Notizie.it logo

Cucchiaini e posate da svezzamento: quali scegliere

Cucchiaini da svezzamento

Con lo svezzamento il bambino prima o poi mangerà solo. Ecco i migliori set di cucchiaini e posate da svezzamento.

A partire dal sesto mese di età, si inizia lo svezzamento e cioè l’introduzione di cibi solidi nella dieta del bambino e si utilizzano dei cucchiaini e delle posate, appositamente progettati per tale fase, ecco quali scegliere tra i tanti modelli presenti sul mercato. Lo svezzamento è una fase molto importante, poiché il bambino ha bisogno di ferro e proteine per svilupparsi al meglio.

L’organizzazione mondiale della Sanità fornisce delle importanti linee guida in merito allo svezzamento, che sono seguite un pò da tutti i pediatri, fatta eccezione per chi preferisce seguire uno svezzamento vegetariano, dove è importante sopperire ad alcune carenze come il ferro, in maniera diversa. Ma ora vediamo insieme quali scegliere di cucchiaini e posate da svezzamento.

Quando avviene lo svezzamento

Lo svezzamento inizia al sesto mese di età del bambino e comporta l’integrazione al latte di cibi solidi e semi-solidi, come biscotti, frutta e minestrine. Tutti i pediatri sono concordi nel dire che lo svezzamento deve iniziare tra il 5° ed il 6° mese di vita e comunque non oltre la 26 settimana, questo perché, in seguito agli studi effettuati, il bambino potrebbe sviluppare patologie come eczema, asma e atopia.

La scelta tra il 5° ed il 6° mese dipende dal tipo di latte che il bambino sta prendendo.

Se esclusivamente latte materno ed il bambino dorme e mangia regolarmente e non è stitico, si può continuare con il latte materno fino al 6° mese. Se il bambino segue un’alimentazione mista, ovvero latte materno e latte artificiale o solo artificiale si può iniziare lo svezzamento al 5° mese di età. Il bambino deve iniziare lo svezzamento perché crescendo ha bisogno di una maggiore quantità di minerali, come il ferro e di proteine e grassi che si trovano nella carne.

Come cominciare lo svezzamento

Lo svezzamento si comincia introducendo nell’alimentazione del bambino un cibo alla volta. Alcuni pediatri oggi non seguono più un ordine per l’introduzione degli alimenti, perché dipende da bambino a bambino e dalle sue preferenze. L’importante è che vengano introdotti alimenti come verdura, frutta e alimenti ricchi di ferro.

“Oggi i criteri fondamentali da rispettare sono la gradualità di introduzione, ossia un alimento alla volta, accompagnata dalla flessibilità: è buona norma proporre, complementare al latte, un pasto a base di brodo vegetale (di carota e patata) con crema di riso, carne omogenizzata e olio extravergine d’oliva”, ha spiegato in una recente intervista Francesco Savino, Dirigente Medico Pediatra presso Ospedale Infantile Regina Margherita di Torino.

Cosa serve per lo svezzamento

E’ importante, quando si sta per avvicinare il giorno dello svezzamento, avere in casa tutto il necessario utile ed indispensabile affinché questo periodo, già particolare di per sé, non subisca intoppi, ecco cosa serve per lo svezzamento.

La prima cosa che serve per lo svezzamento è il seggiolone, che deve essere comodo per il bambino e pratico per la mamma. Quindi preferire seggioloni colorati, dove il bambino riesca a divertirsi ma anche comodi per la mamma, soprattutto in fatto di pulizia e di chiusura.

Per chi ha poco tempo, ma anche per risparmiarsi un pò di fatica, sarebbe utile avere o farsi regalare un robot da cucina, che sminuzza gli ingredienti e permette di fare gli omogeneizzati in casa. Se vi piace giocare di anticipo e preferite preparare più dosi, meglio avere sempre a disposizione contenitori ermetici per conservare brodi o cremine di verdure in frigo o freezer. Non possono ovviamente mancare i bavaglini, dove la scelta è veramente enorme, si va da quelli di spugna a quelli di cotone, dai bavaglini usa e getta a quelli in silicone lavabili con la spugnetta a fine pappa.

Infine non può mancare il set pappa per lo svezzamento, formato da bicchiere e piattini ed i cucchiaini da svezzamento, per i quali andiamo a scoprire le migliori marche.

Cucchiaini da svezzamento: migliori marche

I cucchiaini per lo svezzamento sono molto importanti poiché sono il primo vero oggetto da cucina con cui i bambini vengono a contatto per mangiare i loro primi cibi solidi.

Prima di conoscere le migliori marche di cucchiaini da svezzamento è bene scrivere che, non tutti i cucchiaini da svezzamento sono uguali.

Qualcuno potrebbe pensare che un normalissimo cucchiaino da té vada benissimo. Purtroppo però non è così. La fase dello svezzamento è molto delicata per il bambino, durante la quale non sono deve mettere in bocca alimenti con una consistenza completamente diversa rispetto a quella a cui era abituato da mesi, ma deve anche imparare a magiare e le prime volte, per abitudine, avrà la tendenza a succhiare il cucchiaino o a stringerlo.

E’ chiaro che mordere un cucchiaino di metallo, con le gengive doloranti per la nascita dei primi dentini, non è una piacevole esperienza per il bambino che potrebbe portarlo a rifiutare il cibo. Inoltre il metallo è un conduttore di calore e si scalda e quindi se non prestiamo attenzione quando lo immergiamo nel piatto caldo di pappa, si rischia di far male al bambino.

Ecco perché è preferibile scegliere i cucchiaini da svezzamento appositamente studiati, come quelli in silicone, che possono essere morsicati senza alcun problema per il bambino.

Uno dei segreti per far mangiare il bambino è quello di avere due cucchiaini identici. I bambini amano molto giocare con gli accessori che ha la mamma in mano e quindi mentre lui scopre il cucchiaino, lo morde e se lo mette in bocca, la mamma con molta attenzione approfitta dell’apertura per dare la pappa al bambino.

1. MAM 67076320 – Cucchiai e copricucchiai per bebè, sensibili al calore

Il cucchiaino svezzamento della MAM cambia colore. La sua punta sensibile infatti cambia colore se la pappa è troppo calda. Il set è composto da due cucchiai diversi. Nella prima fase dello svezzamento si utilizza il cucchiaio lungo e sottile, così da raggiungere bene il fondo dei vasetti di frutta. Il secondo cucchiaio invece, quello più largo è quello adatto alle manine del bambino e può essere utilizzato direttamente dal bambino. Con coperchio a due compartimenti per conservare il cucchiaio in modo igienico.

2. Philips Avent SCF710/00 Cucchiaini per lo Svezzamento, Set da 2 Pezzi

Il cucchiaino da svezzamento della Philips Avent sono caratterizzati dalla morbida punta, delicata sulle gengive del bambino.

I cucchiaini hanno manici lunghi ed antiscivolo, impugnatura sicura e sono l’ideale per appoggiarsi alla ciotola e non cadere. Lavabili in lavastoviglie.

3. Chicco 068290 – Primo cucchiaio 8m+, Verde

I cucchiaini da svezzamento della Chicco sono studiati appositamente per aiutare i bambini a mangiare i primi cibi solidi, grazie all’impugnatura ergonomica e anti-scivolo e alla speciale angolatura della punta. La forma angolata punta sagomata semplifica i movimenti del bambino e gli insegna a introdurre correttamente il cucchiaio nella bocca.

Questi sono solo alcuni dei tanti modelli di cucchiaini da svezzamento presenti on line ed acquistabili sul sito Amazon. Ricordate sempre di scegliere prodotti appositamente studiati per i bambini e privi di sostanze nocive.

© Riproduzione riservata
Leggi anche