Ovulazione: come riconoscerla

Esistono diversi modi per riconoscere l'ovulazione. Scopriamo insieme quali.

L’ovulazione avviene tipicamente a metà del tuo ciclo mestruale e sei più fertile durante i tre giorni che la precedono. Può essere difficile sapere quando stai ovulando.

Per capirlo, puoi seguire i sintomi comuni dell’ovulazione, come i cambiamenti della tua temperatura corporea basale, del tuo muco cervicale e della tua cervice.

Cos’è l’ovulazione?

L’ovulazione è quando rilasci una cellula uovo da una delle tue ovaie. Dai cinque giorni prima dell’ovulazione fino al giorno dell’ovulazione, sei potenzialmente fertile. Ma le tue possibilità di rimanere incinta sono maggiori se hai rapporti sessuali negli ultimi tre giorni di questa finestra di sei giorni.

Quando avviene l’ovulazione?

Generalmente, si ovula a metà del ciclo mestruale. Se hai un ciclo medio di 28 giorni, potresti ovulare intorno al 14° giorno.

Tuttavia, la lunghezza dei cicli normali può variare da 21 a 35 giorni. Alcune donne ovulano intorno allo stesso giorno di ogni ciclo, ma per altre i tempi sono difficili da individuare.

Imparare a identificare e seguire i sintomi dell’ovulazione può aiutarti a pianificare quando avere rapporti se vuoi rimanere incinta.

Sintomi

Quasi tutte le donne hanno questi tre sintomi dell’ovulazione:

  • Cambiamenti nella temperatura corporea basale (BBT). La tua BBT è la tua temperatura corporea più bassa in un periodo di 24 ore.

    Il giorno dopo l’ovulazione, la tua BBT salirà da 0,5 a 1,0 gradi Fahrenheit e rimarrà elevata fino alle prossime mestruazioni

  • Cambiamenti nel muco cervicale. Il muco cervicale è lo scarico vaginale che a volte trovi sullo slip. Durante i pochi giorni che precedono l’ovulazione e subito dopo, si può notare un aumento del muco cervicale e un cambiamento nella sua consistenza
  • Cambiamenti nella cervice. Durante l’ovulazione la cervice è più morbida, più alta, più umida e più aperta

I seguenti sintomi non sono così comuni o coerenti come quelli descritti sopra, quindi potresti averli tutti, alcuni o nessuno. Possono includere:

  • Tenerezza del seno
  • Leggeri crampi o fitte all’addome, o un mal di schiena unilaterale
  • Spotting molto lieve (sanguinamento vaginale o perdite che possono verificarsi quando una cellula uovo viene rilasciata)
  • Senso dell’olfatto accentuato
  • Aumento del desiderio sessuale (alcune donne dicono di sentirsi sexy, più socievoli e fisicamente più attraenti)
  • Cambiamenti nell’appetito o nell’umore
  • Ritenzione di liquidi

Come calcolarla

Non c’è un metodo infallibile per prevedere quando ovulerai. Qui ci sono alcuni modi in cui puoi stimare quando è più probabile che accada, così puoi provare a cronometrare il sesso o l’inseminazione intrauterina (IUI) di conseguenza, e aumentare le tue possibilità di rimanere incinta.

Se quell’uovo viene fecondato da uno spermatozoo e si impianta nel tuo utero, sei incinta!

Il metodo del calendario

Se il tuo ciclo è regolare, lo stesso numero di giorni ogni volta, puoi provare il metodo del calendario (noto anche come metodo dei giorni standard).

Per stimare quando ovulerai:

  • Trova il giorno previsto per l’ovulazione: per farlo, conta indietro di 14 giorni da quando ti aspetti le prossime mestruazioni
  • Calcola la tua finestra fertile: questo include il giorno dell’ovulazione e i cinque giorni precedenti. Così, per esempio, se il giorno 1 è il primo giorno delle tue mestruazioni e il giorno 28 è il giorno prima del tuo prossimo ciclo, sarai fertile dal 9 al 14 giorno
  • Enfatizza gli ultimi tre giorni: hai molte più probabilità di rimanere incinta durante gli ultimi tre giorni della tua finestra fertile che durante i giorni immediatamente successivi all’ovulazione

Questo perché il tuo uovo sopravvive nelle tube di Falloppio per 24 ore dopo l’ovulazione. E anche se gli spermatozoi possono sopravvivere nel corpo di una donna fino a cinque giorni, è più probabile che fecondino il tuo uovo entro tre giorni dopo aver fatto sesso. Questo metodo è il modo più semplice per stimare la tua finestra fertile, ma non è molto accurato, anche se hai una buona idea di quando inizierà il tuo prossimo periodo. Questo perché l’ovulazione raramente avviene esattamente 14 giorni prima delle mestruazioni.

In un grande studio su donne con cicli di 28 giorni, il giorno dell’ovulazione variava da sette a 19 giorni prima delle mestruazioni. L’ovulazione è avvenuta 14 giorni prima delle mestruazioni solo il 10% delle volte. Quindi puoi vedere come sia possibile perdere del tutto la tua finestra fertile usando questo metodo. D’altra parte, è semplice, gratuito e vale la pena provare, soprattutto se non hai fretta di concepire.

Ovulazione sintomi

Kit di previsione

Testare i tuoi livelli ormonali con un kit di previsione dell’ovulazione (OPK) è un modo più affidabile per identificare la tua finestra fertile, anche se non funziona perfettamente per tutte le donne.

Ci sono due tipi di kit:

  • Test delle urine: il test della pipì su un bastoncino indica quando il tuo livello di ormone luteinizzante (LH) è salito, il che di solito significa che una delle tue ovaie rilascerà presto un uovo. Alcuni test misurano il livello di un altro ormone, l’estrone-3-glucuronide (E3G), che sale anch’esso intorno al momento dell’ovulazione
  • Test della saliva: si usa un microscopio per individuare un modello nella tua saliva che indica l’aumento di estrogeni che avviene nei giorni precedenti l’ovulazione

Entrambi i tipi di test mostrano un risultato positivo nei giorni prima dell’ovulazione, dandoti il tempo di pianificare in anticipo il sesso per concepire un bambino. I kit sono disponibili in farmacia o online senza prescrizione medica. Possono costare tra i 10 e i 50 euro ciascuno.

Monitora i sintomi

Puoi seguire i sottili cambiamenti nella tua temperatura corporea basale, nel muco cervicale e nella fermezza cervicale per alcuni cicli per cercare di determinare quando ovuli. Se presti attenzione a questi indizi e li annoti su un grafico o un’applicazione, potresti vedere un modello che può aiutarti a prevedere quando è probabile che tu possa ovulare. Se i tuoi periodi sono irregolari, tuttavia, potresti non notare uno schema.

Il grafico è gratuito (dopo aver comprato il termometro), ma questo metodo richiede tempo e sforzo per farlo accuratamente.

Ecco come tracciare ogni sintomo:

  • Temperatura corporea basale: usa uno speciale termometro basale (che puoi comprare online o in farmacia) per misurare la tua BBT ogni giorno, proprio quando ti svegli e dopo che hai avuto almeno tre ore di sonno ininterrotto. Dopo l’ovulazione, il tuo BBT aumenterà da 0,5 a 1,0 gradi Fahrenheit e rimarrà così fino a quando avrai le mestruazioni. Il cambiamento di temperatura non ti dice quando ovulerai, ma solo che hai ovulato, quindi è importante usare questo metodo insieme all’osservazione dei cambiamenti del muco cervicale durante il tuo ciclo
  • Muco cervicale: per la maggior parte del mese potresti avere poco muco cervicale, o potrebbe essere denso e appiccicoso. Nei pochi giorni prima, durante e subito dopo l’ovulazione, noterai un aumento del muco cervicale e un cambiamento nella sua consistenza. Diventerà chiaro, scivoloso ed elastico (come un albume crudo). Questo è il momento, poco prima dell’ovulazione, in cui il rapporto sessuale ha maggiori probabilità di portare al concepimento
  • Cambiamenti della cervice: quando ti avvicini all’ovulazione, la tua cervice diventa morbida, alta, aperta e bagnata. Dopo l’ovulazione, questi segni si invertono e la cervice diventa ferma, bassa, chiusa e secca. Puoi sentire questi cambiamenti se raggiungi l’interno della tua vagina con un dito.

Può anche aiutare essere consapevole di altri sintomi dell’ovulazione che potresti avere, come spotting o crampi. Anche se questo non è un modo preciso per determinare quando stai ovulando, può essere utile essere consapevoli di questi sintomi (se li hai) mentre usi il calendario, OPK, o i metodi di registrazione.

Come controllare la cervice

Se gli altri segni di fertilità sono ovvi, produci muco cervicale di qualità fertile prima dell’ovulazione e hai un cambiamento di temperatura sostenuto dopo l’accumulo di muco cervicale, non dovresti aver bisogno di controllare la tua cervice.

Molte donne non hanno familiarità con il toccare la cervice. E quando lo fanno, potrebbero non sapere esattamente come dovrebbe essere. (Quanto morbido è “morbido”, per esempio?)

Ecco cosa devi sapere sul controllo della cervice:

  • Controlla quando il tuo muco cambia consistenza: il modo migliore per conoscere la tua cervice è iniziare a controllarla quando il tuo muco cervicale cambia consistenza, e continuare a controllare per alcuni giorni dopo che la tua temperatura è salita. Questa fase di circa cinque giorni è quando noterai il cambiamento più brusco
  • Inserisci il dito fino alla nocca media: per controllare la tua cervice, inserisci il tuo dito medio pulito nella vagina fino almeno alla nocca media o anche oltre. Nota come la cervice si sente al tatto. Poco prima dell’ovulazione può sembrare come le tue labbra. Dopo l’ovulazione sarà più dura, come la punta del tuo naso
Scritto da Stefania Netti
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contrarre il COVID-19 durante la gravidanza può far male al bambino?

Temperatura corporea basale e ovulazione: cosa sapere

Leggi anche
  • YogaYoga: può aiutare a rimanere incinta?

    Lo yoga potrebbe portare grandi benefici a 360 gradi.

  • vaccino antinfluenzaleVaccino antinfluenzale: è sicuro se si vuole una gravidanza?

    Il vaccino antinfluenzale può fare molto di più.

  • Utero retroverso in gravidanzaUtero retroverso in gravidanza: problematiche possibili

    Un utero retroverso non crea alcun tipo di problema durante la gravidanza, anzi avere l’utero retroverso facilita la gravidanza. Scopri il perché.

  • Loading...
  • VacanzaUna vacanza può aiutare a rimanere incinta?

    La luna di concepimento potrebbe essere particolarmente utile.

  • Una ragazza può rimanere incinta se ha il ciclo ?Una ragazza può rimanere incinta se ha il ciclo ?
Contents.media