Gonadotropine: come funziona il farmaco per la fertilità

La gonadotropina può facilitare il concepimento, in particolar modo se abbinata ad alcuni trattamenti specifici.

Esistono diversi trattamenti farmacologici per la fertilità, come le gonadotropine. Vediamo nel dettaglio come funzionano.

Le gonadotropine sono per me?

Una gonadotropina può aiutarti a ovulare se hai provato a prendere il clomifene, un farmaco per la fertilità, ma il tuo corpo non ha risposto.

Un medico potrebbe anche prescrivere una gonadotropina se non produci abbastanza FSH e LH, ovvero gli ormoni necessari per l’ovulazione.

Se ti stai sottoponendo all’inseminazione intrauterina (IUI) o a un trattamento di tecnologia riproduttiva assistita (ART), come la fecondazione in vitro (IVF), una gonadotropina può aiutarti a produrre più ovuli per la procedura.

Le gonadotropine funzionano per gli uomini?

Una gonadotropina può aiutare gli uomini che hanno uno squilibrio ormonale legato a un basso numero di spermatozoi, o una scarsa qualità o motilità dello sperma.

Leggi di più sui farmaci per la fertilità per gli uomini.

Com’è il trattamento con le gonadotropine?

Il trattamento con gonadotropina può essere emotivamente intenso per alcune donne se si preoccupano della risposta del loro corpo al farmaco. Inoltre, le donne che ricevono il trattamento con gonadotropina vanno nell’ufficio del medico per un monitoraggio frequente. Ecco cosa comporta il trattamento:

Produrre gli ovuli: la gonadotropina umana della menopausa, l’urofollitropina o l’FSH ricombinante spinge le ovaie a produrre diversi ovuli.

Uno di questi farmaci viene iniettato nel muscolo o sotto la pelle. Il medico o l’infermiera ti dice quale tipo di iniezione usare e come minimizzare gli effetti collaterali, e tu o il tuo partner fate l’iniezione. L’iniezione viene eseguita ogni giorno, molto probabilmente a partire dal secondo o terzo giorno delle mestruazioni. La maggior parte delle donne si sottopone alle iniezioni da 7 a 12 giorni. Anche se se le tue ovaie sono lente a rispondere, il medico può aumentare la dose o somministrarti l’iniezione per più tempo.

Controllare i follicoli: le sacche piene di liquido dove maturano gli ovuli sono chiamati follicoli ovarici e sono monitorati da frequenti esami del sangue ed ecografie. Fai tre o quattro visite nell’ufficio del medico.

Rilasciare gli ovuli: quando i follicoli sono abbastanza grandi, le iniezioni si fermano e si fa un’iniezione di hCG. Questa iniezione “trigger” dice ai follicoli di rilasciare gli ovuli maturi nelle tube di Falloppio, che di solito avviene circa 36 ore dopo.

Cronometrare il concepimento: per concepire, fai sesso da 12 a 36 ore dopo l’iniezione di trigger. Se hai la IUI, la procedura di solito è programmata da 24 a 36 ore dopo il trigger shot. Poi, se un ovulo si aggancia a uno spermatozoo sano nel suo percorso verso l’utero, c’è una possibilità che tu rimanga incinta.

Quanto dura il trattamento con la gonadotropina?

Se usi una gonadotropina seguita da un rapporto sessuale o IUI, avrai delle iniezioni e visiterai l’ufficio del medico per frequenti esami del sangue ed ecografie per circa due settimane prima di avere rapporti sessuali o una procedura IUI.

Se prendi le gonadotropine e fai un trattamento ART (come la FIVET), l’intero processo dura dalle tre alle sei settimane. La maggior parte delle donne passano da tre a sei cicli di gonadotropine, con o senza una procedura come la IUI, prima di passare alla FIVET. Se le percentuali di successo non migliorano più a lungo si prendono i farmaci, quindi se si prova tre o più volte e non si rimane incinta, il medico può aumentare la dose, provare un farmaco diverso, o suggerire un altro tipo di trattamento.

gonadotropine trattamento fertilità donne

Quali sono i rischi del trattamento con gonadotropine?

Concepire multipli è la complicazione più comune del trattamento con gonadotropine, anche quando sei monitorata attentamente. Hai fino al 30% di possibilità di concepire gemelli o più con le gonadotropine. Di queste gravidanze, due terzi sono gemelli e un terzo sono triplette. Anche se molte coppie la considerano una benedizione, portare i multipli aumenta il rischio di aborto spontaneo e altre complicazioni. Se si accoppiano rapporti sessuali temporizzati con una gonadotropina, si può essere chiesto di interrompere le iniezioni se tre o più follicoli stanno crescendo a maturità o se il tuo estrogeno supera un certo punto.

Le donne che prendono una gonadotropina occasionalmente sviluppano la sindrome da iperstimolazione ovarica (OHSS). L’OHSS accade quando una donna produce troppi ovuli dopo aver preso il farmaco. Le ovaie si gonfiano rapidamente e il liquido si accumula nell’addome, o intorno al cuore o ai polmoni. Circa il 10-20% dei cicli di gonadotropina risultano in una forma lieve di OHSS, che può causare un improvviso aumento di peso, nausea, vomito o diarrea, ma di solito va via da sola. Nell’1-2 per cento dei cicli di gonadotropina, l’OHSS è abbastanza grave da richiedere l’ospedalizzazione e può portare a coaguli di sangue, problemi renali, o molto raramente, la morte.

Il lato positivo: contrariamente a quanto pensavano alcuni ricercatori anni fa, studi recenti hanno scoperto che prendere farmaci per la fertilità come le gonadotropine non aumenta il rischio di cancro alle ovaie.

Qual è il tasso di successo delle gonadotropine?

Il tasso di gravidanza per le gonadotropine con rapporti sessuali a tempo è del 15% per ciclo. Se rimani incinta, hai il 30% di possibilità di concepire due o più gemelli. La tua possibilità individuale di avere un bambino dipende da diversi fattori, tra cui la tua età e la quantità e la qualità dello sperma del tuo partner.

Quanto costano le gonadotropine?

Potresti spendere da $1.000 a $5.000 per ciclo di trattamento di gonadotropina, a seconda del dosaggio e di quanto tempo hai bisogno. Questa stima non include le visite in ufficio, gli esami del sangue o gli ultrasuoni.

Se la tua assicurazione non copre questo trattamento, potresti dover pagare il costo in anticipo.

Scritto da Stefania Netti
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Infertilità: trattamento farmacologico per le donne

Le nascite gemellari sono in calo, ed è un buon segno

Leggi anche
  • YogaYoga: può aiutare a rimanere incinta?

    Lo yoga potrebbe portare grandi benefici a 360 gradi.

  • vaccino antinfluenzaleVaccino antinfluenzale: è sicuro se si vuole una gravidanza?

    Il vaccino antinfluenzale può fare molto di più.

  • Utero retroverso in gravidanzaUtero retroverso in gravidanza: problematiche possibili

    Un utero retroverso non crea alcun tipo di problema durante la gravidanza, anzi avere l’utero retroverso facilita la gravidanza. Scopri il perché.

  • Loading...
  • VacanzaUna vacanza può aiutare a rimanere incinta?

    La luna di concepimento potrebbe essere particolarmente utile.

  • download30Una ragazza può rimanere incinta se ha il ciclo ?
Contents.media