Notizie.it logo

coinvolgere i bambini nei lavori domestici

coinvolgere i bambini nei lavori domestici

Fino a qualche anno fa, era normale per i bambini dare una mano con le faccende di casa, riordinare la propria cameretta, apparecchiare e sparecchiare la tavola, sistemare i propri vestiti ecc… Oggi le abitudini sembrano affrontare una fase di cambiamento, forse per colpa dei genitori che spesso servono ” la pappa pronta” ai propri figli.

Qualsiasi macchina per funzionare ha bisogno che tutte le sue componenti collaborino per il suo funzionamento, e credo non ci sia ” macchina” più grande della famiglia. E’ bene che anche i figli abbiano un proprio ruolo, ben definito all’interno della famiglia e che siano ben consapevoli dei propri compiti, che devono svolgere con attenzione.

Dare un compito ai propri figli all’interno delle faccende domestiche, e all’interno delle dinamiche famigliari, significa responsabilizzarli.

Diventa però importante riuscire a mantenere la calma, e prendere consapevolezza del fatto che nessuno è perfetto e quindi, quando si tratta di giudicare i loro lavori è meglio avere un approccio rilassato.

Se dovesse capitare che la loro cameretta non sia nell’ordine che desiderate, evitate di puntualizzare e di rifare il lavoro da capo. Questo atteggiamento potrebbe far perdere l’entusiasmo ai bambini e minare l’insegnamento di base.

Spesso i genitori fanno l’errore di pensare che i figli siano troppo piccoli per svolgere dei lavori domestici. Non c’è nulla di più sbagliato. Dobbiamo sempre ricordarci che i bambini imparano sul campo,imparano facendo e agendo. Non abbiate paura di farvi aiutare dai vostri figli: a stendere, a passare la polvere, a riordinare i vestiti nell’armadio.

E’ necessario adeguare i lavoretti all’età dei bambini. Ai più piccoli potrete affidare il compito di sistemare i giochi, fare pile di libri o riviste, mettere i panni nella cesta.

Per i bambini di 6 / 7 anni potrete riservare lavoretti come ritirare la posta, strappare l’erbacce, fare la polvere. Ai più grandicelli potrete attribuire il compito di apparecchiare e sparecchiare, prepararsi la colazione piuttosto che lavare la verdura.

Uno degli aspetti fondamentali di tutto questo ambito è lodare i propri figli. Non abbiate il pugno troppo chiuso, riconoscete il loro lavoro e lodateli per averlo svolto al meglio delle loro possibilità. Fategli i complimenti anche durante lo svolgimento del lavoro, vedrete che lo porteranno a termine in un modo ancora migliore.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche
  • Come fare passeggiata con i figliCoronavirus, consentita la passeggiata con i figli: come fare

    Il 31 marzo 2020 è stata divulgata una circolare da parte del Viminale che consente la passeggiata ai figli minori accompagnati da un solo genitore nei pressi dell’abitazione. Bisogna chiarire come fare e quali sono le norme da rispettare.