché il mio bambino non rimane attaccato? Lo sto facendo nel modo giusto? Come faccio a tenere il bambino e ad allattarlo comodamente?”

Voglio che sappiate che riuscirete a superare queste prime settimane di confusione e che, prima di accorgervene, voi e il bambino sarete dei professionisti dell’allattamento al seno.

Inoltre, sappiate che ci sono tonnellate di professionisti là fuori che sono disponibili ad aiutarvi a rispondere alle vostre domande. Se avete problemi e vi sentite confuse, cercate una consulente per l’allattamento che vi aiuti a rispondere alle vostre domande.

sensazioni primo mese allattamento al seno

Inadeguatezza

È normalissimo essere preoccupati che il bambino non riceva abbastanza latte o sentirsi in ansia per non essere in grado di fornirgliene abbastanza. È quello che facciamo noi mamme. Il pediatra o la consulente per l’allattamento possono aiutarvi ad alleviare queste preoccupazioni o, se ci sono problemi, come una legatura delle labbra o della lingua, possono aiutarvi a riconoscerli e darvi indicazioni su come correggerli. Possono anche darvi qualche buona indicazione su come sapere se il bambino ne riceve a sufficienza.

Colpa

Come se non ci fossero già abbastanza emozioni folli dentro di noi, iniziamo a sentirci in colpa per aver provato tutti gli altri sentimenti. Tutto quello che posso dire è: fai un respiro profondo, mamma. Va bene piangere. Va bene non avere tutto sotto controllo. Sei una mamma fantastica. Sei forte. Stai dando il massimo. Il bambino starà bene. E anche tu!

Scritto da Stefania Netti
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Come reagire se mi sento esausta con il bambino?

Come combattere il baby blues in modo efficace

Leggi anche
  • zara abbigliamento bambina vestitiniZara abbigliamento bambina: 5 vestitini da non perdere

    Le bambine amano fare shopping e scegliere i propri capi: scopriamo i migliori vestitini per bambina di Zara abbigliamento.

  • migliori zaini per la scuola 2020Zaini per la scuola 2020: quale acquistare?

    Il nuovo anno scolastico è ormai alle porte: quali sono i migliori zaini per la scuola 2020 da acquistare online?

  • Loading...
  • Yoga neo-mamme e bimbiYoga, neo-mamme e bimbi: tutti i vantaggi

    Ecco quali sono i benefici fisici e psicologici dello yoga nelle neo-mamme e nei bimbi dopo il parto.

  • Vitamine post-partoVitamine post-parto per le mamme che allattano: cosa sapere

    Le vitamine postnatali sono integratori progettati per soddisfare le esigenze di salute delle donne che hanno partorito.

  • Vestiti pre-gravidanzaVestiti pre-gravidanza: potrai indossarli di nuovo?

    Ogni volta che ti senti frustrata dal tuo aspetto, prendi il tuo bambino e vai allo specchio più vicino.

Contentsads.com