Vasectomia: tutto ciò che devi sapere

Seguire il tuo medico dopo la procedura è molto importante per assicurarsi che abbia avuto successo.

Una vasectomia è una procedura che rende un uomo sterile bloccando lo sperma. La procedura dura circa 15 minuti ed è molto sicura ed efficace. Le complicazioni sono rare e il recupero è rapido. Tuttavia, poiché l’inversione è complicata, la decisione di fare una vasectomia deve essere presa con attenzione.

Cos’è una vasectomia?

La vasectomia è una procedura sicura e molto efficace, progettata per rendere un uomo sterile. Un medico taglia i due tubi – chiamati vasoderivati – che portano lo sperma dai testicoli alla sacca che contiene lo sperma prima dell’eiaculazione. Gli uomini che si sottopongono a vasectomia possono ancora fare sesso ed eiaculare normalmente, ma il loro sperma non contiene spermatozoi, quindi non può fecondare un ovulo e causare una gravidanza.

Circa un uomo su cinque di età superiore ai 35 anni ha una vasectomia.

Dato che la procedura è considerata permanente, è bene pensarci bene e consultarsi con il proprio medico prima di programmarne una.

Quanto costa una vasectomia?

La vasectomia costa dai 350 ai 1000 euro – molto meno di un intervento chirurgico per sterilizzare una donna – e la maggior parte delle compagnie di assicurazione copre la procedura.

Come viene eseguita una vasectomia?

Ci sono due modi in cui la procedura può essere eseguita. Entrambi richiedono solo un anestetico locale (medicina anestetica), richiedono solo circa 15 minuti, e sono solitamente eseguiti nell’ufficio del medico. Per gli uomini che non si sentono a proprio agio a fare la procedura da svegli, molti medici offrono la procedura sotto una leggera sedazione. Parla con il tuo medico di quale procedura sarebbe meglio per te.

Vasectomia senza bisturi. La maggior parte dei medici oggi usa questa tecnica. In questa procedura, il medico ti dà un anestetico locale e poi usa le sue dita per manovrare i tubi dei deferenti vicino alla superficie della pelle. Una volta che sono in posizione, usa uno strumento speciale per fare un piccolo foro nella pelle. Quando vede i tubi attraverso quel foro, li taglia e poi li sigilla (cauterizzando o usando delle clip). Non c’è bisogno di punti di sutura. Il piccolo foro guarirà da solo.

Metodo convenzionale. Alcuni medici preferiscono questo approccio perché ritengono che permetta loro di vedere meglio le strutture su cui stanno lavorando durante la procedura. Il medico ti dà un anestetico locale e poi fa una piccola incisione su ciascun lato dello scroto. Successivamente solleva i tubi dei deferenti in superficie e li taglia in due. Infine, sigilla le estremità (cauterizzando o usando delle clip) e ricuce lo scroto. I punti si dissolvono da soli e non devono essere rimossi.

Recupero da una vasectomia

Il recupero da una vasectomia è piuttosto rapido. Nel giro di una settimana dovresti essere completamente guarito, e probabilmente ti sentirai meglio molto prima. Nel frattempo, usa queste tecniche per alleviare il tuo disagio:

Ghiaccio. Usa un impacco di ghiaccio (o un sacchetto di piselli congelati) sul tuo scroto (sopra la tua biancheria intima o avvolto in un asciugamano) per ridurre il gonfiore. È una buona idea portare con sé un impacco di ghiaccio nell’ufficio del medico, insieme a un sospensorio per aiutare a sostenere lo scroto dopo la procedura.

Sollievo dal dolore. Potresti sentire dolore per alcuni giorni dopo l’intervento. Se non ti senti bene puoi prendere acetaminofene, ma non ibuprofene o aspirina, perché questi possono aumentare il rischio di lividi o emorragie. Non è comune, ma se senti un forte dolore durante questo periodo, il medico ti darà degli antidolorifici per aiutarti a controllarlo.

Riposo. Prevedi di stare sdraiato per qualche giorno. Dovrai aspettare un giorno o due per fare il bagno o nuotare, ed è saggio aspettare una settimana prima di fare sesso, sollevare oggetti pesanti, andare in bicicletta, fare jogging, giocare a golf o impegnarsi in altre attività faticose. Se programmi l’operazione per un venerdì, puoi probabilmente tornare al lavoro lunedì, a meno che il lavoro non implichi uno sforzo fisico.

vasectomia uomini

La vasectomia è efficace subito?

No. Per le prime 20 eiaculazioni circa dopo la vasectomia, lo sperma può rimanere nelle tube. Il medico dovrà controllare il tuo campione di sperma almeno una volta dopo circa tre mesi per assicurarsi che sia privo di sperma. Fino ad allora, dovrai usare un’altra forma di contraccettivo quando fai sesso. Seguire il tuo medico dopo la procedura è molto importante per assicurarsi che abbia avuto successo.

La vasectomia è efficace quasi al 100%. In rari casi – 1 su 1.000 – le tube ricrescono insieme e l’uomo diventa di nuovo fertile. Questo è uno dei motivi per cui è importante seguire il proprio medico dopo la vasectomia per confermare che la procedura ha avuto successo.

Ci sono dei rischi da una vasectomia?

Alcuni pazienti sviluppano complicazioni minori, come:

Gonfiore o lividi. L’emorragia sotto la pelle potrebbe causare gonfiore o lividi, un problema che di solito si risolve da solo entro due o tre giorni. Se il livido persiste, metti i piedi in alto, applica un impacco di ghiaccio e riposa un po’.

Infezione. In rari casi, le incisioni o le punture sullo scroto si infettano, e a volte i tubi stessi possono infettarsi. Chiama il tuo medico se noti sangue o pus che trasuda dal sito, se sviluppi una febbre superiore a 38 gradi o se provi dolore estremo.

Tessuto cicatriziale. Alcuni uomini sviluppano tessuto cicatriziale all’interno dello scroto che potrebbe dover essere rimosso se diventa doloroso.

Granuloma dello sperma. Questa è una crescita che si sviluppa nel tempo nel 15-40% degli uomini che hanno la vasectomia. Succede perché il sistema immunitario del corpo reagisce alla perdita di sperma alla fine del vaso tagliato. Non è pericoloso e di solito viene trattato con ibuprofene se è fastidioso. Raramente (se diventa molto fastidioso), può essere necessario rimuoverlo chirurgicamente.

vasectomia dettagli

Più raramente, gli uomini che hanno la vasectomia potrebbero:

Sviluppare la sindrome del dolore post-vasectomia. Questo dolore sordo nei testicoli è causato dall’accumulo di liquido o da un danno ai nervi che circondano il vaso. Di solito viene trattato con ibuprofene e bagni caldi. In casi gravi, potrebbero essere necessari altri farmaci per via orale, iniezioni di steroidi, blocchi nervosi o interventi chirurgici. Questa sindrome colpisce tra l’1 e il 2 per cento degli uomini che hanno una vasectomia, ed è sempre trattabile.

Sviluppare un idrocele. Si tratta di una sacca piena di liquido che causa un gonfiore nello scroto. Il trattamento di solito non è necessario, ma se l’idrocele è grande e scomodo, può essere rimosso chirurgicamente.

Infine, non ci sono prove che la procedura aumenti le possibilità di avere un cancro alla prostata, un cancro ai testicoli o di sviluppare malattie cardiache, come alcune persone pensavano una volta. Infatti, non sono noti effetti collaterali a lungo termine relativi alla salute generale e all’attività sessuale oltre a quelli menzionati sopra. Se non te la senti di affidarti a questa procedura, esistono altri metodi contraccettivi che può usare la tua partner, come il cerotto anticoncezionale.

Scritto da Stefania Netti
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Cerotto anticoncezionale: tutto ciò che devi sapere

La minipillola: tutti i dettagli sul metodo contraccettivo

Leggi anche
  • Zoomarine orari 2020Zoomarine: tutti gli orari dell’estate 2020

    Zoomarine è uno dei parchi acquatici più amati d’Italia ed è finalmente pronto per riaprire i battenti dopo la quarantena: quali sono gli orari del 2020?

  • Zoomarine biglietti prezzi orariZoomarine: biglietti, prezzi e orari del parco

    Zoomarine è la scelta perfetta per tutte le famiglie che vogliono divertirsi insieme: ma come e dove informarsi in merito a biglietti, prezzi e orari?

  • Loading...
  • Zoomarine Orari NavetteZoomarine Orari Navette
  • Zoomarine Orari AttrazioneZoomarine Orari Attrazione
  • zone erogene femminiliZone erogene femminili
Contents.media