Togliere il vizio del dito in bocca: cosa fare

Togliere il vizio del dito in bocca: cosa fare e come devono comportarsi i genitori quando i bambini adottano quest'atteggiamento oltre i 2 anni.

Succhiare il dito per i bimbi molto piccoli è un gesto naturale e spontaneo, tanto che molto spesso le immagini a ultrasuoni ci mostrano dei piccoli esserini che succhiano il pollice nel grembo materno. Però, quando questa abitudine si protrae oltre i 3 anni, diventa un vizio che se non corretto può provocare anche alterazioni della posizione dei denti e nella forma delle arcate.

Togliere il vizio del dito in bocca: cosa possono fare i genitori? Scopriamolo insieme.

Togliere il vizio del dito in bocca

Quante volte abbiano sentito le mamme rimproverare i figli invitandoli a togliere il dito dalla bocca? Tante, eppure la suzione del pollice è un gesto naturale e istintivo che compare già prima della nascita. Milioni di ecografie mostrano i feti che si portano le dita in bocca. Per il neonato, quindi, succhiare il pollice o l’interno pugno della manina è un piacere, ma anche un modo per calmarsi.

Il riflesso di suzione è assolutamente naturale nel bambino, in quanto così sazia la fame e produce serenità e calma. Vedere un neonato tra i 2 e i 6 mesi assumere questo atteggiamento fa parte dello sviluppo, è uno dei modi grazie al quale riesce a calmarsi.

A partire dai 2 anni, però, è opportuno togliere il vizio del dito in bocca. Le conseguenze di questa cattiva abitudine, infatti, possono essere anche serie, come malformazioni nella dentatura, problemi di pronuncia, disturbi emotivi più complessi.

Quando il bambino arriva ai 3 o 4 anni e si succhia ancora il pollice, bisogna osservarlo e prestare attenzioni alle ragioni che lo spingono ad adottare tale atteggiamento. Infatti, c’è il rischio che la suzione del pollice possa modificare la forma del palato e creare quindi squilibri nella dentatura del bimbo. Inoltre, il bambino che succhia il pollice introduce facilmente aria nello stomaco con conseguente meteorismo.

Cosa possono fare i genitori

Togliere il vizio del dito in bocca: cosa fare? Ecco alcuni semplici consigli per i genitori.

Innanzitutto, è opportuno capire perché il piccolo si comporta così. Se il bambino mette il dito in bocca per conciliare il sonno, allora è il momento di aiutarlo ad addormentarsi. Accompagnarlo mentre dorme, raccontargli una storia, farlo dormire con il giocattolo preferito, possono essere dei diversivi. Se il bambino invece adotta questo atteggiamento quando è ansioso o ha paura, magari ha solo bisogno di essere abbracciato e rassicurato.

Con i bambini, anche se piccoli, è fondamentale comunicare, ascoltare, parlare, essere sinceri. Spiegare al piccolo perché non è il caso che continui a mettere il dito in bocca può sicuramente aiutare in questa ardua impresa. La capacità che hanno i più piccoli di comprendere le spiegazioni che gli vengono date e di agire di conseguenza è davvero sorprendete.

Scritto da Francesca Belcastro
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Corso di preparazione al parto online: quando scegliere questa modalità

La Giornata contro la violenza sulle donne spiegata ai bambini

Leggi anche
  • ZainoZaino scuola per bambini: modelli e marche migliori

    Le vacanze estive stanno finendo ed è tempo di pensare al rietro a scuola; Zaino scuola per bambini: modelli e marche migliori.

  • zaini scuolaZaini scuola: quale scegliere per i propri figli

    La scelta degli zaini scuola per i figli è fondamentale per affrontare l’anno scolastico in arrivo. Sicuramente alla moda, ma comodi e di qualità.

  • Zaini elementari bimba: le tendenze del momentoZaini elementari bimba: le tendenze del momento

    Con l’inizio delle scuole elementari è importante scegliere,per la propria bambina, uno zaino comodo e capiente ma al passo con le tendenze del momento.

  • Loading...
  • zaini elementari bambinoZaini elementari bambino: quale acquistare

    Lo zaino è l’accessorio fondamentale per la scuola elementare: in esso verranno riposti tutti gli oggetti necessari per affrontare la quotidianità scolastica. Quali caratteristiche deve avere uno zaino adatto ad un bambino? Di seguito i modelli migliori.

  • Zaini asilo bimbo: i modelli più belliZaini asilo bimbo: i modelli più belli

    Per far affrontare al meglio l’avventura dell’asilo ai nostri figli, vediamo quali sono i modelli migliori e come sceglierli.

Contents.media