Notizie.it logo

Sacchetto nanna, cosa sapere prima di comprarlo

sacca neonato

Sacco nanna si, sacco nanna no. Come è fatto il sacco nanna e quale scegliere il modello migliore? Ecco la guida.

Se hai intenzione di acquistare un sacchetto nanna, ecco cosa sapere prima di comprarlo. Il sacchetto nanna è un accessorio per bambini molto utile, soprattutto per i piccolissimi, perché oltre ad evitare che prendano freddo durante il sonno, permette loro di sentirsi più protetti. Come dice la parola stessa, il sacchetto nanna è un vero e proprio sacco, chiuso sul fondo e che rimane avvolto attorno al corpo del bambino tramite delle bretelle.

Sacchetto nanna

Si utilizza al posto del lenzuolo o della copertina, sia in casa che quando si esce per fare una passeggiata. Sono molti i genitori che decidono di mettere il proprio bambino nel sacco nanna, ma cosa dicono gli esperti al riguardo? Il sacchetto nanna è utile o no? Sicuramente può rivelarsi più comodo della coperta, che con i movimenti del bambino si sposta, potrebbe andare a coprirgli il viso facendolo svegliare o infine fargli prendere freddo. Inoltre il sacco nanna è particolarmente indicato per i bambini molto piccoli, che essendo avvolti e contenuti in questo sacchetto, continuano a provare quella sensazione di caldo, contenimento e coccole, che provavano quando erano ancora nella pancia della mamma.

Il sacchetto nanna può rivelarsi per questo motivo, molto utile ai prematuri, proprio per dar loro la sensazione di stare ancora immersi nel liquido amniotico.

Non a caso sono diversi gli ospedali italiani che decidono di utilizzare il sacchetto nanna nei loro reparti di terapia intensiva. Chiaro è che questi sacchi sono diversi dai modelli che si comprano nei negozi specializzati, sono senza bretelle ed hanno la forma di un vero sacco.

Qual’è il rapporto tra sacchetto nanna e Sids? Sebbene alcuni sostengono che il sacco nanna prevenga la Sids, Sindrome della morte improvvisa del lattante, non ci sono ad oggi studi scientifici che lo confermino. Si può solo affermare che, grazie alla presenza delle bretelle, il bambino non scivola sotto le coperte con la testa e quindi niente rischio di soffocamento ed inoltre, favorendo la giusta temperatura corporea, evita il surriscaldamento del neonato, altra possibile causa di Sids.

Cosa sapere

Ma allora se si è deciso di acquistare il sacchetto nanna, cosa sapere prima di comprarlo? Prima di tutto è importante sapere che, esistono diversi modelli di sacco nanna. I più comuni sono quelli con le bretelle, di cui abbiamo parlato anche sopra che comunque scaldano il bambino e permettono di avere le braccia libere.

Poi ci sono i modelli invernali, che hanno invece le maniche removibili, da mettere quando si esce e da togliere invece quando si è a casa. Ovviamente oltre ai modelli esistono anche le misure, che variano in base all’età ed alla lunghezza del bambino, meglio non acquistare un sacco nanna uguale alla lunghezza, altrimenti si rischia di utilizzarlo pochissimo, meglio qualche centimetro in più.

Oltre ai modelli ed alle misure, i sacchi nanna variano per spessore. Esistono in jersey e cotone, per i mesi estivi, con imbottitura per l’inverno. Attenzione quindi al Tog, ovvero l’unità di misura che indica la resistenza termica di un tessuto. I Tog dei sacchi nanna partono da 0,5, per i modelli più leggeri, fino a 2,5 per quelli più pesanti. Esiste anche Tog3, ma per le temperature italiane sono esagerati, a meno che il bambino non debba andare in alta montagna. Ricordiamo poi che d’estate, quando le temperature superano i 25 gradi, i bambini vanno lasciati scoperti e quindi niente sacco nanna, giusto un lenzuolino se si entra in un centro commerciale o comunque dove l’aria condizionata potrebbe far male al piccolo.

Cosa mettere al bambino se si utilizza il sacco nanna? Evitare sempre che la temperatura corporea del bambino diventi troppo alta, sotto il sacco nanna vanno messe le normali tutine, che normalmente si indossano sotto il lenzuolino o le copertine.

Il bambino non deve mai sudare e mani e piedi devono rimanere freschi, queste è una delle regole fondamentali per il benessere del bambino. Il sacco nanna si usa generalmente fino ai 36 mesi di età.

Migliori prodotti

Sul mercato esistono molti modelli di sacchi nanna e grazie al sito di vendita on line più famoso del mondo, Amazon, è possibile scegliere il modello che maggiormente si adatta alle nostre esigenze, ecco quali sono i migliori modelli di sacchetti nanna.

Sacco a pelo neonato a forma di squalo

Ecco uno dei migliori sacchetti nanna ed il più venduto on line. Un vero sacco a pelo a forma di squalo disponibile in quattro diverse colorazioni, celeste, rosa, giallo e nero. Realizzato in morbido e sicuro cotone, il sacco nanna è perfetto per essere utilizzato a casa o fuori. Facilissimo da indossare, grazie alle pratiche chiusure lampo laterali e dotato di fori per il passaggio della cintura di sicurezza del passeggino.

Twins Sacco Nanna Bimbi

Ecco il classico sacchetto nanna con le bretelle, realizzato in cotone 100% e facilmente lavabile in lavatrice.

Questo modello è particolarmente indicato per il grande freddo, quindi attenzione a non coprire troppo i bambini se viene utilizzato in casa. Disponibile in diverse fantasie e colori. Ottimo rapporto qualità prezzo.

Infine, un piccolo consiglio, se decidete di utilizzare i sacchetti nanna, meglio averne almeno due. Sappiamo bene che ai bimbi capita di sporcarsi e quindi nell’eventualità, sempre meglio averne uno pulito a disposizione.

© Riproduzione riservata
Leggi anche
  • Abbigliamento neonato DisneyWalt Disney: vestiti per neonatiWalt Disney rappresenta da sempre il mondo dei bambini attraverso i propri personaggi classici, Topolino & Co. e altri volti (le ...
Littlelife Mini Trolley Tartaruga - LittleLife
79 €
Compra ora
Prozis Isoflavoni di Soia 750 mg 90 capsule
17.99 €
Compra ora