Cosa mangiare in spiaggia: i consigli

Chi decide di mangiare al mare deve fare attenzione alla scelta degli alimenti: cosa mangiare in spiaggia?

Durante le vacanze al mare con i bambini sono tantissime le famiglie che preferiscono pranzare sotto al sole piuttosto che abbandonare anche solo per un’ora la spiaggia. Ogni anno il dilemma però è sempre lo stesso: che cosa mangiare in spiaggia?

Cosa mangiare in spiaggia

Sia per i grandi che per i più piccoli è importante curare con attenzione l’alimentazione in spiaggia. Mangiare bene, sano e fresco è fondamentale per combattere il caldo e apportare il giusto livello di nutrienti senza appesantirsi troppo. Che si scelga un pranzetto portato da casa oppure un boccone preso al volo al lido più vicino, ci sono alcuni piccoli particolari a cui fare attenzione quando si parla di alimentazione al mare.

Advertisements

In entrambi i casi un buon menù da spiaggia deve essere leggero, fresco e pratico. Soprattutto quando il sole è molto forte è meglio non esagerare con piatti pesanti, calorici e ricchi di grassi. Secondo gli esperti è bene mangiare poco e spesso. Risultano quindi perfetti piccoli snack naturali, come: verdure a bastoncino (carota, sedano, finocchio) e pezzetti di frutta (pesca, melone, anguria, mela). Questi cibi freschi possono essere lavati e porzionati a casa, in modo da risultare comodi e veloci da mangiare.

Il pasto principale: il pranzo

Se si decide di pranzare in spiaggia, è meglio non esagerare con piatti degni del miglior cenone di capodanno e optare per qualcosa di facile e veloce da preparare. Tutti i piatti più calorici, ricchi e grassi, come i fritti, gli insaccati o i primi troppo conditi devono essere evitati. Un’ottima idea per un pranzo salutare in spiaggia può essere quella di scegliere di preparare un piatto unico che sia nutriente e comodo da mangiare.

Per esempio, la pasta fredda e l’insalata di riso sono degli evergreen estivi che offrono un buon bilanciamento di carboidrati, proteine e grassi. Una valida alternativa è quella di preparare la classica insalatona, che metta insieme pomodori, lattuga, mais e altri ingredienti in base ai propri gusti. Non possono mancare naturalmente gli spiedini freschi di melone e prosciutto, la caprese con pomodoro e mozzarella e i panini farciti a proprio piacimento.

L’importanza dell’idratazione sotto il sole

Mangiare cibi freschi e leggeri sotto il caldo estivo è fondamentale. La cosa più importante di tutte in spiaggia, però, è reintegrare i liquidi bevendo molte bevande fresche. Qualora il caldo e l’afa fossero eccessivi, gli esperti consigliano di bere più dei 6-8 bicchieri di acqua già normalmente consigliati. È meglio evitare i drink alcolici che in realtà non combattono la disidratazione e invece dare spazio all’acqua fresca, ai succhi di frutta, alle granite e ai centrifugati di frutta e verdura. Da ricordare, infine, di non esporre i più piccoli al sole tra le 12 e le 16, di pranzare in un luogo fresco e arieggiato, e di utilizzare sempre la crema solare.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

I migliori portaciucci con catenella: quale acquistare

Parto precipitoso: cosa fare e come si manifesta

Leggi anche
  • Zenzero contro la nauseaZenzero contro la nausea
  • Yoghurt senza zuccheroYoghurt senza zucchero
  • Vitamine indispensabili che bimbo deve assumere quotidianamenteVitamine indispensabili che bimbo deve assumere quotidianamente
  • Vitamina AVitamina A
  • 
    Loading...
  • Verdure per i bambiniVerdure per i bambini
Entire Digital Publishing - Learn to read again.