Strappo vaginale durante il parto: cosa dovete sapere

Ammettiamolo: ci sono alcuni argomenti sgradevoli nel parto dei quali non amiamo parlare. E, prima fra tutte una conseguenza quasi certa del parto vaginale e cioè: lo strappo vaginale.
È importante parlarne e chiarirne il significato e l’importanza per non averne paura, perché comunque è la consuetudine in un parto vaginale” dice Katie Page, infermiera-ostetrica della Virginia.

Che cosa è esattamente una lacrima vaginale?

Una lacrima vaginale, denominata più comunemente strappo, è una spontanea (cioè il medico non ha fatto un taglio) lacerazione al perineo (l’area tra la vagina e il retto) che si verifica quando il bambino alla nascita è spinto fuori. “Durante il parto, la vagina deve allungarsi per permettere che un bambino, la cui testa è della dimensione di un melone, di passare,” dice Sherry Ross, ginecologo ed esperto di salute delle donne di Providence Saint John Health Center di Santa Monica, in California.”Speriamo sempre che la vagina si estenda a sufficienza senza strappi, ma spesso capita la cosiddetta lacrima.”

Quali sono le probabilità di strappo?

Purtroppo le probabilità, sono abbastanza alte. Le mamme al primo parto hanno una probabilità del 95% di sperimentare qualche forma di lacerazione durante il parto, poiché il tessuto è meno flessibile. Ma altri fattori contribuiscono alla probabilità di lacerazioni, come l’essere in sovrappeso o avere un parto veloce, dato che il tessuto ha meno tempo per adattarsi e allungare il bambino nella discesa. Anche la posizione del bambino rivolto verso l’alto, per esempio, mette una pressione supplementare sul fondo della vagina. Anche un parto con l’aiuto del forcipe si traduce in un grave gonfiore vaginale e aumenta le probabilità di strappo. “La buona notizia è, che in genere, dopo il primo parto vaginale, il tessuto è più flessibile quindi nei parti successivi la lacerazione diventa meno probabile,” dice il Dr. Ross.

Quali tipi di strappi vaginali ci sono?

Ci sono quattro gradi di strappi vaginali; tutto può essere doloroso, ma alcuni richiedono diversi punti e possono colpire lo sfintere anale.

  • Strappo di primo grado: Lo strappo è solo nel rivestimento della vagina, e a volte richiede un po’ di suturazione.”
  • Strappo di secondo grado: La lacerazione più frequente, lo strappo colpisce il rivestimento vaginale e i tessuti più profondi (submucosal) della vagina richiedendo più punti.
  • Strappo di terzo grado:Questa lacerazione va negli strati più profondi della vagina e i muscoli che compongono lo sfintere anale“, dice il Dr. Ross. Il medico dovrà cucire ogni strato separatamente, con particolare attenzione alla chiusura dello strato del muscolo dello sfintere di supporto.
  • Strappo di quarto grado: Questo strappo profondo comprende tutto quanto sopra e si estende fino alla mucosa rettale. “Si tratta di una riparazione molto delicata e approfondita che coinvolge a più livelli“, dice il Dr. Ross. “Per fortuna, questo è lo strappo meno comune. Generalmente, gli strappi di terzo e quarto grado si manifestano quando si blocca la spalla del bambino o quando si usa una pinza.”

In cosa consiste il recupero e come?

Se si verifica uno strappo di primo o secondo grado, si possono avere disagi – specialmente quando ci si siede dritte – per una settimana o giù di lì. Anche tossire e/o starnutire, provocherà fastidio e dolore. Lo strappo e i punti di sutura dovrebbero migliorare dopo due settimane, ma i nervi e la forza dei muscoli richiederanno diverse settimane per riprendere la loro normale autonomia. (Il sesso a sei settimane sarà probabilmente ancora fastidioso, a seconda della posizione di rottura e la qualità delle cuciture.)
Le guarigioni per lacerazioni di terzo e quarto grado richiederanno più tempo, con due o tre settimane di dolore iniziale. E il disagio durante il sesso, può durare per diversi mesi. Poiché gravi rotture nella vagina o nel retto possono causare difficoltà di movimento di viscere di disfunzione e prolasso, problemi urinari, pavimento pelvico e fastidio durante il rapporto sessuale, è importante condividere tutti i sintomi con il medico, non importa quanto imbarazzante possa sembrare. (Un emolliente fecale e una dieta ricca di fibre possono aiutare, come anche, gli impacchi freddi.)

Come posso evitare e/o diminuire le lacerazioni vaginali?

Durante il parto, cercare di entrare in una posizione che mette meno pressione sul perineo e sul pavimento vaginale, come: accovacciata in posizione verticale o in posizione di lato.
Quando si viene indirizzati a spingere il più possibile, mentre qualcuno conta, c’è un sacco di pressione aggiuntiva sul perineo, che può aumentare le probabilità di strappo.
Si possono ridurre le probabilità di strappo applicando un impacco caldo al perineo durante la fase di spinta”, dice il Dr. Ross. Infine, quattro/sei settimane prima della data di scadenza, può aiutare praticare un massaggio perineale di 10/15 minuti al giorno. Massaggiare frequentemente la base della vagina con un olio o lubrificante a base acquosa e pensato per ammorbidire il tessuto, renderà le pareti vaginali più morbide e flessibili. (Consultare sempre il medico prima di iniziare la pratica, soprattutto se avete una storia di herpes perchè praticare il massaggio perineale con un herpes attivo aumenta il rischio di diffusione del virus in tutto il tratto genitale).

Devo chiedere l’episiotomia?

L’episiotomia locale consiste in un’incisione fatta nel perineo per allargare l’apertura vaginale e, “a volte è necessario, ma non è più routine durante il parto vaginale“, dice il Dr. Ross e può effettivamente peggiorare il danno e il processo di guarigione.

Tutti i contenuti di questo articolo, compreso il parere del medico ed eventuali altre informazioni relative alla salute, sono solo a scopo informativo e non devono essere considerati piano di diagnosi o trattamenti specifici per ogni situazione individuale. Cercare la consulenza diretta del medico in relazione a eventuali domande o problemi che si possono avere per quanto riguarda la propria salute o quella degli altri.

Scritto da Maria Giovinezza
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Fibroma in gravidanza

Perchè mia moglie in gravidanza è lunatica?

Leggi anche
  • Zenzero contro la nauseaZenzero contro la nausea
  • Zanzare bambini rimediZanzare: i rimedi per difendere i bambini

    Le zanzare in estate, ma spesso si presentano anche in inverno, rappresentano un fastidio continuo, ma per i bambini possono essere anche dannose. Ecco dei consigli per proteggere e prevenire i vostri figli dalle punture di questi insetti.

  • Yogurt magro, fa bene e ha meno calorieYogurt magro, fa bene e ha meno calorie
  • Loading...
  • Yoghurt senza zuccheroYoghurt senza zucchero
  • Yoga o meditazione zen in gravidanzaYoga o meditazione zen in gravidanza

    Praticare Yoga in gravidanza può essere di grande aiuto per i periodi che precedono il parto. Scopriamo insieme tutti i benefici.

Contents.media