Notizie.it logo

Cosa vedere in Spagna con la famiglia: i luoghi da visitare

cosa vedere in spagna con la famiglia

Visitare la Spagna è sicuramente un'avventura non solo per gli adulti ma anche per i più piccoli. Luoghi come Barcellona, Valencia e Malaga ospitano tantissime meraviglie storiche e artistiche.

Per un viaggio in famiglia, la Spagna è un Paese straordinario, per i suoi paesaggi, la sua storia millenaria e le sue tradizioni che affondano le radici in tempi lontanissimi. Non si dimentichi poi la cucina che, tra tapas, Gazpacho e paella, soddisfa anche i palati più esigenti, compresi quelli dei bambini. Proprio i piccoli viaggiatori non si annoieranno di certo viaggiando in Spagna con la famiglia, in quanto non è difficile sapere cosa vedere e visitare. Metteranno alla prova il loro coraggio e li trasporteranno in dimensioni sospese nel tempo.

In Spagna con la famiglia: cosa vedere

La Mancia è una regione assai particolare della Spagna, tra piantagioni di zafferano punteggiate di fiori di crocus e lande aride color ocra dove spicca il candore dei mulini a vento di Consuegra, in provincia di Toledo. Don Chisciotte, l’hidalgo nato dal genio di Miguel de Cervantes, crede che questi antichi edifici siano “giganti dalle braccia rotanti” da combattere.

In realtà i dodici mulini a vento di Consuegra, siti in cima alla brulla collina Calderico, sono strutture assai antiche. Si produceva farina attraverso grandi pietre molari. Solo quattro sono funzionanti, mentre altri due, tra i quali il Bolero risalente al XVI secolo, sono musei. La vista più bella sui mulini a vento e sulla campagna della Murcia si ha dal vicino Castello di Consuegra, eretto anch’esso in cima alla collina nel XIII secolo su antiche vestigia romane.

Barcellona è una tappa obbligatoria nel corso di un viaggio in Spagna. Tra le decine di attrazioni imperdibili in città come la Sagrada Familia e la Rambla, c’è una che accontenterà tutta la famiglia. Si tratta del Parc Güell, sito dichiarato Patrimonio UNESCO che sembra essere uscito da una fiaba.

Il parco è stato progettato da Gaudì che si ispirò alla natura rivisitata in modo assai fantasioso e molto colorato. La tecnica trencadis simile al mosaico decora la Salamandra all’ingresso del parco, la panchina ondeggiante Banc de Trencadis in Piazza della Natura e le cupole della spettacolare Sala Hipostila. Questa sala costruita in stile dorico presenta ben 85 colonne che a loro volta sostengono una terrazza panoramica con vista su tutta la città di Barcellona.

Tra scienza e natura

Una delle maggiori attrazioni di Valencia è La Città della Scienza. sS tratta di un complesso museale progettato dal grande architetto Calatrava combinando acqua, metallo e cristallo. Tra le attrazioni più affascinanti del museo c’è prima di tutto il Planetario, sito all’interno dell’Hemisferic dove è possibile godersi film, documentari e video tridimensionali IMAX.

L’Oceanografic è invece uno degli acquari più grandi al mondo.

Gli ambienti marini sono riprodotti fedelmente e vi trovano spazio più di 500 specie di animali marini, compreso un delfinario e un suggestivo ristorante marino. Imperdibile poi una visita al museo delle Scienze Principe Felipe, che da lontano sembra quasi lo scheletro di un dinosauro. Dedicato al mondo tecnologico e scientifico, ma sopratutto all’Umbracle. Quest’ultimo è un belvedere dove, con vista sulla città di Valencia, è possibile passeggiare tra aranci, palme, specie arboree valenciane, buganvillea e madreselva.

Un altro luogo che farà sentire piccoli e grandi dei veri avventurieri è il Caminito del Rey, sito a 1 ora circa da Malaga. Si tratta di un sentiero lungo 3km costruito sui fianchi dl Desfiladero de Los Gaitanes, a picco sul fiume Guadalhorce. È stato costruito per permettere agli operai di raggiungere le centrali idroelettriche site ai lati della gola El Chorro e ben presto divenne uno dei percorsi più pericolosi al mondo.

Dopo la dovuta messa in sicurezza, il Caminito del Rey è percorribile anche dai bambini, purché abbiano più di 8 anni. Si incontrano vertiginose passerelle in vetro dalle quali si può godere del paesaggio sottostante, canyon, passaggi stretti e un ponte sospeso che metterà alla prova il coraggio di novelli Indiana Jones.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche
  • viaggiare con bambini marsupio zainoViaggiare coi bambini: marsupio o zaino?

    Sia il marsupio che lo zaino sono degli ottimi strumenti per portare i bambini con se quando si viaggia: vediamo quali sono i vantaggi e gli svantaggi di entrambi.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.