Notizie.it logo

Dislessia: come curarla dal logopedista

dislessia cura logopedista

La dislessia può essere curata dal logopedista con un percorso di riabilitazione adeguato per il bambino.

La dislessia è un disturbo specifico dell’apprendimento, non associato a ritardi cognitivi, disturbi emotivi o deficit neurologici. Esiste uno specialista, che sa come curarla, ed è il logopedista.

Si manifesta generalmente in età scolare quando il bambino sta iniziando a muovere i primi passi nella lettura e nella scrittura. Il bambino dislessico infatti, incontra difficoltà nello svolgere queste attività scolastiche ed ha bisogno di particolari attenzioni per superare le problematiche collegate a questo disturbo.

Bisogna però specificare che, nonostante le difficoltà legate alla lettura e scrittura, i bambini dislessici sono intelligenti, vivaci, socievoli e creativi. La dislessia infatti non influenza negativamente l’intelligenza e la capacità di socializzare del bambino.

I disturbi dell’apprendimento

Secondo diverse ricerche, sono molti i bambini che devono imparare a convivere con la dislessia.

Basti pensare che a circa il 2,5-10,0% della popolazione in età scolare è stato diagnosticato uno dei disturbi specifici dell’apprendimento e la dislessia risulta essere quello più diffuso.

Altri disturbi specifici dell’apprendimento possono essere la discalculia (difficoltà nel calcolo), la disgrafia (difficoltà nella scrittura) e la disortografia (difficoltà nell’apprendere l’ortografia). Inoltre, un bambino dislessico può presentare anche altre difficoltà legate ad altri disturbi dell’apprendimento. Quindi un disturbo non esclude l’altro.

Dislessia: i sintomi e le difficoltà

Come abbiamo visto, una persona dislessica incontra difficoltà nello svolgere attività legate alla scrittura e alla lettura. In particolare una persona dislessica:

  • legge e scrive lentamente;
  • confonde facilmente le lettere e il loro ordine nelle parole.

Inoltre può incontrare difficoltà:

  • nella comprensione di qualsiasi testo scritto;
  • a seguire un elenco di istruzioni;
  • nel ricordare le password, numeri di telefono o codici;
  • nel prendere appunti;
  • nello spiegare concetti anche semplici.

Ad oggi, non è stata ancora trovata una causa alla dislessia e agli altri disturbi specifici dell’apprendimento.

Numerose sono le ricerche effettuate circa questi disturbi.

Dislessia: come curarla dal logopedista

Come abbiamo detto, la dislessia è un disturbo dell’apprendimento e Il logopedista sa come curarla.
In particolare, si occupa di prevenzione, valutazione, trattamento riabilitativo delle patologie del linguaggio, della comunicazione in età evolutiva, adulta e geriatrica.

Questo specialista quindi, attraverso attività rieducative del linguaggio, riesce a potenziare e a riabilitare quelle carenze che riguardano in modo specifico le persone affette da dislessia. Che siano bambini, adolescenti o persone adulte, il logopedista attraverso esercizi e test, valuta e studia per ogni singolo paziente un particolare piano d’intervento da attuare in diverse sedute personalizzate.

Il logopedista: come agisce per curare la dislessia?

La rieducazione seguita da uno specialista del settore come il logopedista, è l’unico metodo che può aiutare la persona dislessica a superare i problemi legati al disturbo.

Generalmente, la valutazione attuata dal logopedista, in caso di pazienti bambini, parte con un colloquio iniziale tra il logopedista e i genitori, eventualmente anche con il bambino, per analizzare la situazione e per capire come agire.

Successivamente, il logopedista effettuerà una serie di incontri con il bambino per capire, tramite l’utilizzo di giochi, test e attività specifiche, quali problematiche incontra il bambino.

Infine, il logopedista incontrerà nuovamente i genitori per renderli partecipi e per spiegare quale terapia è meglio seguire per aiutare il bambino a superare le problematiche legate alla dislessia.

Seguiranno poi una serie di appuntamenti e incontri tra lo specialista e il bambino.

In questi incontri il logopedista metterà in atto il percorso di riabilitazione accordato precedentemente con i genitori del piccolo paziente.
Fondamentale in questa fase sarà il ruolo dei genitori, che dovranno accompagnare e sostenere il bambino in ogni fase, spronando e aiutando il logopedista affinché la terapia faccia l’effetto desiderato.

Anche per gli adolescenti e adulti, il percorso di riabilitazione è simile. Sarà compito del logopedista capire e aiutare il paziente a risolvere il più possibile i problemi legati alla dislessia tramite esercizi di linguaggio e di scrittura, letture mirate e test di valutazione.

© Riproduzione riservata

1
Scrivi un commento

1000
1 Discussioni
0 Risposte alle discussioni
0 Follower
 
Commenti con più reazioni
Discussioni più accese
1 Commentatori
più recenti più vecchi
Dislessia? Io ti conosco

Non esiste cura per la dislessia perché non è una malattia ma una caratteristica!

Leggi anche
Leggi anche