Come ci si sente durante la gravidanza?

come ci si sente durante la gravidanza

Ogni donna è diversa e così può esserlo anche la gravidanza. Certo è che possiamo tenere d’occhio alcuni cambiamenti fisici ed emotivi che ci colpiscono dopo il mancato ciclo mestruale e che cambiano con il passare del tempo. Il mancato “ciclo” è proprio il primo indizio per identificare una gravidanza. Certo è che bisognerà poi verificare la propria condizione eseguendo anche un test di gravidanza. In ogni caso, non ti preoccupare se non ti senti subito diversa, i cambiamenti avvengono in periodi diversi in ogni donna,si tratta di fenomeni molto soggettivi.

Sensazioni e fastidi più comuni

Spotting e crampi

Alcune donne avvertono “spotting” e crampi durante le prime fasi della gravidanza . Secondo alcune ricerche, questo di solito accade intorno ai 6/12 giorni dopo il concepimento, quando l’ovulo fecondato si impianta nella parete uterina. I crampi potrebbero essere sentiti nella zona dell’utero o nella parte posteriore inferiore. Alcune donne confondono il sanguinamento come l’inizio del loro periodo ma, di solito, esso è più leggero e delicato di un normale ciclo mestruale.

Stanchezza

Con così tanti cambiamenti all’interno del vostro corpo, tra cui una maggiore produzione di sangue e fluttuazioni ormonali drastiche, è normale sentirsi stanche e spossate.

Inoltre, sono diversi gli studi che sottolineano come, nei primi periodi della gravidanza, sia comune registrare bassi livelli di zucchero nel sangue e pressione sanguigna più bassa. Anche queste sono da inserire tra le cause che contribuiscono ad esaurire la vostra energia.

Cambiamenti del seno

I cambiamenti del seno che potrebbero verificarsi durante gravidanza possono spesso manifestarsi in modo precoce. Questi sono spesso simili ai sintomi che potreste sperimentare durante la sindrome premestruale. Capita infatti spesso di confondere i due fenomeni. Tuttavia, in alcuni casi, potreste anche notare qualche gonfiore, dolore o formicolio anomalo.

Avversioni alimentari e nausea

Desiderio spropositato di cibo, avversioni alimentari e nausea possono essere parte della gravidanza fin dall’inizio. Non stupitevi se, dal nulla, inizierete ad avere una forte antipatia o addirittura un disgusto inspiegabile per gli alimenti che avete sempre amato. Tutto sotto controllo, questo è uno dei sintomi più comuni in gravidanza.

Minzione e costipazione

Con lo sconvolgimento ormonale che sperimenterete nella gravidanza, è possibile che notiate forti cambiamenti anche nelle vostre abitudini e nel vostro equilibrio intestinale.

La costipazione, infatti, è un disturbo molto frequente durante l’intera gravidanza, sin dall’inizio. Lo stesso può dirsi per la minzione: durante il primo trimestre, sentirete il bisogno frequente di svuotare la vescica. Questo perché il feto, crescendo fa pressione proprio su questa.

Come cambiano il nostro corpo e la nostra mente

Ogni donna vive il rapporto con il proprio corpo in modo diverso. Se già, inizialmente, questo era di tipo conflittuale, il cambiamento che sperimenterete quando scoprirete di essere incinta sarà probabilmente maggiore da questo punto di vista. Infatti, tra sfera emotiva e fisica il legame è molto forte e questo collegamento si può tradurre in sensazioni diverse e spesso contrastanti. Ci saranno momenti in cui potreste sentirvi al settimo cielo, e altri in cui vedrete tutto nero. Non preoccupatevi, questo è del tutto normale. Sono infatti poche le donne che non sperimentano sbalzi di umore associati al cambiamento del proprio corpo.

Primo trimestre

Solitamente, il primo trimestre, è il periodo tipico dell’ incredulità.

Pian piano, col passare del tempo questo sentimento verrà sostituito dalla serenità e dalla consapevolezza di cambiamento.

Secondo trimestre

Durante questo periodo è comune cominciare a percepire i primi movimenti fetali. Il sentimento che accompagna questi avvenimenti è solitamente di identificazione con il bambino che sta crescendo e di forte emozione.

Terzo trimestre

Solitamente, per via dello stress accumulato durante i mesi, durante l’ultimo trimestre è comune sentire forte apprensione per la nascituro e ansia per le sue condizioni di salute e per il parto.

Attenzione alla depressione!

La depressione è molto diversa dai semplici sbalzi di umore. E’ più di un semplice cattivo umore! In questi casi, infatti, le sensazioni di tristezza e di ansia interferiscono con il normale svolgimento delle attività quotidiane e non spariscono in pochi giorni. Si tratta di una vera e propria malattia che colpisce la mente e che, purtroppo, può verificarsi sia durante che dopo la gravidanza. In caso di depressione dopo la gravidanza si parla di “depressione post partum” o di “baby blues”. Più del 16% delle neo mamme soffre di qualche tipo di disturbo psicologico durante la fase della gravidanza.

Spesso è una questione fisiologica e ormonale. Niente paura però, dalla depressione si può guarire! Il consiglio è quello di non soffrire in silenzio, di parlare con chi vi sta vicino e, soprattutto di consultare il vostro medico che saprà indirizzarvi verso la giusta via per curare questa condizione.

Leggi anche