Infertilità secondaria: cos’è e come affrontarla

Alcuni preziosi consigli per affrontare una problematica molto delicata.

Si parla di infertilità secondaria quando una donna non riesce a rimanere incinta o a portare a termine un’altra gravidanza dopo aver avuto un figlio. Anche se i problemi di fertilità primaria ricevono la maggior parte dell’attenzione, più di 3 milioni di donne hanno problemi di fertilità secondaria.

Vediamo tutti i dettagli.

Cause dell’infertilità secondaria e come risolvere

Gli stessi fattori responsabili dei problemi di fertilità primaria possono anche causare infertilità secondaria. Questi includono:

  • Cicatrici pelviche o uterine
  • Tube di Falloppio bloccate
  • Endometriosi
  • Ovulazione difettosa
  • Essere sottopeso o sovrappeso
  • Fumare
  • Bere eccessivamente
  • Scarsa qualità o quantità di sperma

Qualunque sia la causa, la condizione si è sviluppata o è peggiorata dopo il parto. Per esempio, complicazioni durante il travaglio e il parto potrebbero aver scatenato il problema.

Oppure, i tuoi problemi di fertilità possono essere legati all’età se sono passati diversi anni dalla tua prima gravidanza.

I trattamenti per i problemi di fertilità primari e secondari sono gli stessi, e il primo passo è di solito quello di farsi valutare da uno specialista della fertilità. Se non sei rimasta incinta dopo un anno di frequenti rapporti sessuali non protetti, o se hai più di 35 anni e non sei rimasta incinta dopo aver avuto frequenti rapporti per sei mesi, potresti voler visitare uno specialista della fertilità.

Puoi consultare un medico anche prima se hai più di 30 anni e sai di avere una condizione che potrebbe influenzare la fertilità, come l’endometriosi o cicli mestruali irregolari.

Sono gelosa delle amiche che hanno famiglie più numerose. Perché?

Anche se ami il tuo bambino, potresti sentirti privata della famiglia più grande che hai sempre sognato di avere. Le reazioni comuni ai problemi secondari di fertilità includono:

  1. Negazione: potresti pensare: “Sono già stata incinta, quindi non è possibile che io abbia un problema di fertilità”. Questa mentalità spiega perché così poche coppie con problemi secondari cercano un trattamento medico. Anche coloro che hanno avuto problemi di fertilità prima di diventare genitori a volte presumono che il problema sia risolto, e fanno fatica ad accettare l’idea che potrebbero avere altri problemi di fertilità.
  2. Invidia: puoi sentire di non avere niente in comune con i tuoi amici e sentirti gelosa del loro successo nell’avere più di un figlio.
  3. Isolamento: se hai a che fare con problemi secondari di fertilità, potresti sentirti come se non ti adattassi facilmente a nessun gruppo. Avere già un figlio significa che non puoi cercare sostegno dalle coppie infertili, ma non puoi nemmeno relazionarti con i genitori che hanno avuto più figli. I problemi di fertilità pongono un enorme stress su una relazione, quindi potresti anche sentirti estranea al tuo partner.
  4. Dolore: puoi vedere le pietre miliari di tuo figlio, andare all’asilo o insegnargli ad andare in bicicletta, con un misto di gioia e tristezza. Questo perché sai che potresti non avere più un altro figlio a questa particolare età.
  5. Senso di colpa: non essere in grado di dare un fratello a tuo figlio può pesare molto su di te, ma il tuo desiderio di un altro figlio può anche causare dei sensi di colpa per non essere soddisfatta del bambino che hai.
  6. Rabbia: potresti essere arrabbiata per il fatto che ti viene negato qualcosa che tutti gli altri sembrano fare così facilmente, ovvero avere un altro figlio.
  7. Ansia: il regime di trattamento di prelievi di sangue la mattina presto, ultrasuoni e iniezioni giornaliere pone ostacoli speciali per i genitori di bambini piccoli. La maggior parte delle cliniche per la fertilità non permette ai bambini di stare nelle sale d’attesa, quindi organizzare l’assistenza ai bambini può essere difficile e costoso. Naturalmente, inoltre, le pressioni finanziarie sono un altro fattore di stress. Per esempio, puoi permetterti di pagare i trattamenti di fertilità e risparmiare per l’istruzione di tuo figlio?

Sfortunatamente, tutti questi problemi difficili sono solo una parte della dolorosa esperienza dei problemi di fertilità. Come per i problemi primari di fertilità, tu e il tuo partner attraverserete alcuni alti e, molto probabilmente, molti bassi.

Se queste emozioni sconvolgono troppo la vostra vita, parlate con altre persone che hanno sperimentato l’infertilità secondaria o cercate un aiuto professionale. Preferibilmente un consulente che abbia familiarità con i problemi di fertilità.

infertilità secondaria dolore

Non mi sento capita. Come posso trovare altre persone con cui parlare?

Resolve, l’associazione nazionale dell’infertilità, sponsorizza gruppi di sostegno specifici per le coppie con problemi di fertilità secondaria. Condividere i tuoi sentimenti con gli altri può aiutarti ad affrontare la situazione, ma assicurati di non entrare in un gruppo di sostegno che include persone con problemi di fertilità primaria, che non sarebbe utile a nessuno.

“Mentre cercavamo un secondo figlio, sono andata a un ritiro di fine settimana a Boston per donne con problemi di fertilità”, dice Trish M. di Norwalk. “Quasi tutti gli altri erano senza figli. Mi sono sentita così avida quando ho visto quanto erano disperate”.

Come posso gestire i trattamenti di fertilità ed essere ancora un buon genitore?

Sentirsi ansiosi e frustrati durante i trattamenti di fertilità è normale, ma se queste emozioni ti rendono troppo irritabile o preoccupato per interagire con tuo figlio, considera la consulenza per aiutarti a gestire i tuoi sentimenti e imparare tecniche per alleviare lo stress e rilassarti. Anche lo yoga può essere un valido alleato per scaricare le tensioni.

Inoltre, cerca attività divertenti che tu e tuo figlio possiate fare insieme.

Scritto da Stefania Netti
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Problemi di fertilità: le cause più comuni

Infertilità: quali sono i fattori di rischio?

Leggi anche
  • zinco durante la gravidanzaZinco durante la gravidanza: cosa sapere

    Tutti i dettagli per integrare lo zinco nella tua dieta.

  • Yogurt adatti ai neonatiYogurt adatti ai neonati: quali sono e come scegliere i migliori

    In base a cosa scegliere gli yogurt per i neonati e a cosa evitare di questo alimento.

  • Yoga prenataleYoga prenatale: cos’è e a cosa serve

    Un dolce e rilassante modo per avere innumerevoli benefici.

  • Loading...
  • yoga 1Yoga o meditazione zen in gravidanza

    Praticare Yoga in gravidanza può essere di grande aiuto per i periodi che precedono il parto. Scopriamo insieme tutti i benefici.

  • yoga in gravidanzaYoga in gravidanza: i migliori esercizi per mamme e bambino

    Lo yoga è una disciplina orientale che apporta benefici anche in gravidanza. Conosciamolo meglio anche attraverso alcuni libri.

Contents.media