Notizie.it logo

Bambini e sport, come prevenire le infezioni da spogliatoio

Infezione bambini spogliatoi

Gli spogliatoi delle piscine e delle palestre sono i luoghi principali dove i nostri bambini possono contrarre alcune infezioni.

Numerose sono le infezioni a cui i nostri bambini possono andare incontro frequentando gli spogliatoi delle palestre o delle piscine. Il rischio di contrarne una non deve però allarmare le mamme e portarle ad allontanare il proprio bambino dallo sport. Vediamo quali sono le infezioni più diffuse negli spogliatoi e come prevenirle.

Le infezioni negli spogliatoi dei bambini

La possibilità di contrarre un’infezione, o anche un trauma o una distorsione, quando un bambino gioca o pratica un’attività sportiva è una cosa da mettere in conto ma che non dev’essere sottovalutata dai genitori. I principali fattori di rischio sono il contatto cutaneo con altri frequentatori di palestra o piscina, condivisione di attrezzature e un ambiente non sempre pulito e di conseguenza sano. Il rischio maggiore a cui sono esposti i nostri bimbi, secondo gli studi effettuati dall‘American Academy of Pediatrics, sono proprio le infezioni che possono essere prese frequentando docce comuni o aree collettive negli spogliatoi.

Tra i disturbi più diffusi troviamo il piede dell’atleta, una difficile micosi da annientare ma sopratutto da prevenire.

Scarpe da ginnastica e umidità sono le acerrime nemiche di tale patologia. Un’altra infezione a cui il bambino è esposto è il batterio dello stafilococco, resistente alla meticillina, difficile da eliminare e richiedente una pulizia costante e delicata. Esiste poi un altro comune virus, l’herpes, chiamato “herpes da tappetino“, anch’esso difficile da sconfiggere e che si contrae molto spesso negli spogliatoi. Abbiamo poi i più comuni funghi da piscina, delle piaghe cutanee che possono comparire ad esempio tra le dita dei piedi, zona dov’è più facile che si ristagni l’umidità.

Infezione spogliatoi bambini

Come prevenire le infezioni da spogliatoio

Al fine di tenere lontane queste infezioni è bene educare i nostri bambini a rispettare alcune regole nelle docce e nelle aree condivise, come gli spogliatoti delle piscine e delle palestre. Ad esempio è bene insegnare loro ad utilizzare un tappetino quando escono dalla doccia e di non camminare scalzi nelle zone condivise con altri bambini. È importante, inoltre, che i responsabili delle piscine o gli allenatori delle palestre rispettino le norme sanitarie e la pulizia. È fondamentale cercare di prevenire le infezioni e cercare di trasmettere ai propri figli l’importanza di evitare possibili infezioni o batteri.

Tutto questo però non deve spaventarli e far vivere loro lo sport in maniera ansiosa. Sin da piccoli è necessario che mamma e papà insegnino al loro piccolo a prendersi cura della propria pelle, partendo dai gesti più semplici. Asciugarsi bene, indossare abiti sempre puliti, evitare di condividere con altri ciabatte, asciugamani, ma anche bottigliette d’acqua, bicchieri e qualsiasi altro oggetto personale.

Inoltre anche scegliere per i vostri bimbi scarpe da ginnastica traspiranti e tagliare spesso le unghie dei piedi sono altri accorgimenti necessari per la loro salute. È importante comunque praticare uno sport per il corretto sviluppo del bambino ma è anche bene essere informati e prendere le giuste precauzioni circa le malattie infettive che possono essere contratte.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

300
Leggi anche
  • Zenzero contro la nauseaZenzero contro la nauseaLo zenzero è utile per combattere la nausea che di solito è una conseguenza della chemioterapia, dell’avvelenamento da ...