Parto naturale o cesareo: qual è la scelta giusta per voi?

Alcune mamme hanno delle preferenze su come far nascere i loro bambini. Ecco cosa considerare prima di fare una scelta.

Che si tratti di un parto naturale o di un parto cesareo, tutte le nascite sono straordinarie e miracolose! Alcune mamme hanno delle preferenze su come far nascere i loro bambini. Alcune preferiscono un parto vaginale, altre un parto cesareo.

Naturalmente, è sempre consigliabile parlare con il proprio medico curante di queste opzioni, del loro significato e di come si riferiscono alla propria gravidanza.

Parto naturale o cesareo

Il cesareo

Alcuni parti cesarei sono pianificati, altri non pianificati e altri ancora sono un’emergenza. Detto questo, il parto cesareo presenta alcuni vantaggi.

Pro del parto cesareo

Se è programmato, un vantaggio è quello di sapere il giorno e l’ora in cui potrete conoscere il vostro prezioso bambino.

Ciò consente una pianificazione adeguata e può essere molto più prevedibile rispetto al travaglio e al parto vaginale.

Contro del parto cesareo

Ci sono, tuttavia, degli svantaggi legati al parto cesareo. Trovo che non venga riconosciuto il fatto che il parto cesareo è un intervento di chirurgia addominale maggiore. Questo comporta un aumento del rischio di complicazioni post-partum. Queste complicazioni vanno dai sintomi fisici, come l’aumento del sanguinamento e del dolore, alle infezioni chirurgiche e ai coaguli di sangue, o ai sintomi emotivi, come l’aumento della depressione post-partum e l’interferenza nel legame a causa del contatto diretto meno frequente con il bambino dopo il parto.

Parto naturale

Circa il 68,3% dei parti sono vaginali. Molte donne preferiscono avere un parto vaginale. Tuttavia, a causa di complicazioni mediche o di problemi di sicurezza, il bambino potrebbe nascere in un altro modo. Quindi, mantenete sempre una mentalità aperta e ricordate: nulla avrà più importanza una volta che quel dolce bambino sarà tra le vostre braccia!

Parto naturale o cesareo cosa scegliere

I vantaggi del parto vaginale

I vantaggi di un parto vaginale includono un minor numero di complicazioni post-partum e un recupero più facile o più rapido. Inoltre, la degenza in ospedale può essere più breve, il che tende a essere un vantaggio per le mamme, soprattutto se hanno bambini più grandi a casa.

Contro del parto vaginale

Anche se statisticamente più sicuro, il parto vaginale può aumentare il rischio di alcune lesioni. Tra queste, lacerazioni o strappi perineali, lesioni del pavimento pelvico o prolasso, incontinenza urinaria ed emorroidi.

Inoltre, il processo del travaglio e del parto può essere estenuante, il che può influenzare il modo in cui si inizia il viaggio verso la genitorialità.

Scritto da Stefania Netti
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Il protossido d’azoto per attenuare il dolore nel travaglio

Il parto e gli interventi medici utili durante la spinta

Leggi anche
  • zinco durante la gravidanzaZinco durante la gravidanza: cosa sapere

    Tutti i dettagli per integrare lo zinco nella tua dieta.

  • Yogurt adatti ai neonatiYogurt adatti ai neonati: quali sono e come scegliere i migliori

    In base a cosa scegliere gli yogurt per i neonati e a cosa evitare di questo alimento.

  • Loading...
  • Yoga prenataleYoga prenatale: cos’è e a cosa serve

    Un dolce e rilassante modo per avere innumerevoli benefici.

  • yoga 1Yoga o meditazione zen in gravidanza

    Praticare Yoga in gravidanza può essere di grande aiuto per i periodi che precedono il parto. Scopriamo insieme tutti i benefici.

  • yoga in gravidanzaYoga in gravidanza: i migliori esercizi per mamme e bambino

    Lo yoga è una disciplina orientale che apporta benefici anche in gravidanza. Conosciamolo meglio anche attraverso alcuni libri.

Contentsads.com