Notizie.it logo

Cyberbullismo: cos’è e come si riconosce

Come riconoscere il cyberbullismo

È possibile riconoscere i segnali del cyberbullismo attraverso la manifestazione di alcuni atteggiamenti specifici che possono destare dei sospetti.

I casi di cyberbullismo sono ormai all’ordine del giorno. Tuttavia non è sempre facile accorgersi quando i propri figli sono vittime di questi episodi. Quali sono i segnali per riconoscere il cyberbullismo e quali sono i sintomi che si possono manifestare? Sono tantissimi i genitori che purtroppo non sanno come intervenire per alleviare i traumi subiti dal proprio figlio. Scopriamo di seguito come riconoscere il cyberbullismo.

Qual è la differenza tra bullismo e cyberbullismo?

La prima cosa da fare per individuare episodi di cyberbullismo è saper riconoscere le differenze con il bullismo. In entrambi i casi ci sono azioni che si ripetono costantemente su un individuo preso di mira, andando così a comprometterne l’autostima, la personalità e la sicurezza in se stesso. Le uniche differenze sono date dai luoghi in cui si verificano questi episodi.

Il bullisimo avviene nella realtà e può verificarsi durante qualsiasi attività quotidiana. Il cyberbullismo avviene nel mondo del web.

Di conseguenza ci sono ulteriori distinzioni; un bambino vittima di episodi di bullismo, una volta tornato a casa, può beneficiare di quel senso di protezione dato dalla famiglia. Chi subisce attacchi in rete, invece ha una paura costante a causa di email, chat o telefonate che possono arrivare in qualsiasi momento della giornata. Il cyberbullismo può essere ancora più pericoloso anche per via del fatto che molte aggressioni potrebbero essere del tutto anonime, quindi risalire al mittente non è semplice. A tal proposito l’individuo che viene attaccato inizia a sentirsi completamente solo in questa situazione con un conseguente senso di oppressione.

Quali sono le conseguenze del cyberbullismo

È possibile riconoscere i segnali del cyberbullismo attraverso la manifestazione di alcuni atteggiamenti specifici che possono destare dei sospetti.

Il cyberbullismo può infatti avere un impatto devastante a livello psicologico. Può inoltre comportare una serie di rischi e pericoli che vengono considerati reati come stalking, molestie, violazione della privacy e nel caso di possesso di immagini erotiche di minorenni vi è il reato di materiale pedopornografico con gravi conseguenze penali.

Come riconoscere il cyberbullismo: i segnali più comuni

Riuscire ad individuare se il proprio figlio è vittima di cyberbullismo è possibile mediante una serie di sintomi e atteggiametni dei ragazzi. Solitamente in queste circostanze i giovani iniziano a mostrare stati di ansia alternati a stati di depressione, accade frequentemente che i bambini non vogliono andare a scuola ed accusano diversi sintomi come mal di testa o mal di pancia.

Quando questi atteggiamenti si verificano improvvisamente facendo intuire un vero e proprio cambiamento del ragazzo senza motivi plausibili è bene iniziare a sospettare che qualcosa non va.

Inoltre il bambino tende a chiudersi in se stesso, isolarsi ed essere sempre triste o nervoso. Si tratta di segnali da non sottovalutare poiché sono il campanello d’allarme per tutti i genitori i quali devono intervenire in tempo, cercare di comunicare con il ragazzo e farlo sentire rassicurato.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche
  • Cyberbullismo come difendere i figliCyberbullismo: come difendere i figli: consigli

    Il cyberbullismo è un fenomeno virtuale che colpisce principalmente i giovani e che può portare a dei seri danni psicologici. I genitori devono sapere quali metodi adottare per difendere i propri figli.