Calcolo BMI del bambino: perché è importante e come si calcola

Il BMI, o indice di massa corporea, è un valore che mette in relazione il peso corporeo con l'altezza: il calcolo aiuta a capire se il bambino ha un buono stato di salute.

Il BMI (Body Mass Index), che in italiano significa Indice di Massa Corporea, è un indicatore molto importante per la salute dei propri figli perché mette in relazione il peso corporeo con l’altezza. A seconda del valore che questo indice assume è possibile determinare se un soggetto ha un peso normale oppure è in sovrappeso o addirittura è obeso.

Il BMI è considerato da tutti i medici un metodo molto efficace e affidabile per avere una valutazione semplice del peso di una persona: vediamo perché è così importante il calcolo del BMI del bambino.

BMI: come si calcola

Calcolare il BMI è facile, basta inserire alcuni dati in una formula. La formula del BMI consiste nella divisione del peso di un soggetto adulto, espresso in chilogrammi (kg), per il quadrato della sua statura espressa in metri (m).

Se sei interessato a calcolare il BMI di tuo figlio devi procedere così:

  • se il ragazzo pesa 55 kg e ha un’altezza di 165 cm il calcolo del BMI è: 1,65 x 1,65 =2,72; 55:2,72=20,22.
  • se un bambino pesa 14 kg ed è alto 91 cm il calcolo del BMI è: 0,91 x 0,91=0,82; 14:0,82=17,7.

Come si deve interpretare il BMI

Una volta calcolato il BMI è necessario saperlo interpretare, in modo tale da capire se il proprio figlio ha un indice di massa corporea ottimale oppure deve dimagrire o ingrassare. Per i ragazzi con più di 18 anni vi è una tabella scientifica che determina i parametri di normopeso.
I valori di riferimento sono:

  • BMI < a 16,0 il ragazzo è molto magro;
  • BMI 16,00-17,00 magro;
  • BMI 17,0-18,5 sottopeso;
  • BMI 18,5-24,9 normale;
  • BMI 25,0-29,9 sovrappeso;
  • BMI 30,0-40,0 obeso;
  • BMI 40 e più gravemente obeso.

L’interpretazione dei dati per i bambini e gli adolescenti differisce per età. Nei bimbi da 0 a 24 mesi non è possibile calcolare il BMI perché non è indicativo del peso ottimale di un bambino in piena fase di crescita. In questo caso è bene affidarsi alle tabelle indicanti i percentili di crescita. Per i bimbi di età superiore ai 2 anni sino ai 18 anni di età i valori differiscono a seconda del sesso. Femmine e maschi crescono in maniera differente e con ritmi diversi, quindi hanno una quantità di grasso diversa. Altri fattori da considerare sono: la costituzione, la familiarità con stati di obesità, l’attività fisica svolta dal bambino o dalla bambina, i dati relativi allo stato di salute e le abitudini alimentari. Calcolato il BMI è sempre consigliabile rivolgersi ad un medico per un’attenta valutazione.

Perché il calcolo il BMI del bambino è importante

Calcolare il BMI del bambino è davvero molto importante, perché fornisce diverse informazioni sullo stato di salute dei propri figli. Bambini e adolescenti che mantengono un peso ottimale hanno più possibilità di crescere con condizioni di benessere migliori. I bambini e i ragazzi che si avvicinano di più ai valori di BMI normali crescono più equilibratamente, hanno più energia per l’attività fisica, possiedono valori normali di pressione sanguigna, hanno un’attività cardiaca efficiente e un sistema cardiocircolatorio più forte e meglio funzionante, respirano meglio e dormono in maniera regolare con una qualità del sonno ristoratrice e tranquilla.

Valori non ottimali di BMI: i rischi

Quando i valori di BMI si discostano da quelli ottimali ragazzi e bambini vanno incontro a diversi rischi di salute. Coloro che riportano valori prossimi all’obesità e oltre hanno molta predisposizione, anche da adulti, a sviluppare una serie di patologie:

  • alti valori di colesterolo nel sangue;
  • ipertensione arteriosa;
  • asma;
  • diabete;
  • reflusso gastro-esofageo;
  • eccessivi accumuli di grasso nel fegato;
  • calcoli renali e alla cistifellea;
  • apnee notturne;
  • dolori e problemi vari ai muscoli e alle articolazioni.

I bambini e i ragazzi che sono sottopeso o eccessivamente magri svilupperanno, durante la crescita, patologie quali:

  • anemia cronica;
  • malnutrizione;
  • predisposizione all’osteoporosi;
  • disturbi del sonno;
  • incapacità di svolgere attività sportive.

Un’adeguata conoscenza del BMI dei propri figli aiuta a intervenire, qualora fosse necessario, per ripristinare il giusto livello di massa corporea in modo tale da garantirgli una crescita equilibrata e uno stato di salute davvero ottimale, sia del corpo che della psiche, anche da adulto.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Come fare il calcolo DPP sapendo la data del concepimento

Latte caldo ai bambini in estate: i consigli da seguire

Leggi anche
  • Zenzero contro la nauseaZenzero contro la nausea
  • Zanzare bambini rimediZanzare: i rimedi per difendere i bambini

    Le zanzare in estate, ma spesso si presentano anche in inverno, rappresentano un fastidio continuo, ma per i bambini possono essere anche dannose. Ecco dei consigli per proteggere e prevenire i vostri figli dalle punture di questi insetti.

  • Yogurt magro, fa bene e ha meno calorieYogurt magro, fa bene e ha meno calorie
  • Yoghurt senza zuccheroYoghurt senza zucchero
  • 
    Loading...
  • vomito bambiniVomito bambini: cosa fare e come fermarlo

    Cosa causa il vomito nei bambini e come si può fermare? Cerchiamo di capire il perché molti bambini soffrono di tale disturbo.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.