Sanguinamento da impianto: cos’è e come riconoscerlo

Esistono delle caratteristiche specifiche che ci permettono di riconoscere queste perdite.

Il sanguinamento da impianto è una perdita di sangue leggera che può avvenire da sei a 12 giorni dopo il concepimento. Può essere causato da un ovulo fecondato che si impianta nel rivestimento ricco di sangue del tuo utero.

Il sanguinamento da impianto può essere un segno precoce di gravidanza, ma alcune donne lo confondono con il sangue mestruale perché può accadere intorno al momento in cui si aspettano il loro ciclo.

Cos’è il sanguinamento da impianto?

L’emorragia da impianto è un sanguinamento leggero che una piccola percentuale di donne incinte ha da circa sei a 12 giorni dopo la fecondazione. Ecco la teoria del perché accade:

  1. Dopo che lo sperma feconda l’ovulo, inizia il viaggio di tre o quattro giorni dalle tube di Falloppio al tuo utero. Durante questo periodo, si divide in centinaia di cellule identiche. Nel frattempo, le tue ovaie rilasciano estrogeni che fanno sì che il rivestimento dell’utero (l’endometrio) si ispessisca e sviluppi più vasi sanguigni.

    Il rivestimento uterino si sta preparando ad ospitare l’ovulo in rapida crescita che presto diventerà un embrione.

  2. Una volta che l’ovulo entra nell’utero, si chiama blastocisti, una piccola palla di alcune centinaia di cellule. Un giorno o due dopo, inizia a scavare nel rivestimento ricco di sangue del tuo utero, dove continua a crescere e a dividersi. Mentre scava nell’endometrio, la blastocisti può causare lo scoppio di piccoli vasi sanguigni, causando una piccola quantità di sanguinamento vaginale.

Quando avviene il sanguinamento da impianto?

Il sanguinamento da impianto tende a verificarsi durante la settimana che precede le mestruazioni, o circa 6-12 giorni dopo il concepimento. Questo è all’incirca lo stesso periodo in cui l’ovulo fecondato si attacca al rivestimento dell’utero.

A differenza di un normale periodo mestruale, il sanguinamento da impianto di solito non dura più di un giorno o due. Questo è il tempo necessario all’ovulo fecondato per impiantarsi nel rivestimento dell’utero.

Sintomi dell’impianto

Oltre al sanguinamento da impianto, alcune donne hanno anche questi altri sintomi da impianto:

  • Leggeri crampi (meno che con una normale mestruazione)
  • Nausea
  • Tenerezza del seno
  • Dolore alla schiena
  • Sbalzi d’umore
  • Mal di testa

Nota che questi sintomi non sono una garanzia che sei incinta, possono anche essere segni di ovulazione o PMS. Fare un test di gravidanza a casa è il modo migliore per scoprire se sei incinta, anche se potresti dover aspettare qualche giorno in più per avere un risultato accurato.

Se hai le mestruazioni invece di un test di gravidanza positivo e non hai ancora programmato una visita preconcezionale con un’ostetrica o un medico, questo è un buon momento per farlo.

Sanguinamento da impianto ciclo

Quanto è comune il sanguinamento da impianto?

Secondo alcune stime, circa il 15-25% delle donne sperimenta il sanguinamento da impianto. Alcune donne possono pensare di avere un ciclo leggero quando vedono lo spotting, e potrebbero non rendersi conto di essere incinte.

Come posso dire se si tratta di sanguinamento da impianto o di mestruazioni?

Ecco come capire se il tuo sanguinamento è più probabile che sia da impianto o da ciclo:

Quantità di sangue: il sanguinamento da impianto è molto più leggero di un tipico cicloo. Di solito è solo un piccolo spotting.
Durata del tempo: la maggior parte delle donne sanguina da tre a sette giorni durante le mestruazioni. Il sanguinamento da impianto spesso dura solo da uno a tre giorni.
Colore: il sangue mestruale è di solito rosso vivo o rosso scuro, ma il sanguinamento da impianto tende ad essere uno scarico rosa chiaro, marrone o ruggine.
Coagulazione: molte donne sanguinano così tanto durante le mestruazioni che parte del sangue si coagula. Il sanguinamento da impianto è troppo leggero per coagulare.

Le perdite di sangue all’inizio della gravidanza sono un segno che qualcosa non va?

Se continui a sanguinare anche dopo un test di gravidanza positivo, o se sviluppi altri sintomi (come dolore pelvico o addominale, vertigini o stordimento), chiama immediatamente il tuo medico. Potresti aver bisogno di un esame per assicurarti di non avere una gravidanza ectopica. Ciò accade quando l’ovulo fecondato cresce al di fuori dell’utero, di solito in una tuba di Falloppio. È possibile avere una gravidanza ectopica anche se non si ottiene un risultato positivo su un test di gravidanza.

Sanguinamento o crampi all’inizio della gravidanza possono anche essere un segno di un imminente aborto spontaneo. Tuttavia, molte donne si macchiano nel primo trimestre senza una ragione apparente e continuano ad avere una gravidanza completamente normale.

Scritto da Stefania Netti
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Quali sono i sintomi di una gravidanza?

Crampi da impianto: come riconoscerli

Leggi anche
  • zinco durante la gravidanzaZinco durante la gravidanza: cosa sapere

    Tutti i dettagli per integrare lo zinco nella tua dieta.

  • Yogurt adatti ai neonatiYogurt adatti ai neonati: quali sono e come scegliere i migliori

    In base a cosa scegliere gli yogurt per i neonati e a cosa evitare di questo alimento.

  • Yoga prenataleYoga prenatale: cos’è e a cosa serve

    Un dolce e rilassante modo per avere innumerevoli benefici.

  • Loading...
  • yoga 1Yoga o meditazione zen in gravidanza

    Praticare Yoga in gravidanza può essere di grande aiuto per i periodi che precedono il parto. Scopriamo insieme tutti i benefici.

  • yoga in gravidanzaYoga in gravidanza: i migliori esercizi per mamme e bambino

    Lo yoga è una disciplina orientale che apporta benefici anche in gravidanza. Conosciamolo meglio anche attraverso alcuni libri.

Contents.media