Notizie.it logo

Come riconoscere il figlio naturale

Come riconoscere il figlio naturale

0

Un figlio naturale è il figlio nato al di fuori del vincolo del matrimonio. A differenza degli anni passati, però, lo status giuridico di un bambino nato da due genitori non sposati è perfettamente equiparato a quello del cosiddetto figlio legittimo. Il codice civile prevede una disciplina dettagliata in materia di riconoscimento, è infatti possibile per il padre o per la madre (o per entrambi) “riconoscere” il figlio naturale, trasferendo così il proprio cognome e acquisendo tutti i diritto e i doveri di un normale genitore.

Ma come si svolge la procedura? Anzitutto, bisogna sapere che il riconocimento può avvenire in diversi momenti; durante la gestazione, alla nascita o dopo la nascita. L’ufficio preposto alla gestione della pratica è quello dell’Ufficiale di Stato Civile, istituito presso ogni comune.

Il procedimento varia in base al momento in cui si richiede il riconoscimento, è sempre necessario però che i richiedenti abbiano compiuto i 14 anni e che i genitori non siano tra loro parenti o affini.

In caso di riconoscimento da effettuare durante la gestazione, non è ammesso il riconoscimento da parte del solo padre, perchè in questa fase è obbligatoria l’indicazione della madre con il suo consenso. Infine, se il figlio da riconoscere ha più di 14 anni, è necessario il suo assenso e se ha più di 18 anni è necessario il suo consenso all’attribuzione del cognome paterno.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche
  • Come fare passeggiata con i figliCoronavirus, consentita la passeggiata con i figli: come fare

    Il 31 marzo 2020 è stata divulgata una circolare da parte del Viminale che consente la passeggiata ai figli minori accompagnati da un solo genitore nei pressi dell’abitazione. Bisogna chiarire come fare e quali sono le norme da rispettare.