Educare i bambini a non sprecare acqua: i consigli

Come educare i bambini a non sprecare acqua: i consigli per insegnare ai più piccoli il giusto consumo di un bene così prezioso.

Educare i bambini a un corretto utilizzo dell’acqua può diventare un piacevole gioco, così come il motivo per condividere in famiglia l’importante obiettivo di ridurre l’inquinamento e gli sprechi. Come educare i bambini a non sprecare l’acqua: i consigli per insegnare alle nuove generazioni l’importanza di un bene così prezioso.

Come educare i bambini a non sprecare l’acqua

A tutti i bambini piace giocare con l’acqua, ed è giusto che sia così, perché è davvero divertente. Nonostante questo, occorre sensibilizzare i bambini al rispetto delle risorse del Pianeta, acqua compresa. Le regole per il rispetto e il risparmio dell’acqua andrebbero trasmesse da subito, fin dalla tenera età. Ai bambini alcuni concetti non sono facili da insegnare: a loro non importa sapere il livello delle scorte d’acqua, o quanti litri si consumano per produrre un determinato cibo. I bambini sono più diretti, hanno bisogno di concetti semplici ed esempi pratici.

Soprattutto in un periodo storico di cambiamenti climatici importanti, è importante insegnare ai bambini il rispetto verso le risorse scarse e a non sprecare l’acqua. In Italia, ogni anno vengono gettati più di 1.200 milioni di metri cubi di acqua, di cui più della metà “virtuali”, cioè impiegati in tutte le fasi di produzione di un alimento.

L’educazione a non sprecare l’acqua parte da gesti semplici: insegnate ai piccoli a chiudere sempre il rubinetto mentre si lavano i denti o mentre insaponano le mani. Spiegate loro che la quantità di acqua che scorre inutilmente e che non stanno utilizzando sarà utile a un altro bambino nel mondo, per lavarsi e bere.

Come far capire ai più piccoli l’importanza dell’acqua: ecco alcuni consigli utili.

Chiudere il rubinetto in bagno

Un’ottima abitudine per consumare meno acqua in bagno è quella di chiudere il rubinetto mentre il piccolo si lava i denti o durante la doccia. Sempre in bagno, si può tirare lo sciacquone del wc, se possibile, utilizzando il pulsante che fa svuotare solo metà cassetta.

Lavare frutta e verdura in una bacinella

Quando si cucina, è opportuno lavare frutta e verdura in una bacinella d’acqua, in modo da riutilizzarla poi per innaffiare le piante di casa.

Lavarsi le mani insaponandole a secco

Lavare le mani insaponandole a secco, e sciacquarle solo dopo averle strofinate, aiuta a ridurre il consumo di acqua corrente.

Leggere insieme un libro per bambini sull’acqua

Leggere insieme ai propri figli un libro per bambini a tema acqua è un modo per far capire in maniera semplice e divertente perché risultano fondamentali determinati comportamenti.

Scritto da Francesca Belcastro
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Voglie in gravidanza: quando iniziano e quali sono le cause

Bonus mamma domani 2021: cos’è, come funziona e quando richiederlo

Leggi anche
Contents.media