Notizie.it logo

Iperemesi gravidica: cos’è, sintomi e cure

Iperemesi gravidica

Iperemesi gravidica: cos'è, quali sono i sintomi e le cure del disturbo

L’iperemesi gravidica è un disturbo della gravidanza che colpisce le future mamme. Nausea e vomito costante debilitano il corpo materno attaccando lo stato psicofisico della donna. Vediamo di cosa si tratta e quali sono i sintomi e le cure del disturbo che ha colpito anche Sheridyn Fisher e Kate Middleton durante le sue tre gravidanze

Cos’è l’iperemesi gravidica

Il vomito durante la gravidanza è uno dei primi sintomi con cui le future mamme si trovano a fare i conti, ma quando questo diventa una sofferenza costante bisogna cercare di approfondirne le cause. Infatti, quando queste problematiche rischiano di diventare patologiche e fortemente invalidanti tanto da richiedere l’intervento medico, si parla di iperemesi gravida. Una donna incinta affetta da questo disturbo può arrivare a vomitare da 4 a 10 volte al giorno. Gli episodi di vomito, arrivando a essere sempre più presenti e plurimi possono portare alla disidratazione della donna, irritazione dell’esofago, costante mal di stomaco, affaticamento, perdita di peso ed a uno squilibrio nutrizionale che deve essere tenuto sotto controllo.

Quando si presentano tutte queste condizioni, la neo mamma viene ricoverata in ospedale per iperemesi gravidica. E’ importante sapere che questo fastidio non è grave e non mette a rischio il feto. La cosa che potrebbe, in alcuni casi, verificarsi è un parto prematuro o che il bambino nasca sottopeso.

Quali sono i sintomi e come curarla

Chi si trova a soffrire di iperemesi gravidica sono sopratutto le giovani mamme che sono alla prima gravidanza. I sintomi, che si presentano durante i primi tre mesi di gravidanza, per poi diminuire dopo il quarto mese, sono vomito frequente e ripetuto più volte durante tutto l’arco della giornata. Alcune donne arrivano a stare male e rigettare anche fino a 10 volte in un giorno. Stanchezza cronica, affaticamento, aumento della frequenza cardiaca sono solo alcuni dei sintomi ai quali si aggiungono: mal di testa, eccessiva sensibilità agli odori, incontinenza e alcuni disagi di tipo psicologico, come il nervosismo e l’ansia.

I rimedi che possono essere messi in campo dalle future mamme sono diversi: il riposo forzato è il principale. La donna, inoltre, è bene che beva il più possibile per reintegrare liquidi e sali minerali persi. L’alimentazione è un altro fattore molto importante: pasti ridotti, ma frequenti e con cibi secchi per evitare il più possibile la nausea. Non assumere bevande calde e cibi con odori troppo forti. Un aiuto può arrivare anche dall’agopuntura e dalla psicoterapia, che potrebbero aiutare la futura mamma a controllare e diminuire sintomi quali l’ansia e il nervosismo. Per diminuire i sintomi del vomito e della nausea, sotto stretto consiglio del vostro ginecologo, è possibile assumere antistaminici e farmaci specifici per la gravidanza.

L’esperienza di Kate Middleton e Sheridyn Fisher

Durante le tre gravidanze, Kate Middleton ha sofferto di iperemesi gravidica. Più volte è stata ricoverata in ospedale proprio a causa di frequenti nausee e di numerosi episodi di vomito intenso. Grazie alla sua esperienza con l’iperemesi gravidica, il disturbo ha avuto maggiore visibilità ed è stato considerato con più rispetto e attenzione da parte di tutti.

La risonanza che la Duchessa di Cambridge e moglie del principe William ha dato a questo problema, è cosa molto importante per far si che le donne che ne soffrono vengano ascoltate e non vengano sottovalutati i sintomi. Anche la modella e influencer Sheridyn Fisher ha dichiarato di aver sofferto di iperemesi gravidica riportando la sua esperienza attraverso il suo profilo Instagram. Queste sono le parole che la Fisher ha scritto a cuore aperto in un post su Instagram:

Se hai l’iperemesi gravidica i rimedi naturali generalmente non sono di alcun aiuto, e probabilmente ti ritrovi a combattere per la vita di tutti i giorni. Alzarti la mattina è faticoso e i compiti quotidiani diventano una lotta costante. Il vomito diminuisce a gravidanza inoltrata, ma la debolezza del corpo, il dolore cronico e la disidratazione possono durare fino alla fine

© Riproduzione riservata
Leggi anche