Contrarre il COVID-19 durante la gravidanza può far male al bambino?

Il COVID-19 può recare gravi problemi al nascituro? Scopriamo insieme quali sono i rischi.

La gravidanza è un periodo eccitante ma anche molto stressante, soprattutto durante la pandemia da COVID-19. La tua mente corre con mille domande e preoccupazioni che vanno da lievi (ma non stupide, non ci sono domande stupide quando sei incinta) a molto serie.

Una domanda comune è come la malattia influenza il bambino mentre sei incinta. Dovresti sempre far sapere al tuo medico se hai la febbre durante la gravidanza, perché alcuni virus possono influenzare la salute del tuo bambino. Gli esempi includono:

  • citomegalovirus (CMV)
  • varicella-zoster
  • virus Zika
  • rosolia
  • parvovirus B19
  • herpes
  • HIV

Nel 2019, un nuovo virus ha colpito la scena mondiale e si è diffuso rapidamente: un nuovo coronavirus, responsabile della malattia respiratoria COVID-19.

Con il virus Zika e i suoi rischi di anomalie alla nascita, ancora freschi nella mente di molte persone, le donne incinte potrebbero aver aggiunto un’altra preoccupazione alle loro liste crescenti.

E nel 2020, l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha dichiarato l’epidemia globale di COVID-19 una “emergenza di salute pubblica di interesse internazionale”. Sono parole che fanno paura. COVID-19 è ancora una nuova malattia che non è stata ben studiata.

Come colpisce le donne incinte e i loro bambini in via di sviluppo non è completamente noto. E questo è snervante.

Ma prima di farti prendere dal panico, continua a leggere. Ecco cosa devi sapere sul nuovo coronavirus se sei incinta o stai pianificando una gravidanza.

Cos’è il coronavirus?

I coronavirus sono una famiglia di virus che circolano sia negli esseri umani che negli animali e possono causare tutto, dal comune raffreddore a malattie respiratorie più gravi.

Alla fine del 2019 un nuovo coronavirus, chiamato coronavirus 2 della sindrome respiratoria acuta grave (SARS-CoV-2), è emerso nell’uomo a Wuhan, in Cina. Gli esperti di Trusted Source non sono esattamente sicuri di come il virus abbia avuto origine o si sia diffuso, ma sospettano che possa essersi trasferito all’uomo dal contatto con un animale.

Il virus causa una malattia respiratoria chiamata COVID-19.

Di quali sintomi devono essere consapevoli le donne incinte o che allattano?

Il COVID-19 è principalmente una malattia respiratoria. I sintomi appaiono tipicamente tra i 2 e i 14 giorni dopo l’esposizione al nuovo coronavirus. I dati delle persone che hanno contratto il COVID-19 in Cina hanno rilevato un periodo di incubazione medio di 4 giorni. I sintomi più comuni, che tu sia incinta o meno, sono:

  • tosse
  • febbre
  • respiro corto
  • stanchezza

Altri sintomi includono:

  • brividi, che a volte possono verificarsi insieme a tremori ripetuti
  • mal di gola
  • mal di testa
  • perdita dell’olfatto o del gusto
  • dolori muscolari

Chiama il tuo medico se hai uno di questi sintomi e sei incinta. Potresti aver bisogno di essere visitata e forse di fare anche un test, ma è importante avvisare il tuo medico prima di andare in ufficio, in modo che il personale possa prendere precauzioni per proteggere la propria salute e quella degli altri pazienti.

COVID durante la gravidanza

Le donne incinte sono più suscettibili al virus?

Il virus non è stato studiato a fondo, quindi nessuno può dirlo con certezza. Il Centers for Disease Control and Prevention (CDC) nota che le donne incinte sono più suscettibili degli altri a tutti i tipi di infezioni respiratorie, come l’influenza. Questo è in parte perché la gravidanza cambia il sistema immunitario e in parte a causa del modo in cui essa ha un impatto sui polmoni e sul cuore.

Anche così, a partire da marzo 2020, non ci sono prove concrete che suggeriscono che le donne incinte siano più inclini al COVID-19 durante la gravidanza rispetto alle altre persone, dice uno studio del 2020. Anche se prendono l’infezione, non hanno più probabilità degli altri di avere gravi complicazioni della malattia, come la polmonite.

Quali trattamenti medici sono sicuri per le donne incinte con il coronavirus?

Il trattamento per il COVID-19 durante la gravidanza è simile al trattamento di altre malattie respiratorie. Che tu sia incinta o no, i medici consigliano di:

  • prendere acetaminofene (Tylenol) per una febbre di 38°C o superiore
  • rimanere ben idratata con acqua o bevande a basso contenuto di zucchero
  • riposare

Se l’acetaminofene non fa scendere la febbre, hai difficoltà a respirare o inizi a vomitare, chiama il tuo medico per ulteriori indicazioni.

Quanto è pericoloso per una donna incinta prendere il coronavirus?

Poiché il virus è così nuovo, ci sono pochi dati su cui basarsi. Gli esperti possono attingere al passato: Trusted Source nota che le donne incinte che hanno preso altri coronavirus correlati hanno una maggiore possibilità di avere esiti peggiori rispetto alle donne incinte che non hanno queste infezioni.

Eventi come aborto spontaneo o un’infezione più grave sono stati osservati in donne incinte con altri coronavirus. Una febbre alta nel primo trimestre di gravidanza, indipendentemente dalla sua causa, può portare a difetti di nascita.

Ok, fate un respiro profondo. Sappiamo che sembra spaventoso, ma tutte le notizie non sono terribili, soprattutto se guardiamo alle donne incinte che hanno partorito mentre erano malate di questo particolare virus. Secondo un rapporto dell’OMS, che ha esaminato un piccolo campione di donne incinte con COVID-19, la stragrande maggioranza non ha avuto casi gravi. Delle 147 donne studiate, l’8% aveva un COVID-19 grave e l’1% era critico.

Il Royal College of Obstetricians and Gynaecologists riferisce che mentre alcune donne cinesi con sintomi di coronavirus hanno dato alla luce bambini pretermine, non è chiaro se i bambini siano nati presto a causa dell’infezione o perché i medici hanno deciso di rischiare un parto prematuro perché le future mamme non stavano bene. Non hanno neanche visto alcuna prova che questo particolare coronavirus causi un aborto spontaneo.

Il virus può passare al bambino durante la gravidanza o il parto?

A giudicare dalle donne che hanno partorito mentre erano infettate da questo coronavirus, la risposta è che è improbabile, o più precisamente, che non ci sono prove definitive che lo faccia. Il COVID-19 è una malattia che si trasmette principalmente da persona a persona attraverso le goccioline (si pensi alla tosse e agli starnuti delle persone infette). Il tuo bambino può essere esposto a queste goccioline solo dopo la nascita.

In un piccolo studio, guardando nove donne cinesi incinte infettate con il nuovo coronavirus nell’ultimo trimestre di gravidanza, il virus non si è mostrato in campioni presi dal loro liquido amniotico o dal sangue del cordone ombelicale.

Tuttavia, in uno studio leggermente più grande, tre neonati nati da donne con COVID-19 sono risultati positivi al virus. Gli altri 30 neonati del gruppo sono risultati negativi, e i ricercatori non sono sicuri se i bambini che positivi abbiano davvero contratto il virus nell’utero o poco dopo il parto.

Il coronavirus può passare attraverso il latte materno?

Nei pochi studi che sono stati fatti sulle donne che allattano al seno con il coronavirus, la risposta sembra essere negativa. Gli esperti avvertono che devono essere fatte più ricerche prima di poter dire definitivamente che non ci sono rischi.

Se sei una neomamma che ha il COVID-19 durante la gravidanza (o pensi di averlo), parla con il tuo medico dei pro e dei contro dell’allattamento al seno. Se decidi di allattare, puoi aiutare a limitare l’esposizione del tuo bambino al virus:

  • indossando una mascherina
  • lavandoti accuratamente le mani prima di toccare il tuo bambino
  • lavandoti accuratamente le mani prima di maneggiare un tiralatte o un biberon
  • considerando di far dare al bambino un biberon di latte materno spremuto da qualcuno che sta bene
Scritto da Stefania Netti
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Metodo del pianto controllato: tutto ciò che dovete sapere

Ovulazione: come riconoscerla

Leggi anche
  • Yogurt adatti ai neonatiYogurt adatti ai neonati: quali sono e come scegliere i migliori

    In base a cosa scegliere gli yogurt per i neonati e a cosa evitare di questo alimento.

  • Yoga o meditazione zen in gravidanzaYoga o meditazione zen in gravidanza

    Praticare Yoga in gravidanza può essere di grande aiuto per i periodi che precedono il parto. Scopriamo insieme tutti i benefici.

  • yoga in gravidanzaYoga in gravidanza: i migliori esercizi per mamme e bambino

    Lo yoga è una disciplina orientale che apporta benefici anche in gravidanza. Conosciamolo meglio anche attraverso alcuni libri.

  • Loading...
  • yoga gravidanza terzo trimestreYoga in gravidanza nel terzo trimestre: gli esercizi

    Il terzo trimestre di gravidanza è il più pesante. La posizione della farfalla e la posizione propizia sono adatte per prepararsi al momento del parto

  • Yoga in gravidanza secondo trimestreYoga in gravidanza nel secondo trimestre: i consigli

    Nel secondo trimestre di gravidanza lo yoga è utile per mantenere l’elasticità del corpo in vista del parto. Quali posizioni eseguire senza rischi?

Contents.media