Cosa fare se il tuo bambino ha il raffreddore: la guida completa

Cosa fare se il tuo bambino ha il raffreddore: ecco una guida su quali sono i sintomi del tuo bambino, come curarlo e quali sono i casi più gravi per cui bisogna contattare il medico.

Il vostro bambino si è svegliato congestionato, con un naso chiuso. È irritabile e sconvolto ed è difficile dargli da mangiare a causa del naso chiuso. Vi state chiedendo cosa si può fare per far stare meglio il vostro bambino.

È normale che i bambini prendano il raffreddore? Quando si dovrebbe chiamare il medico? E se il raffreddore peggiora? Preoccuparsi è normale.

Tutti noi genitori ci preoccupiamo per i nostri bambini, soprattutto quando sono malati. Mentre solo in alcuni casi il raffreddore può essere preoccupante, la maggior parte dei bambini ritorna a stare bene senza accorgersene.

Perché il vostro bambino può avere un raffreddore

È noto che i neonati siano spesso congestionati, ma questa congestione è di solito lieve e non collegato ad una malattia. Quando un bambino ha il raffreddore completo, con un naso gocciolante e congestione, probabilmente ha un virus.

Il vostro bambino può avere un raffreddore da virus:

  • Qualcuno tossisce o starnutisce vicino a qualcuno che lo ha
  • Qualcuno malato che dà loro un bacio (siete liberi di dire ai vostri ospiti di non baciare il vostro bambino!)
  • Qualsiasi contatto diretto tra qualcuno che ha il raffreddore e il tuo bambino
  • Il vostro bambino che entra in contatto con una superficie o un giocattolo che è contaminato con un virus freddo

Segnali di un raffreddore

Advertisements

A volte può essere difficile distinguere un paio di starnuti o un lieve soffocamento e un vero e proprio virus. I segni di un raffreddore possono variare da bambino a bambino ed i sintomi possono essere diversi. Probabilmente hai a che fare con un raffreddore se:

    • Il naso del tuo bambino sta colando; il muco può essere chiaro in un primo momento, poi più scuro man mano che il raffreddore progredisce
    • Sta starnutendo spesso
    • Ha una febbre di basso grado
    • Ha poco appetito
    • Sta sbavando di più
    • Può avere difficoltà a mangiare e dormire a causa di un naso chiuso e mal di gola
    • Ha la tosse
    • È più irritabile del solito

Ci sono oltre 100 ceppi del raffreddore comune, e il vostro bambino sarà esposto a diversi di loro nei primi due anni di vita.

Infatti, poiché i bambini hanno un sistema immunitario meno maturo e non sono stati esposti a molti virus, possono contrarre molti più raffreddori rispetto ai bambini più grandi o adulti. Gli esperti stimano che i bambini avranno avuto 8-10 raffreddori dai due anni in su.

Segnali di un raffreddore

C’è un caso in cui dovete chiamare il vostro medico per il raffreddore del vostro bambino, ossia quando ha meno di tre mesi.

Anche se molti bambini di tre mesi affrontano bene il raffreddore, per alcuni bambini, ciò che sembra essere un raffreddore può essere una questione più grave, soprattutto se contrae un virus o infezione come, bronchiolite, groppa, polmonite, o l’influenza.

Per la maggior parte dei bambini più grandi, se i loro sintomi sono lievi, si può certamente chiamare il medico per un consiglio, ma di solito non è necessario portare il vostro bambino a fare una visita.

Tuttavia, se il vostro bambino mostra uno dei seguenti segni di avvertimento, una visita dal medico è d’obbligo:

      • Il vostro bambino non riesce a respirare
      • Le labbra o le unghie del tuo bambino diventano blu.
      • Il vostro bambino è molto letargico o insolitamente irritabile.
      • Al tuo bambino fa male l’orecchio.
      • La tosse del tuo bambino dura più di una settimana.
      • Il naso gocciolante del vostro bambino dura più di 10-14 giorni.
      • La temperatura del vostro bambino è più alta di 38.
      • Sembra che il tuo bambino stia peggiorando invece di riprendersi.
      • Il vostro bambino non sta bevendo o mangiando e mostra i segni di disidratazione (meno pannolini bagnati, per esempio).
      • Il tuo istinto genitoriale ti dice che c’è qualcosa che non va.

Cosa fare se il tuo bambino ha il raffreddore

Per fortuna, le parti più scomode del raffreddore, il naso chiuso, la congestione e la febbre bassa, di solito durano solo pochi giorni. La tosse del vostro bambino può prolungarsi per un’altra settimana. Ci sono alcuni semplici passaggi con cui si può cercare di alleviare i sintomi del bambino, o almeno renderli un po’ più confortevoli.

Ecco alcune cose da provare:

      • Gocce nasali saline seguite da una siringa a bulbo per pulire le vie nasali del bambino.
      • Un umidificatore fresco manterrà i passaggi nasali del vostro bambino umidi, consente alle mucose di rimanere sottile, e rende la respirazione più facile.
      • Se il bambino tossisce o è molto congestionato, portarlo in bagno per circa 15 minuti e accendere l’acqua calda fino a quando la stanza diventa fumante può essere utile.
      • Un bagno caldo può essere un ottimo trucco. Rimanete sempre con il vostro bambino quando è intorno all’acqua.
      • Il miele non è sicuro per i bambini sotto un anno, ma un cucchiaio di miele per i bambini oltre un anno può aiutare con la tosse.
      • Paracetamolo o ibuprofene possono aiutare; consultare sempre il medico per il dosaggio. L’ibuprofene non è raccomandato per i bambini sotto i sei mesi, e ai bambini non dovrebbe mai essere somministrata l’aspirina.
      • Mantenete il vostro bambino ben idratato e fatelo riposare

Quando vedere un medico

Anche in questo caso, se il bambino ha meno di tre mesi e mostra segni di un raffreddore, si dovrebbe chiamare il medico immediatamente; molto probabilmente vi verrà consigliato di prendere il vostro bambino e portarlo a fare una visita.

Qualsiasi bambino più grande deve essere portato da un medico se sta mostrando segni di difficoltà respiratorie (dispnea o retrazioni toraciche). I raffreddori di solito producono solo febbri basse sotto i 38 gradi, quindi se il vostro bambino ha una febbre più alta con un raffreddore, vale la pena visitare il medico. I bambini che diventano disidratati o molto letargici con un raffreddore dovrebbero essere visitati il più in fretta possibile.

Cosa farà il tuo dottore?

Una volta portato il vostro bambino, il medico:

      • Prenderà i segni vitali del vostro bambino, ascolterà la respirazione, esaminerà le orecchie e la gola e vi farà le domande circa i sintomi del vostro bambino e il corso della malattia.
      • Se il medico sospetta che il vostro bambino ha un virus più grave di un semplice raffreddore, può dare un’occhiata al naso o alla gola per identificare il virus o l’infezione che sta facendo il vostro bambino malato.
      • Anche se raro, se il vostro bambino è gravemente malato, disidratato o ha problemi di respirazione, il medico può raccomandare il ricovero in ospedale.
      • A seconda della diagnosi, il medico può raccomandare medicinali, come gli antibiotici per infezioni batteriche o trattamenti respiratori (broncodilatatori e steroidi) per dispnea.
      • Il medico può anche suggerire una riduzione dei medicinali. Consultare sempre il medico su quali farmaci sono adatti per il vostro bambino e il corretto dosaggio.

Se il vostro bambino sta ancora tossendo

È comune per i bambini avere una tosse persistente per un po’, anche dopo che i sintomi del raffreddore sono diminuiti. La tosse può durare una settimana e talvolta di più. Fino a quando la tosse non disturba il vostro bambino o causa difficoltà respiratorie, non c’è bisogno di preoccuparsi. Tuttavia, se è passata più di una settimana e la tosse non sta diminuendo, si dovrebbe chiamare il medico per una valutazione.

Si dovrebbe chiamare il medico immediatamente se:

      • La tosse è peggiorata e la febbre è tornata.
      • La tosse del vostro bambino è accompagnata da dispnea.
      • Se il vostro bambino sta avendo difficoltà a respirare a causa della tosse, se il suo petto si ritrae o se diventa blu, si dovrebbe portarlo al pronto soccorso.

Come prevenire i raffreddori futuri

In una certa misura, si deve fare pace con il fatto che i bambini prendano un paio di raffreddori nel loro primo anno o due. Mentre il loro sistema immunitario diventa più forte, avranno meno raffreddori. Tuttavia, ci sono precauzioni che si possono prendere per ridurre al minimo il raffreddore.

Le precauzioni generali che potete prendere per minimizzare le probabilità del vostro bambino che contrae un freddo includono:

    • Fate che chiunque interagisce con il vostro bambino si lavi le mani
    • Tutti gli assistenti dovrebbero starnutire e tossire nei loro gomiti, non nelle loro mani
    • Lavare le mani del vostro bambino frequentemente, particolarmente se sono stati fuori con altri bambini o nei posti pubblici in cui si riunisce una grande quantità di persone.
    • Tieniti aggiornato sulle vaccinazioni consigliate per il tuo bambino.
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Cosa fare quando il bambino cade: guida utile per i genitori

Cosa fare se il tuo bambino ha la febbre: tutto ciò che c’è da sapere

Leggi anche
  • Zoomarine orari 2020Zoomarine: tutti gli orari dell’estate 2020

    Zoomarine è uno dei parchi acquatici più amati d’Italia ed è finalmente pronto per riaprire i battenti dopo la quarantena: quali sono gli orari del 2020?

  • Zoomarine biglietti prezzi orariZoomarine: biglietti, prezzi e orari del parco

    Zoomarine è la scelta perfetta per tutte le famiglie che vogliono divertirsi insieme: ma come e dove informarsi in merito a biglietti, prezzi e orari?

  • Zoomarine Orari NavetteZoomarine Orari Navette
  • Zoomarine Orari AttrazioneZoomarine Orari Attrazione
  • Loading...
  • Zone erogene femminiliZone erogene femminili
Contents.media