5 ragioni per meditare in gravidanza

Il benessere psicologico è sempre fondamentale ma lo è ancora di più in gravidanza perchè spesso le future mamme si sentono sole.

Al giorno d’oggi con tutti gli impegni che la società ci impone anche durante la gravidanza è importante trovare del tempo da dedicare a se stessi, qui e ora.

Perché meditare durante la gravidanza?

È fondamentale trovare del tempo per se stessi.

Per prima cosa meditare permette di abbassare la pressione arteriosa, problema non da poco, soprattutto se la gravidanza non è la sola preoccupazione. In secondo luogo insegna a prendere contatto con se stessi e con tutti i dolori, fastidi e sollievi. La pelle ed il corpo hanno infatti bisogno di essere percepiti con attenzione, così come il piccolo che sta crescendo all’interno del grembo. Nella meditazione è importante essere grati e dimostrare gratitudine, insegna ogni giorno a trovare delle cose per cui essere grati.

Dal fatto che oggi le gambe fanno meno male, o che il bambino ha scalciato, o magari perché il tuo partner ti ha fatta sentire speciale. Durante la gravidanza capita di sentirsi sole, non accettate e forse derise. La mente fa questo, inonda di pensieri che spesso non sono positivi. Grazie alla meditazione si impara ad accettare questi pensieri per quello che sono: pensieri!

Meditare in gravidanza: come farlo?

Sapevi che si può meditare anche passeggiando? Dedica a te stessa 5 minuti la mattina: quando sei da sola, metti il timer (oppure usa una app o una musica o un video), chiudi gli occhi e concentrati sul tuo respiro: “inspiro…espiro”.

Lascia che i tuoi pensieri vengano a te, seguili e quando vuoi con dolcezza torna al tuo respiro. La costanza è fondamentale, sono esercizi che devono essere fatti con frequenza. Dopo qualche giorno potrai farlo anche mentre passeggi, concentrandoti su quello che c’e attorno a te. La sera poi scrivi 3 gratitudini su un taccuino, un diario o su una app. Questo ti permette di sentire che la tua vita ha uno scopo, e anche quando ti senti stanca e demotivata riconosci che la vita non ti sta voltando le spalle.

Meditare in gravidanza: qual è la motivazione?

Trovare qualcosa per essere grati a volte è molto difficile, può addirittura sembrare una perdita di tempo. Non è così! Anche questo è un esercizio che se fatto ogni giorno rende la vita più gentile. Quando qualcuno ti ringrazia per qualcosa che hai fatto per lui/lei poi tu sei predisposta ad essere gentile. La vita fa la stessa cosa: se tu la ringrazi vedrai che la vita sarà più gentile anche con te! La vita ovviamente può essere molto intensa e frenetica ma la meditazione aiuta il corpo e la mente a rilassarsi. Avere la fissa della produttività ad esempio può portare a stress in quanto si tende a voler fare le cose nel miglior modo possibile nel tempo minore. È importante tenere sotto controllo la mente e capire quando è importante prendersi 5 minuti per se stessi e ritrovare la pace dei sensi.

Scritto da Alice Sacchi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Come riconoscere l’otite nei bambini

Quali sono i sintomi del morbillo neonatale

Leggi anche
  • Yoga o meditazione zen in gravidanzaYoga o meditazione zen in gravidanza

    Praticare Yoga in gravidanza può essere di grande aiuto per i periodi che precedono il parto. Scopriamo insieme tutti i benefici.

  • yoga in gravidanzaYoga in gravidanza: i migliori esercizi per mamme e bambino

    Lo yoga è una disciplina orientale che apporta benefici anche in gravidanza. Conosciamolo meglio anche attraverso alcuni libri.

  • VideoWow! Il Video di un bimbo nel suo sacco amniotico è imperdibile
  • Abbigliamento neonato DisneyWalt Disney: vestiti per neonati
  • 
    Loading...
  • Vitamine prenatali prima della gravidanzaVitamine prenatali prima della gravidanza
Entire Digital Publishing - Learn to read again.