Quali sono i sintomi di una gravidanza?

Ecco alcuni consigli per capire se sei incinta.

Quali sono i sintomi di una gravidanza? Alcuni segni precoci possono manifestarsi nel periodo in cui non hai avuto le mestruazioni, poco prima o poco dopo. Non tutte le donne hanno i primi sintomi di una gravidanza, ma molte li hanno.

Circa la metà delle donne ha sintomi come nausea, vomito, affaticamento, minzione frequente, tenerezza e gonfiore del seno quando sono incinte di 5 settimane, il 70% ha sintomi di gravidanza a 6 settimane e circa il 90% ha sintomi di gravidanza quando sono incinte di 8 settimane.

Sintomi di una gravidanza

Se cominci a sentire alcuni dei sintomi iniziali della gravidanza qui sotto (non tutte le donne li hanno), e ti stai chiedendo perché non hai avuto il tuo ciclo, potresti benissimo essere incinta.

Mestruazioni mancate

Se di solito sei abbastanza regolare e ora hai saltato le mestruazioni, potresti decidere di fare un test di gravidanza prima di notare altri sintomi. Se non sei regolare o non stai tenendo traccia del tuo ciclo, la nausea e la tenerezza del seno e i viaggi extra in bagno possono segnalare una gravidanza prima che tu ti renda conto di non aver avuto il ciclo.

Costipazione

Se sei incinta da poco, la stitichezza può essere il primo sintomo che noti.

È causata da un aumento dell’ormone progesterone, che rilassa i muscoli lisci in tutto il corpo, compreso il tratto digestivo. Questo significa che il cibo passa attraverso l’intestino più lentamente.

Sbalzi d’umore

È comune avere sbalzi d’umore durante la gravidanza, in parte a causa dei cambiamenti ormonali che influenzano i neurotrasmettitori (messaggeri chimici nel cervello). Ognuno risponde in modo diverso a questi cambiamenti. Alcune future mamme sperimentano emozioni più intense, sia positive che negative, mentre altre si sentono più depresse o ansiose.

Nota: se ti senti triste o senza speranza o incapace di far fronte alle tue responsabilità quotidiane, o se hai pensieri di farti del male, chiama subito il tuo operatore sanitario o un professionista della salute mentale.

Gonfiore addominale

I cambiamenti ormonali all’inizio della gravidanza possono farti sentire gonfia, simile alla sensazione che alcune donne hanno appena prima del loro ciclo. Ecco perché i tuoi vestiti possono sentirsi più aderenti del solito al punto vita, anche all’inizio, quando il tuo utero è ancora abbastanza piccolo.

Minzione frequente

Poco dopo la gravidanza, i cambiamenti ormonali provocano una catena di eventi che aumentano la velocità del flusso di sangue attraverso i reni. Questo fa sì che la tua vescica si riempia più velocemente, quindi hai bisogno di fare pipì più spesso.

La minzione frequente continuerà, o si intensificherà, con il progredire della gravidanza. Il tuo volume di sangue aumenta drammaticamente durante la gravidanza, il che porta a un aumento dei liquidi che vengono processati e finiscono nella tua vescica. Il problema è aggravato dal fatto che il tuo bambino in crescita esercita una maggiore pressione sulla vescica.

Stanchezza

Ti senti stanca all’improvviso? Nessuno sa con certezza cosa causi l’affaticamento all’inizio della gravidanza, ma è possibile che il rapido aumento dei livelli dell’ormone progesterone contribuisca alla tua sonnolenza. Naturalmente, anche la nausea mattutina e il dover urinare frequentemente durante la notte possono contribuire alla tua pigrizia.

Dovresti iniziare a sentirti più energica una volta raggiunto il secondo trimestre, anche se la stanchezza di solito ritorna più tardi in gravidanza, quando porti molto più peso e alcuni dei disagi comuni della gravidanza rendono più difficile ottenere una buona notte di sonno.

Seni doloranti

Un sintomo comune della gravidanza è il seno sensibile e gonfio causato dall’aumento dei livelli di ormoni. Il dolore e il gonfiore possono sembrare una versione esagerata di come si sentono i tuoi seni prima delle mestruazioni. Il disagio dovrebbe diminuire significativamente dopo il primo trimestre, mentre il tuo corpo si adatta ai cambiamenti ormonali.

Sanguinamento da impianto o spotting

Sembra controintuitivo: se stai cercando di rimanere incinta, l’ultima cosa che vuoi vedere è qualsiasi spotting o sanguinamento vaginale. Se noti solo un leggero spotting intorno al momento in cui il tuo ciclo dovrebbe arrivare, potrebbe essere un sanguinamento da impianto. Nessuno sa con certezza perché accade, ma potrebbe essere causato dall’uovo fecondato che si deposita nel rivestimento del tuo utero.

Nota: circa 1 donna su 4 sperimenta spotting o sanguinamento leggero durante il primo trimestre. Spesso non è niente, ma a volte è un segno di aborto spontaneo o di gravidanza ectopica. Se il tuo sanguinamento è grave o accompagnato da dolore o stordimento, o se sei preoccupata, chiama il tuo medico o l’ostetrica.

Nausea

Per alcune donne, la nausea mattutina non colpisce fino a circa un mese o due dopo il concepimento, anche se per altre può iniziare già dopo due settimane. Non solo al mattino: la nausea legata alla gravidanza (con o senza vomito) può essere un problema di mattina, mezzogiorno o sera.

La maggior parte delle donne incinte con nausea sente un sollievo completo all’inizio del secondo trimestre. Per la maggior parte delle altre ci vuole un altro mese o giù di lì perché la nausea si attenui. Alcune fortunate la scampano del tutto.

Sintomi di una gravidanza nausea

Alta temperatura corporea basale

Se hai registrato la tua temperatura corporea basale e vedi che la tua temperatura è rimasta elevata per più di due settimane, probabilmente sei incinta.

Test di gravidanza positivo

Nonostante quello che potresti leggere sulla scatola, molti test di gravidanza casalinghi non sono abbastanza sensibili per rilevare in modo affidabile la gravidanza fino a circa una settimana dopo un ciclo mancato. Quindi, se decidi di fare un test prima di allora e ottieni un risultato negativo, riprova tra qualche giorno.

Ricorda che un bambino inizia a svilupparsi prima che tu possa dire di essere incinta, quindi prenditi cura della tua salute mentre aspetti di scoprirlo, e stai attenta ai primi sintomi della gravidanza.

Quando iniziano i sintomi di una gravidanza?

È impossibile prevedere quando inizieranno i sintomi della gravidanza, perché è diverso per ogni persona (e anche per ogni gravidanza). Alcune donne li sentono una o due settimane dopo aver concepito, mentre altre non li sentono per alcuni mesi.

Nel migliore studio su questa sfaccettatura fino ad oggi, 136 donne che stavano cercando di rimanere incinta hanno registrato quotidianamente i loro sintomi dal momento in cui hanno smesso di usare il metodo contraccettivo fino alle 8 settimane di gravidanza (contando otto settimane dal primo giorno dell’ultimo ciclo mestruale). I risultati:

  • Il 50 per cento aveva alcuni sintomi della gravidanza quando erano incinte di 5 settimane
  • Il 70 per cento aveva sintomi entro le 6 settimane
  • Il 90% aveva sintomi entro le 8 settimane
  • Il primo segno di gravidanza è di solito un periodo mancato. I sintomi più comuni che seguono sono nausea, vomito, affaticamento, minzione frequente, tenerezza e gonfiore del seno. Questi sintomi possono essere lievi o gravi

I primi segni della gravidanza

Anche se i primi segni della gravidanza sono difficili da generalizzare, molte mamme in attesa hanno una progressione simile dei sintomi della gravidanza con il passare delle settimane. Ecco cosa è probabile che succeda nelle prime settimane:

Cosa senti a 2 settimane

Il tuo ultimo ciclo è iniziato circa due settimane fa. In base al modo in cui i medici e le ostetriche contano le settimane di gravidanza, al cosiddetto segno delle 2 settimane stai in realtà ovulando e forse stai per concepire. Quello che provi ora è probabilmente legato al tuo solito ciclo mestruale.

Sintomi della gravidanza a 3 settimane

Se il tuo uovo è stato fecondato con successo, questa settimana subisce un processo chiamato divisione cellulare mentre si fa strada attraverso le tube di Falloppio fino all’utero. Lì, l’ovulo fecondato si impianta nel rivestimento del tuo utero.

La maggior parte delle donne non si sente molto diversa a 3 settimane, ma alcune possono notare un po’ di “spotting da impianto” o sentire i primi sintomi della gravidanza come affaticamento, seni morbidi, nausea, un senso dell’olfatto più acuto, avversioni al cibo e minzione più frequente.

Sintomi della gravidanza a 4 settimane

Normalmente si hanno le mestruazioni a circa 4 settimane dall’inizio dell’ultima mestruazione, ma se sei incinta, il segno più chiaro a questo punto è un ciclo mancato. Molte donne si sentono ancora bene a 4 settimane, ma altre possono notare seni doloranti, affaticamento, minzione frequente e nausea. Circa un terzo delle donne sperimenta la nausea a 4 settimane di gravidanza.

Sintomi della gravidanza a 5 settimane

Mentre il tuo bambino cresce a un ritmo vertiginoso nel tuo utero, potresti essere sempre più consapevole dei disagi legati alla gravidanza, tra cui stanchezza, seni doloranti o gonfi, nausea e viaggi più frequenti al bagno.

Sintomi della gravidanza a 6 settimane

Per la maggior parte delle donne, la nausea mattutina inizia tra le 6 e le 8 settimane. Potresti anche essere esausta e avere sbalzi d’umore, il che potrebbe essere dovuto ai cambiamenti ormonali e allo stress di chiedersi cosa ti aspetta nella tua gravidanza.

Circa il 25% delle donne ha spotting all’inizio della gravidanza. Di solito non è niente di cui preoccuparsi, ma se noti spotting o sanguinamento, chiama il tuo medico per assicurarti che sia tutto a posto.

Sintomi della gravidanza a 7 settimane

La nausea mattutina può essere ben avviata a questo punto, e potresti anche notare che i tuoi pantaloni sono un po’ più stretti. Il tuo utero è ora due volte più grande di cinque settimane fa.

Probabilmente avrai bisogno di andare in bagno frequentemente, grazie all’aumento della pressione sulla vescica dovuta alla crescita dell’utero e alla maggiore quantità di sangue che viene filtrata dai reni.

Sintomi della gravidanza a 8 settimane

I cambiamenti ormonali continuano a farti sentire fiacca e stanca, mentre la nausea e il vomito potrebbero prosciugare la tua energia. Il tuo reggiseno potrebbe iniziare a sentirsi un po’ stretto mentre i livelli ormonali in aumento preparano i tuoi seni all’allattamento. Potresti anche avere problemi a dormire se ti alzi per fare pipì più volte a notte o se i seni ti impediscono di dormire a pancia in giù.

Altri segni di gravidanza che le donne hanno riportato entro le 8 settimane includono:

  • Leggeri crampi uterini o disagio (senza sanguinamento)
  • Gonfiore addominale
  • Costipazione
  • Bruciore di stomaco
  • Congestione nasale
  • Respiro corto
  • Voglia di cibo o avversioni
  • Vertigini
  • Vene a ragno
  • Prurito ai palmi delle mani
  • Aree di pelle più scura (sul viso, sull’addome o sulle areole)

Gli esperti ipotizzano che questi sintomi, per quanto sgradevoli, possono avere uno scopo importante se proteggono le donne dall’ingestione di qualcosa che potrebbe danneggiare l’embrione durante le prime fasi cruciali dello sviluppo. Possono anche avvisare alcune donne del loro stato di gravidanza, spingendole a fare cambiamenti nello stile di vita e a cercare cure prenatali.

Tuttavia, poiché i primi sintomi non iniziano fino a quando l’embrione non si è formato, supponiamo che tu possa essere incinta e prenditi cura di te stessa, anche prima di avere sintomi o di ottenere un test di gravidanza positivo.

Una volta ottenuto un risultato positivo, prendi un appuntamento con il tuo medico.

Scritto da Stefania Netti
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Come riportare la gioia nella vita sessuale quando si cerca di concepire

Sanguinamento da impianto: cos’è e come riconoscerlo

Leggi anche
  • zinco durante la gravidanzaZinco durante la gravidanza: cosa sapere

    Tutti i dettagli per integrare lo zinco nella tua dieta.

  • Yogurt adatti ai neonatiYogurt adatti ai neonati: quali sono e come scegliere i migliori

    In base a cosa scegliere gli yogurt per i neonati e a cosa evitare di questo alimento.

  • Yoga prenataleYoga prenatale: cos’è e a cosa serve

    Un dolce e rilassante modo per avere innumerevoli benefici.

  • Loading...
  • yoga 1Yoga o meditazione zen in gravidanza

    Praticare Yoga in gravidanza può essere di grande aiuto per i periodi che precedono il parto. Scopriamo insieme tutti i benefici.

  • yoga in gravidanzaYoga in gravidanza: i migliori esercizi per mamme e bambino

    Lo yoga è una disciplina orientale che apporta benefici anche in gravidanza. Conosciamolo meglio anche attraverso alcuni libri.

Contents.media