I migliori brodi vegetali e naturali già pronti

brodi

Quando si arriva al supermercato allo scaffale dei brodi già pronti c’è sempre un pò di imbarazzo nella scelta, ma quali sono i migliori brodi vegetali e naturali già pronti? Ecco la guida all’acquisto che ti aiuterà a scoprire tante utili ed importanti informazioni che ti aiuteranno a mettere nel carrello il brodo vegetale migliore.

Scegliere il brodo che più fa al caso nostro, specialmente se si conosce poco l’argomento, non sempre è facile. Brodi a cubetti, granulari, concentrati o addirittura già pronti. Queste sono alcune delle tipologie di brodi che si trovano in commercio e che ci mettono ancora più in confusione. Qual’è il migliore? E quello più adatto? Quello più facile da preparare? Tutto quello che c’è da sapere lo trovate in questo articolo. Buona lettura!

Brodi veloci e salutari

Il brodo, soprattutto quando arriva l’autunno o l’inverno, è sempre bene averlo in casa. Ma a volte la mancanza degli ingredienti e la poca voglia di uscire da casa, per andare al supermercato, ci rende difficile la preparazione del brodo, che invece magari ci serve proprio, ad esempio per la minestrina del bambino o per quella particolare ricetta che vogliamo assolutamente fare.

Ecco perché i brodi già pronti, veloci e salutari, sono un’ottima soluzione, da tenere sempre nella credenza della cucina. Oltre alla classica minestrina, il brodo ha molteplici utilizzi in cucina. Viene ad esempio utilizzato per la cottura dei risotti, nelle vellutate per dare un sapore più intenso al piatto o ancora nei sughi per terminare la cottura, invece di aggiungere acqua.

Molti non hanno molta simpatia per i brodi pronti, a causa della presenza del sale, uno degli ingredienti principale. Alcuni brodi effettivamente hanno un’alta percentuale di sale, ma ci sono molti altri prodotti che hanno un ridottissimo contenuto di sale. Noi ve ne presentiamo due, il nutrimento brodo senza lievito di Probios e Knorr cuore di brodo vegetale.

Il brodo senza lievito

Il nutrimento brodo senza lievito di Probios è un prodotto 100% italiano. I suoi ingredienti, che sono sale, cipolla, carota, sedano, prezzemolo, basilico e semi di finocchio, provengono tutti da agricoltura italiana.

Il brodo è realizzato senza alcun tipo di lievito, né grasso aggiunto. Si presenta in confezione da 150 grammi ed una volta aperto si conserva in frigo per 6 mesi.

Il cuore vegetale di brodo

Knorr un nome da sempre associato ai brodi. Questo prodotto è il frutto di un sapiente ed attento lavoro di ingredienti accuratamente selezionati e fatti bollire lentamente, proprio come facevano un tempo le nostre nonne, così da mantenere un sapore naturale. Cuore di Brodo, è stato premiato al concorso Prodotto dell’anno. Il vantaggio di questo prodotto rispetto ai tradizionali dadi è la rapidità nella preparazione. La confezione è composta da 4 vasetti, ognuno dei quali va diluito in 2 litri di acqua e dopo neanche 1 minuto si trasforma in brodo. Non contiene glutammato.

Alcune ricette per piatti gustosi

Infine, per chi è alla ricerca di alcune ricette per piatti gustosi da preparare con il brodo, eccovi accontentati. Scegliete tra queste ricette che vi proponiamo quella che più vi piace.

1.

Crema di zucchine

Ingredienti

3 zucchine di media grandezza – 1 cipolla – 1/2 porro – 1 patata grande tipo Monalisa – 30 ml olio extravergine d’oliva – sale qb – 200 ml acqua – 100 ml panna liquida – 1 Brodo Vegetale

Procedimento

  1. Lavate le verdure e pelatele tutte eccetto le zucchine, perché le cuocerete con la buccia. Tagliate le zucchine, la cipolla, il porro e la patata a dadi. Una volta tagliate le verdure, salatele leggermente.
  2. Riscaldate l’olio in una casseruola e cominciate a soffriggere la cipolla e il porro. Aggiungete la patata e lasciate soffriggere per altri 5 minuti. Successivamente, versate l’acqua, aggiungete il brodo Vegetale e fate bollire per 20 minuti.
  3. Togliete le verdure dal fuoco e tritatele fino a ottenere una crema omogenea. Infine, aggiungete la panna liquida e mescolate leggermente.
  4. Servite in ciotole individuali e decoratele con delle strisce di buccia di zucchina.

2. Lombata di maiale con purè di castagne

Ingredienti

brodo vegetale – 2 lombate di maiale piccole – 100 ml di salsa di soia – 10 ml d’olio d’oliva – 1 pizzico di pepe – 1/2 kg di castagne – 200 ml di latte – 90 g di burro – 250 g di finferli – 1 mazzetto di Prezzemolo a piacere

Procedimento

  1. Condite la carne con sale e pepe e tagliatela a fette di 2 cm di spessore.
  2. Lasciatele marinare in una ciotola con la salsa di soia per 15 min.
  3. Riscaldate l’olio in una padella antiaderente e rosolate le lombate.

    Aggiungete il brodo e continuate a rosolare finché le lombate non risultino dorate, avendo cura che non cuociano troppo, per evitare che si secchino.

  4. Disponetele in una ciotola e versateci sopra il latte caldo. Ponete il burro a sciogliersi, mentre frullate il composto di castagne e latte. Incorporate il burro fuso con un pizzico di sale e continuate a frullare fino a ottenere una consistenza cremosa.
  5. Infine, lavate bene i funghi e saltateli alcuni minuti in una padella.
  6. Servite la carne con il suo sugo, accompagnata da un cucchiaio di purè di castagne e qualche fungo. Decorate con qualche foglia di prezzemolo.

3. Minestra di verdure

Ingredienti

Brodo vegetale – 100 g di cipolla – 1 spicchio d’aglio – 100 g di prosciutto crudo – 1 goccio d’olio d’oliva – 50 ml di vino bianco – 200 g di carote – 200 g di fagiolini corallo – 200 g di broccoli – 4 carciofi – 200 g di funghi misti – 200 g di asparagi selvatici – 200 g di zucchina – 200 g di cavolfiore – 50 g di piselli – 50 g di fagioli – 50 g di spinaci in foglia – 1 pizzico di pepe bianco

Procedimento

  1. Pelate e tagliate la cipolla finemente.

    Mettete a scaldare una casseruola a fuoco lento con un po’ d’olio d’oliva. Aggiungete la cipolla e lasciatela soffriggere a fuoco lento. Mentre la cipolla cuoce, tagliate il prosciutto ben sottile. Pelate l’aglio, tagliatelo e aggiungetelo alla cipolla quando è ben trasparente e sta per prendere colore. Non appena l’aglio inizia a rilasciare il suo aroma, incorporate il prosciutto e soffriggete alcuni minuti a fuoco lento. Bagnate con il vino, alzate il fuoco e lasciate che evapori completamente l’alcol. Togliete la casseruola dal fuoco fino a che non siano pronte le altre verdure.

  2. Pelate le carote e dategli una forma ovale. Fate lo stesso con la zucchina ma senza sbucciarla. Lavate le foglie di spinaci per togliere i residui di terra. Eliminate i gambi più grossi. Lavate i funghi con acqua ma senza lasciarli in ammollo, affinché non assorbano acqua in eccesso. Tagliateli a pezzi non molto grandi. Se i fagioli sono freschi, toglieteli dal bacello e scaldateli per 1 minuto. Se sono congelati, non ci sarà bisogno di scaldarli. Eliminate la parte inferiore degli asparagi selvatici. Pelateli e tagliateli a pezzi di uno spessore di circa 3 cm. Lavate il cavolfiore e i broccoli: eliminate i gambi e separate i fiori. Scaldateli per 1 minuto. Eliminate le estremità e i filamenti laterali dei fagiolini. Tagliateli a pezzi di circa 3 cm. Lavate i carciofi: eliminate le foglie e la parte legnosa del cuore interno.
  3. Rimettete la casseruola sul fuoco, insieme agli ortaggi. Bagnateli con acqua fino a coprirli. Condite con un pizzico di pepe bianco e aggiungete il brodo vegetale.
  4. Lasciate sul fuoco medio-alto gli ortaggi fino a cuocerli e fino a che il liquido sia evaporato quasi completamente.

4. Cozze al vapore

Ingredienti

2 kg di cozze – 1/2 bicchiere di vino bianco – 500 ml di brodo vegetale – 1 cipollotto (solo la parte verde) – 1 rametto di prezzemolo fresco – 1 pizzico di pepe nero – 1 limone – 2 cucchiai d’olio extravergine d’oliva

Procedimento

  1. Pulite le cozze, togliete le barbe e gli eventuali residui che possano essersi depositati sul guscio. Sciacquatele sotto l’acqua corrente e mettetele da parte. Tritate il prezzemolo e tagliate il cipollotto a fette fini.
  2. Mettete in una vaporiera le cozze. Aggiungete nel cestello il cipollotto tagliato, il vino bianco e, nella pentola, il brodo preparato con il brodo vegetale. Coprite con un coperchio e fate cuocere al vapore.
  3. Una volta pronte, scolate le cozze.
  4. Aggiungete un pizzico di pepe nero, la scorza di limone grattugiata, l’olio d’oliva, il prezzemolo tritato e servite le cozze ancora calde.

5. Riso cremoso con verdure

Ingredienti

1 zucchina – 200 g di piselli freschi – 1 l brodo vegetale – 350 g di riso – 1 cipolletta – 1 bicchierino d’olio d’oliva – 1 pizzico di sale – 4 carote mini – 1/2 broccolo – 1/2 cavolfiore – 4 asparagi verdi – 1 l di brodo vegetale

Procedimento

  1. Pelate la zucchina e usate solo la pelle. Mettete i piselli verdi in un recipiente e aggiungete le strisce di zucchina. Fate bollire brodo vegetale e versatelo nel recipiente dei piselli e la zucchina.
  2. Con un frullatore a immersione frullate il tutto fino ad ottenere una crema. Colate e mettete da parte. Tagliate la cipolletta a dadini e, in una padella, soffriggetela con un po’ d’olio d’oliva. Quando inizia a cambiare colore, aggiungete il riso e cuocete per 1 min.
  3. Versate la crema di zucchine e piselli nella padella e fate cuocere il riso per 17 min. circa, fino a quando sia cotto. Aggiungete un pizzico di sale. Tagliate gli asparagi verdi, pelate le mini carote e tagliate a rametti il cavolo ed il broccolo.
  4. Mettete sul fuoco una pentola con acqua, un Dado 100% Naturale Star Vegetale e un poco di sale. Quando l’acqua bolle, aggiungete le verdure e lasciate bollire fino a cottura ultimata. Servite il riso in un piatto e decorate con le verdure cotte.

Che ne pensate di queste 5 fantastiche e golose ricette da preparare con il brodo vegetale? Quale che sia il brodo vegetale che sceglierete di comprare, ricordatevi sempre di verificare la presenza di sale e la sua percentuale. I preparati per brodo di ultima generazione ne contengono pochissimo ed avere la possibilità di preparare il brodo in meno di 5 minuti è davvero un’ottima soluzione in cucina.

Leggi anche
  • ginger-sickness-125104224-resizedZenzero contro la nauseaLo zenzero è utile per combattere la nausea che di solito è una conseguenza della chemioterapia, dell’avvelenamento da ...