Notizie.it logo

Meningite batterica: cause, sintomi e cura

meningite batterica

La meningite batterica è una malattia piuttosto seria. Ma quali sono le cause e come avviene il contagio? Cerchiamo di fare chiarezza tra i diversi tipi di meningite che esistono. La forma batterica è quella più pericolosa, come noto.

Meningite batterica

La meningite, in generale, riguarda l’infiammazione delle meningi, ossia delle membrane che rivestono il cervello. Differentemente dalla virale, che si risolve in genere spontaneamente nell’arco di sette o dieci giorni, la meningite batterica è più rara e più pericolosa. Non è causata da un virus, bensì da un batterio chiamato meningococco. In Italia ed in Europa sono presenti soprattutto casi di meningite da meningococco B e C. Esistono altri casi di meningite batterica, che provengono ad esempio dallo pneumococco.Altro caso è quello della meningite fungina, ossia causata da funghi.

Meningite batterica cause

La causa è rappresentata dalla presenza dell’agente infettivo. Questa malattia è diventata una delle cause più comuni di preoccupazione negli ultimi anni, specialmente tra i bambini ed i giovani adulti.

Per fortuna, esiste il vaccino, che permette di avere una buona copertura. Non tutti sanno che il 10-25% della popolazione ne è portatore sano, senza presentare particolari segni o sintomi di infezione. Il periodo di incubazione è va da poche ore ad un massimo di dieci giorni, ma solo poche persone sviluppano la malattia.

Meningite batterica come si prende

Ma come si prende questa malattia? E’ chiaro che frequentare i luoghi affollati, come discoteche, scuole, caserme o palestre aumenta la possibilità di contagio. Essa si trasmette per via inalatoria o attraverso le secrezioni di un soggetto infetto. L’agente patogeno (il batterio) entra nelle mucose del naso o nella faringe e provoca l’infezione. Se il soggetto ha un sistema immunitario compromesso, è più possibile che il meningococco superi le difese dell’organismo e provochi, di fatto, la malattia.

Tra i sintomi più comuni della meningite batterica, ricordiamo il mal di testa, la febbre, rigidità alla nuca e all’estensione della gamba, eruzione cutanea, nausea, irritabilità, sensazione di letargia, sensibilità alla luce e, nei casi più gravi, anche convulsioni.

Purtroppo si tratta di una malattia molto subdola, in quanto i sintomi possono essere scambiati anche con altri tipi di malattia. La febbre ed il mal di testa, infatti, sono sintomi molto comuni, così come la nausea. Importante è seguire una terapia adatta, a base di antibiotici. Infatti, la meningite, se fulminante può portare anche alla morte nel giro di pochissime ore.

Chi è stato in contatto con una persona affetta da meningite, verrà sottoposto all’uso di antibiotici come profilassi. Più precoce è il trattamento, maggiori saranno le probabilità di sopravvivenza del soggetto ammalato. Queste è tutto ciò che dobbiamo sapere circa la meningite batterica, una malattia molto seria che, però, in molti casi può essere curata con successo. Allontanarla con il vaccino può essere la scelta giusta: alcune regioni italiane, come ad esempio la Toscana, hanno già predisposto da anni vaccini gratuiti.

© Riproduzione riservata
Leggi anche
  • Zenzero contro la nauseaLo zenzero è utile per combattere la nausea che di solito è una conseguenza della chemioterapia, dell’avvelenamento da ...
Littlelife Mini Trolley Tartaruga - LittleLife
79 €
Compra ora
Prozis CoreHR - Smartband con cardiofrequenzimetro
24.99 €
Compra ora