Come creare un piano post-partum: preziosi consigli

Questo documento può contenere informazioni sulle visite, sulla preparazione dei pasti e sulle faccende domestiche. Ecco come crearne uno.

Un piano post-partum è un documento scritto che preparate con il vostro partner per esprimere i vostri obiettivi e le vostre preferenze per la vita durante le prime settimane con il vostro nuovo bambino. Questo documento può contenere informazioni sulle visite, sulla preparazione dei pasti e sulle faccende domestiche, sulla cura di sé dopo il parto, sulle responsabilità di assistenza ai bambini e altro ancora.

Non prendete la parola “piano” troppo alla lettera

Prima di iniziare il vostro piano postpartum, vorrei ricordare che dovete rimanere flessibili. Proprio come dovrete essere flessibili con il vostro piano per il parto, dovrete esserlo anche con il vostro piano postpartum. Anche se le cose vanno esattamente come pianificato e previsto, scriverne uno è comunque una buona idea. Il motivo è che è un luogo designato per organizzare i vostri desideri e vi fa pensare a cose a cui forse non avevate pensato prima.

Tuttavia, è molto probabile che si verifichi qualcosa che non ci si aspettava o a cui non ci si era preparati. Per esempio, se il bambino non riesce ad agganciarsi correttamente durante l’allattamento, se voi (la neomamma) soffrite di ansia o depressione post-partum o se il bambino deve essere ricoverato in terapia intensiva neonatale.

Cosa includere nel piano post-partum

Congedo parentale

La prima cosa che dovete pianificare insieme come famiglia è chi resterà a casa con il bambino e per quanto tempo.

Se entrambi lavorate fuori casa, rivolgetevi al vostro ufficio risorse umane per conoscere il vostro congedo di maternità o il congedo parentale. Parlate con i vostri colleghi per assicurarvi che tutto venga gestito durante la vostra assenza, in modo da non essere disturbati durante questo periodo.

Non lo sottolineerò mai abbastanza: il congedo parentale non è una vacanza! È un periodo sacro che vi serve per guarire e conoscere il vostro bambino. È anche il momento in cui il vostro piccolo impara a conoscervi.

come creare piano post-partum

I visitatori

Tutti sono entusiasti di conoscere il vostro nuovo piccolo! Ma le visite possono essere molto pesanti per entrambi. Per prima cosa, discutete se volete ricevere visite in ospedale. Poi, parlate di quando vi sentite a vostro agio nel far incontrare il neonato ai visitatori e di quanti ne volete al giorno. Alcune famiglie si sentono a proprio agio con uno o due visitatori, mentre altre ne vogliono uno solo ogni due giorni. Tutto dipende da come vi sentite e da cosa vi sentite più a vostro agio.

Ruoli genitoriali

Trovo che i futuri genitori non parlino abbastanza dei ruoli genitoriali. Potreste avere determinate aspettative dal vostro partner come genitore. Forse vi aspettate che si alzi nel cuore della notte per aiutarvi con il bambino. Forse vi aspettate che sia lui a preparare i pasti per la famiglia per le prime due settimane. Forse si aspetta che lei allatti esclusivamente al seno o che si occupi di tutte le responsabilità di educazione del bambino. Dovete parlare dei vostri ruoli genitoriali e condividere quello che entrambi pensate debba essere il vostro ruolo di genitori.

Scritto da Stefania Netti
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Va bene non stare bene dopo il parto: ecco perché

Cambio casa in vista? 5 consigli per un trasloco perfetto senza dimenticare nulla

Leggi anche
  • Zoomarine orari 2020Zoomarine: tutti gli orari dell’estate 2020

    Zoomarine è uno dei parchi acquatici più amati d’Italia ed è finalmente pronto per riaprire i battenti dopo la quarantena: quali sono gli orari del 2020?

  • Zoomarine biglietti prezzi orariZoomarine: biglietti, prezzi e orari del parco

    Zoomarine è la scelta perfetta per tutte le famiglie che vogliono divertirsi insieme: ma come e dove informarsi in merito a biglietti, prezzi e orari?

  • Loading...
  • Zoomarine Orari NavetteZoomarine Orari Navette
  • Zoomarine Orari AttrazioneZoomarine Orari Attrazione
  • zone erogene femminiliZone erogene femminili
Contents.media