Adozione: costi, benefici e rischi delle principali opzioni

Ecco tutte le opzioni per permettervi di valutare quella più adatta a voi.

Se state appena iniziando il viaggio di adozione, la vasta gamma di scelte davanti a voi può sembrare scoraggiante all’inizio.

Con più opzioni arrivano più decisioni, ognuna con i suoi rischi e benefici emotivi e finanziari. Per aiutarvi a trovare la strada giusta, ecco una panoramica dei percorsi comuni di adozione.

Adozione tramite un’agenzia

I futuri genitori che cercano un bambino sano nato localmente spesso si rivolgono a un’agenzia di adozioni. Le agenzie private stabiliscono i propri criteri sui candidati che accetteranno, alcuni più restrittivi di altri. In passato, coloro che usavano un’agenzia avevano i loro nomi aggiunti a una lista e aspettavano una corrispondenza. Oggi, la tendenza all’apertura significa che è probabile incontrare i genitori naturali, che possono richiedere un contatto continuo con il bambino.

È probabile che l’agenzia invii alcune serie di profili di genitori ai potenziali genitori naturali, che scelgono quelli con cui si sentono più a loro agio. Poi, i genitori naturali e i genitori adottivi di solito si incontrano. Il bambino può essere affidato ai genitori adottivi subito dopo la nascita o dall’affidamento. Se insistete su un processo chiuso, la vostra attesa potrebbe essere più lunga, poiché la maggior parte delle agenzie ora incoraggia vari gradi di apertura.

Costo tipico: da 20.000 a 40.000 dollari, compresa la perizia domestica, la consulenza per i potenziali genitori naturali e i futuri genitori adottivi, le spese mediche e l’affidamento, se necessario.

Benefici: se il servizio e il sostegno sono quello che volete, un’agenzia vi guida in ogni passo del processo. Le tariffe sono in genere prevedibili.

Rischi: i criteri dell’agenzia e i desideri dei genitori naturali per i genitori adottivi, oltre alle vostre specifiche per un bambino, possono influenzare il tempo necessario per essere accoppiati con un genitore naturale. Può verificarsi una “falsa partenza”: circa la metà dei futuri genitori naturali decide in seguito di non adottare, anche se la maggior parte di coloro che cambiano idea lo fanno prima della nascita.

Adottare un bambino privatamente

Tra gli altri tipi d’adozione è compreso quello di trovare da soli una potenziale madre naturale, di solito con l’aiuto di un avvocato. Delle circa 18.000 adozioni domestiche annuali di neonati, almeno la metà sono fatte indipendentemente da un’agenzia.

Gli adottanti indipendenti inviano curriculum a ostetriche e avvocati, fanno pubblicità nelle sezioni degli annunci sui giornali e creano persino pagine web personali o blog biografici per trovare un genitore naturale. Una volta stabilita la corrispondenza, i genitori adottivi e naturali organizzano insieme un piano per l’adozione, il soggiorno in ospedale e il contatto continuo, se desiderato. Il bambino in genere viene portato a casa direttamente dall’ospedale.

Ogni stato ha le sue leggi che regolano le adozioni indipendenti (che sono illegali in Colorado, Connecticut, Delaware e Massachusetts). In alcuni stati, per esempio, un avvocato di adozione può dirigere la ricerca di una madre naturale per voi. Oppure, potete cercare per conto vostro e assumere un avvocato che selezioni le future madri naturali e si occupi delle pratiche legali. Una ricerca può durare da sei mesi a più di un anno. Nell’adozione identificata, un ibrido tra l’agenzia e l’adozione indipendente, gli adottanti trovano una madre naturale per conto proprio ma usano un’agenzia per servizi come l’homestudy e la consulenza ai genitori naturali.

Costo tipico: da 7.000 a 10.000 dollari di spese legali per voi e per i genitori naturali, più almeno 7.500 dollari di spese mediche. Nella fascia alta, queste spese possono superare i 35.000 dollari.

Vantaggi: si controlla il processo di ricerca e il grado di apertura con i genitori naturali, si ha un contatto diretto con loro e non si è limitati dai requisiti dell’agenzia.

Rischi: i costi sono in gran parte imprevedibili. La pubblicità, la consulenza e le spese di vita per i genitori naturali variano molto da un’adozione all’altra. Anche il tempo necessario per trovare una madre naturale varia. Come per un’agenzia, un genitore naturale può cambiare idea prima della finalizzazione.

Adozione internazionale

Nel 2013, gli americani hanno adottato 7.092 bambini da altri paesi, di solito bambini piccoli da orfanotrofi in nazioni in via di sviluppo dell’Asia, Europa orientale, Africa e America Latina.

La maggior parte dei collocamenti internazionali sono gestiti da agenzie che spesso facilitano le adozioni in più paesi, ognuno con le proprie politiche su chi può adottare e chi può essere adottato. L’organizzazione di collocamento all’estero può essere un ente governativo, un orfanotrofio privato, una fondazione o un altro gruppo di assistenza sociale. La maggior parte dei paesi richiede che uno o entrambi i genitori adottivi si rechino nel paese per prendere il bambino.

I bambini disponibili per l’adozione possono avere problemi di denutrizione, ritardi nello sviluppo o problemi emotivi, ma sono altrimenti sani. Gli adottanti spesso consultano un medico con esperienza nell’adozione internazionale per esaminare la cartella del bambino prima di accettare il rinvio e per esaminare il bambino una volta a casa. Ricordate, l’adozione di un bambino da un altro paese può significare che la famiglia diventerà un’unità transrazziale o interculturale, che presenterà responsabilità speciali per i genitori.

Costo tipico: da 25.000 a 50.000 dollari, o più, a seconda del viaggio e di altri requisiti del paese.

Benefici: la durata dell’attesa e le spese sono state prevedibili in passato, anche se i cambiamenti nei programmi di adozione hanno diminuito questa certezza. Gli abbinamenti sono in genere trattati nell’ordine in cui si ricevono i dossier, rendendo le adozioni internazionali una buona alternativa.

Rischi: i documenti richiesti dal governo e dal paese d’origine possono essere ingombranti. Le informazioni mediche possono essere errate o incomplete. Cambiamenti di politica o problemi interni nel paese d’origine possono ritardare o sospendere il processo. Gli studi dimostrano che quasi tutti i bambini recuperano lo sviluppo, ma c’è sempre il rischio di problemi a lungo termine.

Ecco alcuni consigli per prepararvi all’adozione.

Adottare dall’affidamento

Nel 2012, si stima che 52.039 “bambini in attesa” siano stati adottati dal sistema pubblico di affidamento. Le agenzie statali gestiscono queste adozioni, che in genere avvengono in uno dei due modi. Le famiglie fanno domanda direttamente per adottare un bambino in affidamento. In alternativa, diventano prima genitori affidatari e poi adottano dopo che i diritti dei genitori naturali sono terminati.

I bambini in attesa di essere adottati dall’affidamento hanno un’età media di 7-8 anni. La maggior parte sono ritenuti avere bisogni speciali a causa di disabilità fisiche, mentali o comportamentali, età o appartenenza a una minoranza o gruppo di fratelli. Le foto dei bambini in attesa possono essere viste su AdoptUSKids.

Costo tipico: da 0 a 3.000 dollari di spese iniziali, ma le spese possono essere recuperate attraverso un piano di rimborso federale o il credito d’imposta per l’adozione. Molte famiglie riceveranno il credito d’imposta federale (13.460 dollari nel 2014), indipendentemente dalle loro spese effettive.

Benefici: i rimborsi rendono i costi trascurabili, e sono disponibili sussidi in corso per aiutare a pagare le esigenze del bambino, comprese quelle mediche e di consulenza.

Rischi: i bambini più grandi possono avere disabilità emotive, fisiche o mentali o altri bisogni speciali. Il processo può richiedere un po’ di tempo perché le a

Scritto da Stefania Netti
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Trattamento della fertilità: tutte le soluzioni a colpo d’occhio

Adozione nazionale o internazionale? Ecco cosa ne pensano i genitori

Leggi anche
  • zinco durante la gravidanzaZinco durante la gravidanza: cosa sapere

    Tutti i dettagli per integrare lo zinco nella tua dieta.

  • Yogurt adatti ai neonatiYogurt adatti ai neonati: quali sono e come scegliere i migliori

    In base a cosa scegliere gli yogurt per i neonati e a cosa evitare di questo alimento.

  • Yoga prenataleYoga prenatale: cos’è e a cosa serve

    Un dolce e rilassante modo per avere innumerevoli benefici.

  • Loading...
  • yoga 1Yoga o meditazione zen in gravidanza

    Praticare Yoga in gravidanza può essere di grande aiuto per i periodi che precedono il parto. Scopriamo insieme tutti i benefici.

  • yoga in gravidanzaYoga in gravidanza: i migliori esercizi per mamme e bambino

    Lo yoga è una disciplina orientale che apporta benefici anche in gravidanza. Conosciamolo meglio anche attraverso alcuni libri.

Contents.media