Crampi da impianto: come riconoscerli

Cosa sono i crampi da impianto e come distinguerli dai dolori mestruali.

I crampi da impianto si verificano quando un ovulo fecondato si annida nel rivestimento dell’utero. Questo dolore da impianto è di solito più lieve dei crampi mestruali, e si verifica circa quattro-otto giorni prima della scadenza delle mestruazioni (circa sei-dieci giorni dopo l’ovulazione).

Potresti anche avere un sanguinamento da impianto, che è più leggero di una tipica mestruazione. Se hai un dolore forte o un sanguinamento pesante, chiama il tuo medico.

Come sono i crampi da impianto?

I crampi da impianto sono simili ai crampi mestruali, anche se di solito sono più lievi, infatti alcune donne li scambiano per crampi premestruali. Non tutte sentono i crampi da impianto, ma possono sembrare come una leggera fitta, o può essere sorda e dolorosa.

Non vanno confusi con i sintomi dell’ovulazione, dato che potrebbero sembrare leggermente simili.

I dolori da impianto si verificano quando l’ovulo fecondato (a questo punto chiamato blastocisti) si annida nel rivestimento dell’utero. Può essere accompagnato da spotting o sanguinamento leggero, molto meno di quello che avresti con un ciclo normale.

Sentire o non sentire i crampi da impianto non ha niente a che fare con la salute della tua gravidanza.

Dove si sentono i crampi da impianto?

I crampi si sentono nel basso ventre, al centro piuttosto che su un lato. È il tuo utero che ha i crampi, anche se l’impianto avviene in una zona. Tuttavia, puoi anche sentire i crampi nella parte bassa della schiena.

Di nuovo, potresti non sentire i crampi da impianto e ciò non significa nulla sulla salute della tua gravidanza. Alcune donne sentono questi crampi, altre no.

Quando si verificano i crampi da impianto?

I crampi si verificano tipicamente tra i sei e i dieci giorni dopo l’ovulazione (se hai un ciclo mestruale medio di 28 giorni). Ciò lo collocherebbe:

  • Tra il 20° e il 24° giorno dal primo giorno della tua ultima mestruazione
  • Circa quattro-otto giorni prima della scadenza delle mestruazioni
  • I crampi da impianto di solito durano un giorno o due, o tre al massimo

Crampi da impianto dolore

Altri segni e sintomi dell’impianto

Oltre ai crampi, potresti anche avere un leggero sanguinamento. Sarebbe rosa chiaro o marrone piuttosto che rosso come il tuo ciclo, e sarebbe molto leggero. Lo spotting durerebbe solo pochi giorni al massimo.

Se non hai le mestruazioni, avrai un’altra forte indicazione che quello che stavi sentendo era un impianto. Per i migliori risultati, fai un test di gravidanza da qualche giorno a una settimana dopo che ti aspetti le mestruazioni.

Cos’altro potrebbe essere la causa dei miei crampi?

Se hai dei crampi e non è l’impianto, potresti avere un problema digestivo, come il gas o un’influenza intestinale. Oppure potresti sentire il rilascio di un ovulo dalle tue ovaie; il nome di questo dolore da ovulazione è Mittelschmerz. Lo sentiresti su un lato del tuo basso ventre circa a metà del tuo ciclo mestruale, quindi prima nel tuo ciclo.

Contatta il tuo medico se hai:

  • Dolore grave
  • Sanguinamento pesante
  • Febbre
  • Nausea

Questi segni possono indicare qualcosa che ha bisogno di attenzione medica, come una gravidanza ectopica, una ciste ovarica, un’appendicite o un aborto spontaneo.

Cosa posso fare per alleviare i crampi?

I crampi sono raramente abbastanza gravi da giustificare un trattamento, ma se ti fanno sentire a disagio potresti provare:

  • Un impacco caldo sul bacino. Puoi anche usare un cuscinetto riscaldante, ma per essere sicura usalo solo per 10 minuti alla volta
  • Un bagno caldo o una doccia
  • Esercizi di rilassamento
  • Un antidolorifico da banco
Scritto da Stefania Netti
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Sanguinamento da impianto: cos’è e come riconoscerlo

Posso avere il ciclo se sono incinta?

Leggi anche
  • zinco durante la gravidanzaZinco durante la gravidanza: cosa sapere

    Tutti i dettagli per integrare lo zinco nella tua dieta.

  • Yogurt adatti ai neonatiYogurt adatti ai neonati: quali sono e come scegliere i migliori

    In base a cosa scegliere gli yogurt per i neonati e a cosa evitare di questo alimento.

  • Loading...
  • Yoga prenataleYoga prenatale: cos’è e a cosa serve

    Un dolce e rilassante modo per avere innumerevoli benefici.

  • yoga 1Yoga o meditazione zen in gravidanza

    Praticare Yoga in gravidanza può essere di grande aiuto per i periodi che precedono il parto. Scopriamo insieme tutti i benefici.

  • yoga in gravidanzaYoga in gravidanza: i migliori esercizi per mamme e bambino

    Lo yoga è una disciplina orientale che apporta benefici anche in gravidanza. Conosciamolo meglio anche attraverso alcuni libri.

Contents.media