Notizie.it logo

Involucro challenge: la nuova sfida tra gli adolescenti

Involucro Challenge

L'Involucro Challenge è la nuova sfida in rete che spinge gli adolescenti di tutto il mondo a consumare i cibi senza scartarli.

Mangiare i cibi con l’involucro è solo una delle ultime mode estreme che vede coinvolti gli adolescenti di tutto il mondo. La nuova challenge di mangiare i cibi senza prima sbucciarli o scartarli può mettere in serio pericolo la condizione fisica dei nostri figli: è allarme incolumità per la salute dei giovanissimi. Proviamo a capire cos’è e cosa porta i ragazzini a spingersi oltre ogni limite.

La moda delle challenge estreme

Sempre più adolescenti decidono di mettere a repentaglio la propria vita per farsi immortalare in pose e in posti pericolosi, mettendo così fortemente a rischio la propria esistenza. Parliamo della moda di farsi i selfie appesi al cornicione di un grattacielo newyorkese o distesi sui binari mentre sta per arrivare un treno a tutta velocità. Queste sono tutte sfide virali che elettrizzano molti adolescenti non consapevoli dei rischi a cui vanno incontro, irresponsabili e anche folli.

La voglia di mostrarsi più forti e coraggiosi degli amici rendendo visibili le proprie capacità prevale sul rischio percepito nel fare certi gesti.

E ancora, il sentimento di onnipotenza, il desiderio pungente di essere i più popolari e ricevere complimenti virtuali spingono i giovani di tutto il mondo a rischiare la propria vita per una stupida sfida lanciata da qualcuno di altrettanto stupido. I luoghi più gettonati sono le stazioni, i cornicioni, le gru, i palazzi e le auto in corsa.

La fase dell’adolescenza è sicuramente un momento molto delicato che mette a dura prova i genitori, le loro paure e preoccupazioni. La personalità dell’adolescente non è ancora ben definita, risultano essere molto influenzabili e la voglia di indipendenza prevale su tutto il resto. Il desiderio di affermazione e di identificazione con un gruppo di coetanei per sentirsi più forti non ha limiti. Non hanno forse idea dei rischi che corrono e ricevere l’approvazione da parte degli amici e di utenti virtuali li rende cechi di fronte ai pericoli. Per molti giovani ragazzi però purtroppo queste challenge sono state fatali e diffusi sono stati i casi di ragazzini che ci hanno amaramente rimesso la vita.

Involucro Challenge: la nuova sfida in rete

La nuova allettante sfida tra i giovani arriva dall’America e si chiama “Involucro Challenge“.

Mangiare i cibi senza sbucciarli e scartarli, quindi con l’involucro di plastica o altro materiale, è la nuova prova di coraggio che vede come protagonisti molti adolescenti. Il pericoloso gioco, se così può essere chiamato, è stato reso virale da uno studente del secondo anni della McClintock High School di Tempe, in Arizona, Liam Hamm che per mangiare delle semplice carote ha deciso di consumare anche il loro involucro di plastica. Il tutto è stato prontamente filmato e pubblicato sui social accompagnato dalla frase “Mangerete il pranzo con o senza guscio?“, frase che incita altri giovanissimi ad accettare la sfida e compiere questo pericoloso atto. In poco tempo la sfida di mangiare con l’involucro è diventata virale e rischia di diventare una vera e propria moda tra i giovani di tutto il mondo disposti a mettere in serio pericolo la loro salute per mostrare il loro coraggio.

Le critiche al giovane che ha lanciato questa sfida non sono mancate.

Ma lui si è prontamente difeso sostenendo che il gioco era già diffuso tra i suoi coetanei che già da tempo consumavano cibi con l’involucro diffondendo poi i filmati in rete. Liam Hamm ha dichiarato di essere soltanto l’autore dell’ultima modifica al gioco aggiungendo il consumo di plastica. Proprio tale materiale contiene il BPA, un interferente endocrino ed altri elementi chimici dannosi e cancerogeni. Assumere materiali non commestibili può avere gravi ripercussione sulla salute della persona. L’invito del giovane Liam sembra già essere stato accolto dalla rete che sta man mano accogliendo numerosi video di adolescenti che mangiano di tutto. L’unica cosa che possiamo sperare è che questa moda sparisca in fretta e confidare nel buon senso e nell’intelligenza dei giovanissimi.

I genitori come possono proteggere i figli?

Cercare di proteggere i nostri figli dal desiderio di seguire la massa e mostrarsi onnipotenti a tutti i costi è possibile, ma come? Instaurare un rapporto sereno con i nostri figli per un corretto sviluppo psicologico e responsabile è molto importante per la vita e le scelte del giovane. Il dialogo con i figli, inoltre, è fondamentale.

Non avere un ruolo marginale nella loro vita e nelle loro esperienze di crescita permette di avere un maggiore controllo sulle loro vite.

Ascoltare i propri figli, i loro bisogni e le loro preoccupazione è la base per instaurare un rapporto di fiducia da entrambe le parti. Inoltre, comprendere le loro necessità e le loro angosce, ad esempio nel campo delle amicizie, permetterà loro di ragionare maggiormente sulle azioni da fare. Altra cosa importante che i genitori devono fare, che sembra scontata ma non lo è affatto, è di abituare i figli ad avere interessi per la natura o avvicinarli ad uno sport che possa farli comprendere i giusti valori e l’identificazione con un gruppo sano e responsabile.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche