Il ruolo dell’home fitness: intervista a Katia Alessandrelli Fondatrice di Fixfit

Katia Alessandrelli, fondatrice di FixFit, ci svela i segreti e i vantaggi dell'home fitness.

L’home fitness in questo periodo è diventato il nuovo standard per l’allenamento ma è da diversi anni che il settore in crescita grazie alla presenza di piattaforme di qualità e alla comodità di allenarsi a casa in poco tempo e poco spazio. Insieme a Katia di Fixfit vogliamo approfondire questa bella attività, che ha avuto il suo primo boom negli anni 80 con l’aerobica e decennio dopo decennio ha subito grandi trasformazioni.

Katia, qual è il tuo pensiero generale sull’home fitness?

Come tutte le attività, l’home fitness ha il suo spazio ben definito nel mio pensiero, è un’attività che per molte persone può essere di grande aiuto, per altre un modo piacevole per tenersi in forma e per altre poco indicata. Mi piace sempre parlare prima delle limitazioni dell’home fitness perché è importante che le persone capiscano da subito se questa attività può davvero aggiungere valore al proprio stile di vita oppure è meglio orientare la propria scelta su altro. Mi piace pensare che il ruolo dell’home fitness sia quello di essere un trampolino di lancio verso altre attività, è su questo principio che basiamo tutte le nostre scelte nello sviluppo di Fixfit. L’allenamento in casa deve essere semplice, guidato, motivante, basato su livelli di difficoltà ben chiari, e a mio parere non deve superare certi limiti, quali l’utilizzo di sovraccarichi importanti o di esercizi troppo avanzati.

Naturalmente parlo dell’home fitness riferendomi ad un servizio su larga scala e accessibile da chiunque, programmi a casa molto impegnativi e/o con sovraccarichi sono utili ed efficaci ma solo se possiamo accertare che l’allievo abbia la giusta preparazione e le capacità di praticare questa tipologia di allenamenti, cosa che nel nostro caso non è possibile verificare, avendo centinaia di allenamenti pubblicati online. Questo è un limite importante che generalmente coincide con la fine del percorso che l’allievo fa con noi. Molti nostri allievi che partono da uno stile di vita sedentario, dopo aver raggiunto degli ottimi risultati e una buona maturità sportiva (mediamente dopo uno/due anni) passano ad altre attività come la pesistica o altri sport e per noi è un momento davvero speciale.

Sapere di aver contribuito a questo processo di cambiamento ci rende davvero orgogliosi di ciò che facciamo. Un altro limite molto importante è sulla salute, se con un personal trainer è possibile allenarsi anche in presenza di patologie o problematiche muscolo-scheletriche (piccole o grandi), con l’home fitness questo non è possibile, in questi casi è necessaria una elevata personalizzazione degli allenamenti e la supervisione del trainer che seguirà le indicazioni del medico o del professionista sanitario per la creazione del programma di allenamento.

Il terzo limite è sull’aumento di volume muscolare, se non si utilizzano sovraccarichi o esercizi “avanzati”, l’aumento di volume muscolare sarà molto limitato. Per questo obiettivo la palestra è l’ambiente ideale ma le due attività possono essere complementari. Personalmente mi alleno sia con sovraccarichi in palestra (per la parte superiore del corpo), sia con i nostri allenamenti a corpo libero. L’autonomia deve essere direttamente proporzionale alla consapevolezza, altrimenti si rischia di fare scelte sbagliate.

Quali sono invece i vantaggi dell’home fitness?

La facilità di accesso e la comodità sono le motivazioni che spingono maggiormente le persone a praticare l’home fitness.
Se ci aggiungiamo una piattaforma ben organizzata e dei percorsi di allenamento personalizzabili diventa anche un’attività molto efficace e motivante. Sulla nostra piattaforma abbiamo tantissimi utenti che si allenano da molti anni con noi perché se il proprio obiettivo è restare in forma e ottenere un corpo più atletico, l’home fitness, da solo, porta già a questo risultato in modo eccellente e per molti diventa parte integrante del proprio stile di vita.

Per chi ha molti impegni durante la giornata è una soluzione ideale, in 40 minuti ti sei allenato e hai fatto la doccia, senza uscire di casa, ritagliarsi questo piccolo spazio 3-5 volte a settimana è molto semplice. Poi c’è la community, anche se l’home fitness è un’attività individuale ti senti parte di una comunità che condivide i tuoi stessi valori e ti motiva a dare sempre il massimo.

La mancanza di motivazione è la prima barriera che blocca molte persone nel fare il primo passo verso l’attività sportiva, con l’home fitness questo problema viene ridotto notevolmente perché l’accessibilità è immediata, attivi il video e ti alleni, dopo i primi allenamenti si acquisisce più fiducia in se stessi, si vedono i primi risultati e ci si avvia verso una pratica costante. Ho creato Fixfit perché da giovanissima ho vissuto in prima persona importanti problematiche personali che non mi hanno permesso di appassionarmi subito allo sport, purtroppo non c’era un “Fixfit” all’epoca e la mia motivazione era a terra, andare in palestra o iniziare uno sport era un passo troppo grande per me.

Con Fixfit ho cercato di eliminare più barriere possibili per facilitare quel primo passo fondamentale verso l’attività sportiva, dopo le prime settimane di allenamento, il benessere che si prova, e i risultati allo specchio creano una reazione a catena che aumenta la fiducia in se stessi e la motivazione. Quando scopri i benefici dell’attività fisica, difficilmente torni alla sedentarietà, il nostro primo obiettivo è farti arrivare a questo punto nel modo più semplice possibile.

Tag
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Audiolibri per ragazzi dislessici: perché e come li aiutano

Quando i bambini sono sottopeso: le cause

Leggi anche
  • zara abbigliamento bambina vestitiniZara abbigliamento bambina: 5 vestitini da non perdere

    Le bambine amano fare shopping e scegliere i propri capi: scopriamo i migliori vestitini per bambina di Zara abbigliamento.

  • migliori zaini per la scuola 2020Zaini per la scuola 2020: quale acquistare?

    Il nuovo anno scolastico è ormai alle porte: quali sono i migliori zaini per la scuola 2020 da acquistare online?

  • Yoga neo-mamme e bimbiYoga, neo-mamme e bimbi: tutti i vantaggi

    Ecco quali sono i benefici fisici e psicologici dello yoga nelle neo-mamme e nei bimbi dopo il parto.

  • ragazzo denuncia genitoriUn ragazzo vuole denunciare i genitori per averlo concepito

    Un ragazzo ha denunciato i propri genitori, entrambi avvocati, per averlo concepito senza chiedergli il permesso.

  • 
    Loading...
  • Mio figlio mi rifiutaTuo figlio ti rifiuta? I possibili motivi per cui lo fa

    “Mio figlio mi rifiuta”: ecco alcune possibili cause del perchè il bambino respinge i gesti d’affetto di mamma e papà.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.