Notizie.it logo

Il fumo in gravidanza

Il fumo in gravidanza

Quando una donna continua a fumare durante la gravidanza, i rischi per il nascituro sono fantastici. Queste statistiche sono dalla Relazione del 2004 il Surgeon General sul fumo *:

• La ricerca ha dimostrato che il fumo delle donne durante la gravidanza aumenta il rischio di complicazioni della gravidanza, parto prematuro, neonati a basso peso alla nascita, di nati morti.
• La nicotina nelle sigarette può causare costrizioni nei vasi sanguigni del cordone ombelicale e dell’utero, riducendo così la quantità di ossigeno disponibile per il feto. La nicotina può anche ridurre la quantità di sangue nel sistema cardiovascolare fetale.
• La nicotina si trova nel latte materno.
• I neonati di madri che hanno fumato durante la gravidanza hanno un peso alla nascita inferiore.

Basso peso alla nascita è una delle principali cause di mortalità infantile, con conseguente più di 300.000 morti ogni anno fra i neonati negli Stati Uniti.
• In generale, i fumatori in gravidanza mangiano più rispetto ai non fumatori di gravidanza, eppure i loro bambini pesano meno rispetto ai bambini dei non fumatori. Questo deficit è inferiore se i fumatori smettono all’inizio della loro gravidanza.
• Il fumo dalla madre provoca SIDS. Rispetto ai neonati non esposti, i bambini esposti al fumo passivo dopo la nascita sono a due volte il rischio di SIDS e neonati le cui madri hanno fumato prima e dopo la nascita sono a 3-4 volte maggiore del rischio.
• Nel 2001, il 17,5% delle madri adolescenti ha fumato durante la gravidanza.

Solo il 18% al 25% di tutte le donne ha smesso di fumare una volta in gravidanza.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
  • Zenzero contro la nauseaZenzero contro la nausea

    Lo zenzero è utile per combattere la nausea che di solito è una conseguenza della chemioterapia, dell’avvelenamento da cibo, delle

Leggi anche