Notizie.it logo

Tecniche di rilassamento durante i travaglio: quali sono

rilassamento travaglio

Respirare durante il travaglio è importantissimo, ecco perché e quali sono le tecniche di rilassamento.

Il travaglio ed il parto sono due momenti molto particolari nella vita di una donna, dolorosi e fonte di stress, ecco quali sono le tecniche di rilassamento durante il parto, che alleviano il dolore ed aiutano la futura mamma a partorire con maggiore tranquillità.

A pochi mesi dal parto, nascono sentimenti come ansia, timore, preoccupazione che diventano poi ancora più forti in prossimità dei giorni del parto e questo non fa assolutamente bene alla futura mamma, perché provoca solamente tensione muscolare e rigidità, che aumentano il dolore. Con alcune tecniche di rilassamento durante il travaglio è possibile evitare ciò, ma per impararle ed utilizzarle al meglio in fase di travaglio e poi di parto è bene rivolgersi fin dalle prime settimane di gestazione ad uno specialista.

Qui intanto ci limiteremo ad alcuni consigli su alcune tecniche di rilassamento durante il travaglio.

Come rilassarsi durante le contrazioni

Lo sappiamo tutti e molto bene, non è proprio facile rilassarsi durante le contrazioni, sia a causa dei dolori, sia a causa dell’ambiente in cui ci si trova ed il mancato rispetto di alcune fondamentali e naturali regole che tutti gli ospedali dovrebbero osservare, come ad esempio l’uso di posizioni obbligatorie per partorire o il non potersi muovere liberamente o camminare durante le contrazioni.

Tutto questo non fa che aumentare l’agitazione nervosa che spesso porta la futura mamma ad innervosirsi e a vivere questo speciale momento della sua vita, come un vero e proprio incubo. In realtà riuscire a rilassarsi durante il travaglio porta tantissimi benefici e la mamma si ritroverà con molte più energie quando dovrà spingere per aiutare il bambino a nascere.

Inoltre se si è rilassati i muscoli sono meno rigidi ed è molto più facile respirare in maniera corretta.

Potrebbe sembrare davvero molto difficile, rilassarsi durante il travaglio, ma bisogna pensare che inizialmente tra una contrazione e l’altra passa un pò di tempo ed è proprio in questo periodo di tempo che si può riprendere il controllo della situazione e pensare che rilassarsi vuol dire:

  • rendere il travaglio più corto;
  • diminuire i rischi di un parto assistito;
  • diminuire i rischi di parto cesareo;
  • rendere strepitosa la nascita del bambino

Ovviamente un valido aiuto può essere dato dalla persona che ci accompagna con massaggi, rassicurazioni ed incoraggiamenti ed ovviamente anche dall’ostetrica presente. Una volta iniziato il travaglio deve iniziare anche la fase di rilassamento, imparata durante gli incontri sulle tecniche di rilassamento o al corso pre-parto, e concentrarsi su cosa succede al nostro corpo quando si è stressati, si digrignano i denti oppure si induriscono spalle e collo? Ecco questi sono i segnali che il nostro corpo ci invia per farci capire che siamo in tensione e dobbiamo rilassarci.

Quindi un bel respiro e poi ci si rilassa. Durante il travaglio bisogna fare un respiro profondo all’inizio di ogni contrazione e quando si espira, bisogna provare a rilassarsi.

Come respirare in maniera corretta

La respirazione durante il travaglio dovrà essere diaframmatica, ecco perché è molto importante iniziare i corsi fin dalle prime settimane di gestazione. Questo tipo di respirazione coinvolge, come dice la parola stessa, il diaframma. Respirare con il diaframma vuol dire fare respiri molto profondi carichi di ossigeno, che fanno molto bene sia da un punto di vista fisico che psicologico.

E’ molto importante imparare a respirare in questo modo, perché l’apertura del diaframma è unita ai muscoli pelvici e quindi una buona respirazione con questa parte del corpo vuol dire aiutare a far uscire la testa del bambino, assecondando i suoi movimenti.

Musica rilassante: cosa ascoltare

Fortunatamente oggi molti ospedali suggeriscono alla futura mamma di portare con sé l’ipod caricato con la musica preferita, da ascoltare durante il travaglio o il parto.

Il ritmo della musica dicono gli esperti “aiuta durante le contrazioni e i gemiti, l’ascolto puro di un brano coinvolgente ci distrae dal dolore che sentiamo rendendolo un pò più sopportabile.” La musica ideale per il travaglio e per il parto è la musica che più amiamo, quella che quando passa alla radio ci fa alzare il volume a cantare a squarciagola, incuranti degli sguardi dei vicini, quella che abbiamo scelto per il matrimonio o quella che ci emoziona.

Ecco, sarà proprio questo tipo di musica che ci aiuterà a superare i momenti critici del travaglio.Se non avete una compilation o non siete sicure che la musica che solitamente ascoltate vi possa aiutare ecco quale musica rilassante ascoltare durante il travaglio.

1.

Dolce Attesa, Musica Classica & Gravidanza

Con questa compilation si potranno ascoltare i brani e decidere di comprare solo quelli che ci piacciono di più per creare una intera compilation di Musica Rilassante per i Nove Mesi, Musica Dolce per Travaglio e Parto, Ninna Nanna di Pianoforte per Mamma e Neonato.

2. Dolce Attesa, New Age & Gravidanza

Con questa compilation si potrà decidere se comprare tutto il cd di musica new age per il parto oppure ascoltare tutti i brani e decidere di comprare solo quelli che ci piacciono di più per creare una intera compilation di Musica Rilassante per i Nove Mesi, Musica Dolce per Travaglio e Parto, Ninna Nanna New Age per Mamma e Neonato.

Oli, candele e incensi rilassanti

Anche gli oli e le candele o gli incensi profumati possono ritornare utili durate il travaglio e sempre che l’ospedale lo consenta. Se deciderete di portare con voi uno di questi ingredienti è importante avere accanto a sé il partner. Infatti con un massaggio delicato, magari dietro istruzioni dell’ostetrica, il profumo agisce meglio sulla nostra mente.

Ad esempio, è scientificamente provato che provare a visualizzare le mani del partner che massaggiano la nostra schiena, aiuta a produrre l’ossitocina, l’ormone delle contrazioni e di conseguenza anche il parto. Si può provare a mettere alcune gocce di salvia sclarea, gelsomino o rosa su un fazzoletto da inalare durante il travaglio. Il massaggio e le inalazioni in contemporanea, aiutano il rilassamento.

1. Aromaterapia per la mamma e il bambino

Il libro insegna in modo semplice e dettagliato alle future mamme come risolvere i molti ostacoli che il periodo della gravidanza e della maternità, naturalmente e fisiologicamente porta con sé, attraverso l’aromaterapia.

2. Olio per Massaggio Perineale, Prepara al Parto – Weleda – 50 ml

L’olio per il Perineo Weleda è un olio naturale che aiuta a prepararsi alla nascita del bambino. Consigliato da ostetriche e farmacisti a partire dalla 34esima settimana di gravidanza si può utilizzare l’Olio per migliorare l’elasticità del tessuto perineale, riducendo così il rischio di lacerazioni. Usato dopo il parto sostiene un più veloce recupero del tessuto, grazie alla sua formula con oli essenziali di rosa centifoglia, salvia sclarea e geranio.

3. Shearer Candles “Lavanda e Geranio Candela Profumata con coperchio, colore: viola

Una candela che proviene da una antica profumeria inglese a base di lavanda e geranio, contenuta in un barattolo con coperchio. Una fragranza a base di erbe profumo di lavanda e geranio, con elementi di legno di cedro, vertivert e basilico, che aiuta a rilassare la mente durante il travaglio.

Il travaglio è indubbiamente una bella prova per una donna, ma con le giuste tecniche di rilassamento e senza farsi prendere da ansia e stress eccessivi, questo momento diventa solo uno dei tanti ostacoli che nella vita si superano e che hanno per finale un vero e proprio miracolo, la nascita di una splendida creatura.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche