Notizie.it logo

Tiramisù a base di colomba di Pasqua

come riciclare la colomba per preparare un tramisù

Se cercate una variante al tradizionale tiramisù con savoiardi, potete utilizzare la colomba di Pasqua che vi è avanzata e otterrete una versione altrettanto squisita. Potete proporla anche come torta per una festa di compleanno, i vostri ospiti si leccheranno i baffi. Gli ingredienti che occorrono per 6 persone sono questi:

  • colomba di Pasqua;
  • 375 grammi di mascarpone;
  • 4 uova;
  • 130 grammi di zucchero;
  • caffè quanto basta per bagnare la colomba.
  • cacao amaro in polvere.

Per prima cosa separate i tuorli dagli albumi e sbattete metà dello zucchero, ovvero circa 65 grammi, nei tuorli, fino a far amalgamare il tutto. Montate a neve gli albumi, che avete precedentemente raccolto in una terrina, insieme all’altra metà dello zucchero, continuate sino ad ottenere una crema soffice e vaporosa.

Versate il composto di tuorli zuccherati nella crema di albumi, girate bene tutti gli ingredienti servendovi di un cucchiaio e, infine, unite il mascarpone, mescolando con un movimenti lenti, dal basso verso l’alto. Nel frattempo preparate il caffè, per essere sicure che basti per la bagna, vi conviene usare una macchinetta da 8 tazze.

Mettete il caffè in una ciotola e fatelo raffreddare per evitare di scottarvi. Tagliate la colomba a fette e bagnatela nel caffè, facendo attenzione a non inzuppare troppo le fettine, altrimenti si sbriciolerebbero. Adagiate sul fondo di una pirofila le fette di colomba bagnate di caffè, poi copritele con uno strato di crema al mascarpone e continuate alternando strati di colomba e di crema, fino a riempire tutta la pirofila.

L’ultimo strato deve essere di crema, spolverizzate la superficie con il cacao amaro e poi mettete a riposare il dolce in frigorifero per qualche ora prima di servirlo.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
  • Zenzero contro la nauseaZenzero contro la nausea

    Lo zenzero è utile per combattere la nausea che di solito è una conseguenza della chemioterapia, dell’avvelenamento da cibo, delle

Leggi anche