Inseminazione intrauterina: come funziona

Uno dei trattamenti più conosciuti ed efficaci. Scopriamolo nel dettaglio.

Uno dei trattamenti più conosciuti è l’inseminazione intrauterina. La nonna di tutti i trattamenti di fertilità, l’inseminazione artificiale, risale alla fine del XVIII secolo. A quei tempi, il metodo prevedeva l’uso di sperma sano e una sorta di pipetta.

Oggi, lo sperma viene “lavato” e posizionato con cura nell’utero, utilizzando la procedura chiamata inseminazione intrauterina, o IUI.

L’inseminazione intrauterina fa per me?

La IUI può aiutarti a concepire se il tuo partner ha un basso numero di spermatozoi o una scarsa motilità dello sperma. La scarsa motilità significa semplicemente che lo sperma ha difficoltà a raggiungere un ovulo. L’inseminazione intrauterina aiuta anche se stai prendendo farmaci per ovulare o produrre più ovuli, ed è programmata per aumentare le tue possibilità di gravidanza.

Altri problemi di fertilità trattabili con IUI includono:

  • Infertilità inspiegabile
  • Cicatrici cervicali o anomalie del muco cervicale
  • Forte dolore durante il sesso
  • Problemi con l’eiaculazione o lo sviluppo di un’erezione
  • Malattie sessualmente trasmissibili, come l’HIV o l’epatite (in entrambi i partner)
  • Allergia allo sperma

La IUI può anche aiutare quando una donna usa lo sperma di un donatore per concepire un bambino, o quando un uomo che ha avuto il suo sperma congelato prima del trattamento del cancro è pronto ad avere un bambino.

Ad ogni modo, anche gli uomini possono essere affetti da infertilità, dovuta a svariate cause.

Come funziona l’inseminazione intrauterina?

La IUI richiede l’ovulazione, almeno una tuba di Falloppio aperta e un campione di sperma sano. Ogni trattamento IUI è chiamato “ciclo”, ovvero il tempo dal primo giorno delle mestruazioni all’ovulazione e all’inseminazione, e poi un test di gravidanza due settimane dopo.

La linea temporale per il trattamento IUI di solito va più o meno così:

  1. Produzione di ovuli. Le ovaie producono ovuli per la fecondazione in un paio di modi. Il medico può raccomandare un ciclo IUI “non stimolato” o naturale, il che significa che non vengono usati farmaci per la fertilità. Oppure il medico può darti un farmaco per la fertilità all’inizio delle mestruazioni per stimolare le ovaie a produrre più ovuli maturi. Le donne in genere rilasciano solo un ovulo al mese.
  2. Monitoraggio degli ovuli. Un kit di rilevamento dell’ovulazione può aiutarvi a localizzarla, dato che è necessaria per la tempistica dell’inseminazione. Quando un ovulo scoppia dal suo follicolo, il kit mostra un’impennata dell’ormone luteinizzante, e l’inseminazione di solito avviene il giorno dopo. Il vostro medico può anche capire quando avviene l’ovulazione facendo un’ecografia.
  3. Lavaggio dello sperma. Una volta che hai ovulato, è il momento per il tuo partner di produrre un campione di sperma, che viene poi “lavato”. Questo processo concentra gli spermatozoi più resistenti in una piccola quantità di liquido.
  4. Inseminazione. Il tuo medico usa un tubo sottile e lungo (un catetere) per mettere lo sperma concentrato direttamente nell’utero attraverso la cervice. La procedura è di solito indolore, ma alcune donne sentono leggeri crampi.
  5. Test di gravidanza. Un test di gravidanza viene fatto circa due settimane dopo l’inseminazione.

Quanto tempo richiede l’inseminazione intrauterina?

L’inseminazione dura solo pochi minuti, ma si può essere sotto farmaci per la fertilità per circa una settimana prima di ovulare. A seconda della causa del tuo problema di fertilità, potresti avere tre o quattro cicli di IUI prima di rimanere incinta o provare un altro trattamento, come la fecondazione in vitro (IVF).

Alcuni medici stanno consigliando alle donne dai 30 anni in su di provare la FIVET anche prima, come trattamento di prima linea o dopo uno o due cicli di IUI senza successo.

Inseminazione intrauterina trattamenti

Qual è la percentuale di successo dell’inseminazione intrauterina?

Le percentuali di successo dipendono dal problema di fertilità di una coppia e dall’età. Gli studi hanno scoperto che per le coppie con infertilità inspiegabile, il tasso di gravidanza per ogni ciclo di IUI naturale è di circa il 4-5%. Quando si usano farmaci per la fertilità, il tasso di gravidanza è di circa il 7-16%. Non ci sono statistiche nazionali sui tassi di nati vivi.

Quali sono i pro della IUI?

Per molte coppie, la IUI è il primo passo nel trattamento perché è meno invasivo e meno costoso di altri trattamenti di tecnologia riproduttiva assistita (ART), come la FIVET. Le coppie con problemi di fertilità maschile hanno un tempo più facile attraverso la IUI. Le coppie con problemi di fertilità inspiegabili hanno generalmente risultati migliori con la IUI che con i soli farmaci per la fertilità.

Questa procedura permette che la fecondazione avvenga naturalmente all’interno del tuo corpo.

Quali sono i contro della IUI?

Tu e il tuo partner dovete andare nell’ufficio del medico non appena si produce un ovulo. Di solito avete solo 24-36 ore di preavviso prima dell’ovulazione. Poiché il momento dell’inseminazione è così cruciale, il tuo partner deve essere in grado di produrre un campione di sperma masturbandosi in una tazza nell’ufficio del medico o nella clinica con poco preavviso.

L’assunzione di farmaci per la fertilità è legata a una maggiore possibilità di concepire due o più bambini, e portare in grembo più di un bambino è considerata una gravidanza ad alto rischio. Se usi un farmaco per la fertilità (come il clomifene citrato) per indurre l’ovulazione prima della IUI, la tua possibilità di avere gemelli è di circa il 10%. Se si utilizzano le gonadotropine per produrre ovuli multipli, la possibilità di concepire gemelli è di circa il 30%.

Con le gonadotropine, c’è una probabilità dal 10 al 20% di sviluppare una forma lieve di sindrome da iperstimolazione ovarica (OHSS), una condizione in cui le ovaie si ingrossano temporaneamente e il liquido fuoriesce nell’addome. Questo può essere fastidioso, ma di solito passa rapidamente senza trattamento. Le gonadotropine causano una forma grave di OHSS nell’1% dei cicli. Quest’ultimi, di solito, richiedono l’ospedalizzazione.

Quanto costa la IUI?

Il costo medio di un ciclo di IUI utilizzando lo sperma del tuo partner è di circa 865 dollari. Tieni presente che i costi del trattamento variano a seconda di quante medicine hai bisogno, dove vivi e se il tuo stato impone la copertura assicurativa per l’infertilità.

Se usi lo sperma di un donatore, preparati a spendere un po’ di più. Se l’assicurazione non copre il trattamento, dovrai pagare l’intero costo in anticipo.

Scritto da Stefania Netti
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Problemi di fertilità negli uomini: cause comuni

Trattamento farmacologico della fertilità per gli uomini

Leggi anche
  • YogaYoga: può aiutare a rimanere incinta?

    Lo yoga potrebbe portare grandi benefici a 360 gradi.

  • vaccino antinfluenzaleVaccino antinfluenzale: è sicuro se si vuole una gravidanza?

    Il vaccino antinfluenzale può fare molto di più.

  • Utero retroverso in gravidanzaUtero retroverso in gravidanza: problematiche possibili

    Un utero retroverso non crea alcun tipo di problema durante la gravidanza, anzi avere l’utero retroverso facilita la gravidanza. Scopri il perché.

  • Loading...
  • VacanzaUna vacanza può aiutare a rimanere incinta?

    La luna di concepimento potrebbe essere particolarmente utile.

  • download30Una ragazza può rimanere incinta se ha il ciclo ?
Contents.media