Notizie.it logo

Test di gravidanza negativo ma niente ciclo: cosa fare

cosa fare se il test di gravidanza è negativo

E' possibile essere incinta ma avere un test di gravidanza negativo? Può succedere, si tratta di un falso negativo. Meglio fare l'esame del sangue

E’ da tantissimo tempo che state sognando di allargare la famiglia e, insieme, avete deciso di provare ad avere un bambino. Il ciclo non arriva e allora si corre in farmacia a comparare diversi test di gravidanza ma il risultato non è quello che speravate: negativo. Possibile? Eppure il ciclo non arriva. In realtà, non è una cosa così fuori dal comune, è possibilissimo avere un test di gravidanza negativo eppure essere incinte. Questo capita perché spesso, il test di gravidanza viene effettuato troppo presto, giusto un paio di giorni dopo l’assenza di ciclo, oppure perché il brusco cambiamento ormonale “altera” il reale risultato del vostro stato. Quindi, è importante che non vi gettate nello sconforto al primo test, anzi. Potete effettuare un esame del sangue per rilevare con maggiore sicurezza i vostri valori di BetaHCG che sapranno darvi la risposta che cercate: bebè in arrivo oppure no?

Test di gravidanza: quando farlo

E’ molto più comune di quanto pensiate rilevare un falso negativo, ovvero un test di gravidanza che non rileva un alterazione dei vostri valori di BetaHCG anche se il realtà voi siete incinta, magari già da diverso tempo.

Perché succede questo? Colpa dei test di gravidanza che sono in commercio poco affidabili? Assolutamente no, oggi giorno i test di gravidanza che potete trovare in farmacia, e che hanno un costo medio tra i 10 e i 20 euro, sono sempre più efficaci e precisi: basta fare un goccio di pipì sopra il tampo e poi aspettare circa cinque minuti per avere il risultato. I sintomi però ci sono tutti, doloretti, nausa e assenza di ciclo da almeno due giorni: corro in farmacia? Anche se è difficile, è meglio aspettare. Per evitare proprio il cosiddetto falso negativo è necessario eseguire il test di gravidanza almeno 7-10 giorni dopo il ritardo del ciclo, per dare al corpo il tempo di stabilizzarsi fisiologicamente. Per avere un risultato corretto, infatti, bisogna considerare che l’ovulazione dura circa 24 ore e il concepimento può avvenire tra i 6 e i 10 giorni da questa data.

Inoltre, gli spermatozoi hanno una vita più lunga e possono aspettare anche qualche tempo prima dell’arrivo l’ovulo nelle tube di Falloppio.Se invece, la pazienza non è proprio il vostro forte, allora sarebbe bene eseguire un esame del sangue, decisamente più affidabile e diretto.

Ritardo del ciclo ma test negativo: cosa fare

Un valido sostituto al test di gravidanza, come vi abbiamo spiegato sopra, è sicuramente l’esame del sangue. Che stiate cercando una gravidanza o meno, al primo giorno di ritardo del ciclo mestruale è facile farsi prendere un po’ dall’ansia o dall’entusiasmo, in base ai casi. Sarebbe bene, invece, mantenere la calma: un piccolo ritardo di uno o due giorni, per esempio, potrebbe essere causato da diversi fattori come ad esempio lo stress. Quindi prima di precipitarvi in farmacia, cercate di aspettare ancora un pochetto. Se invece siete alla ricerca di una gravidanza, effettuare il test per scoprire se si è incinta o meno troppo presto potrebbe causarvi una brutta delusione.

Correte in bagno e … il test è negativo! Eppure i sintomi ci sono tutti: quindi, che fare? Innanzitutto non fatevi prendere dallo sconforto perché molto probabilmente avete fatto tutto troppo in fretta e probabilmente il test non ha rivelato i vostri valori Beta HCG attraverso l’urina. In questo caso, per togliervi ogni dubbio, potreste effettuare un esame del sangue e insieme all’aiuto del vostro medico curante o del ginecologo di fiducia , per leggere i risultati. Forse, quel negativo nascondeva una sorpresa più che gradita.

Test di gravidanza negativo: quando preoccuparsi

Come dicevamo prima, è sempre bene non “fidarsi” del primo no. Capita infatti, più spesso di quanto si pensi, di trovarsi difronte ad un falso negativo, ovvero ad un test di gravidanza che non rileva il vostro stato interessante anche se in realtà il bebè ha già trovato il suo posticino dove crescere dentro di voi.

Tuttavia, non è nostra intenzione regalare false speranze: un test negativo può anche essere veramente negativo. Quindi, c’è da preoccuparsi? Non è detto che si possa rimanere incinta subito al primo tentativo, spesso molte donne devono provarci molti mesi prima di dare la lieta notizia ad amici e parenti. Quindi se siete in buona salute e il vostro ciclo è regolare ma il test di gravidanza risulta negativo, significa solo che dovrete riprovarci magari il prossimo mese. Se invece il test di gravidanza è negativo, e il vostro stato di non gravidanza è confermato anche dall’esame del sangue, ma il ciclo non arriva allora forse è il caso di consultare un medico perché probabilmente il vostro stato di salute non è al massimo della forma. Infatti, l’amenorrea, cioè l’assenza di ciclo anche in caso di una non gravidanza, potrebbe essere sintomo di qualche patologia più grave oppure di una situazione fisiologica di troppo stress.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.