Primi dentini del neonato: tutto quello che c’è da sapere

Quando spuntano i primi dentini del neonato, per mamma e papà è un momento molto emozionante: tutto quello che bisogna sapere.

Il primo anno di vita del bambino è un susseguirsi di emozioni, cambiamenti e scoperte. La comparsa del primo dentino è un momento che emoziona particolarmente i genitori, che hanno atteso con ansia. Quando spuntano i primi dentini del neonato? Ecco tutto quello che bisogna sapere sulla dentizione del neonato.

I primi dentini del neonato

Si definisce come dentizione il processo di comparsa dei denti all’interno della bocca del bambino. In rapporto a tale processo, si possono distinguere una dentatura decidua (formata dai cosiddetti denti da latte) e una dentatura permanente. La prima comprende 20 dentini da latte: 4 incisivi, 2 canini e 4 molari. La seconda, invece, comprende 32 denti permanenti: 4 incisivi, 2 canini, 4 premolari e 6 molari.

Advertisements

La tabella della dentizione del neonato prevede:

  • gli incisivi centrali inferiori all’età di 5-7 mesi;
  • gli incisivi centrali superiori all’età di 6-8 mesi;
  • gli incisivi laterali inferiori all’età di 7-10 mesi;
  • gli incisivi laterali superiori all’età di 8-11 mesi;
  • i primi molari all’età di 10-16 mesi;
  • i canini all’età di 16-20 mesi;
  • i secondi molari all’età di 20-30 mesi.

Può succedere a volte che si verifichino dei ritardi nello spuntare dei primi dentini. In tal caso non bisogna allarmarsi, perché le ragioni possono essere molteplici e non sono legate a malattie o carenze nutritive. Di solito, i motivi riguardano il tipo personale di crescita del bambino e la storia famigliare.

I sintomi

Come ci si accorge che il proprio bambino sta per mettere i primi dentini? A riguardo, ci sono dei sintomi piuttosto evidenti.

Innanzitutto, compaiono uno o più puntini bianchi sulle gengive, le quali tendono ad arrossarsi e a gonfiarsi. La guancia può apparire arrossata all’interno, così come all’esterno si può notare un gonfiore di meno e collo in corrispondenza di essa. Il sintomo più evidente è sicuramente il fastidio che il bebè comincia a provare e che lo porta a piangere, a essere irrequieto e a perdere il sonno. Inoltre, il neonato potrebbe mostrare inappetenza e un aumento della salivazione.

Come alleviare i dolori e i fastidi

I dolori e i fastidi che il neonato prova per l’eruzione del dente da latte possono essere alleviati grazie all’utilizzo di appositi giocattoli di gomma ruvida con all’interno dei liquidi refrigeranti. Essi, una volta conservati in freezer, consentono al piccolo di anestetizzare la gengiva solo mordicchiandoli. Se invece i genitori preferiscono ricorrere a rimedi naturali, timo, camomilla, malva e calendula, sotto forma di pomate, possono essere applicati più volte al giorno sulle gengive per aiutare il bambino a sopportare il fastidio.

Come lavare i primi dentini del neonato

Una volta che i primi dentini sono comparsi, è il momento di prendersene cura. Sarebbe bene cominciare sin dall’eruzione del primo dentino a occuparsi della pulizia. I primi dentini vanno puliti non con lo spazzolino, ma con una piccola garza, almeno due volte al giorno. Si utilizzerà lo spazzolino quando saranno comparsi più dentini. Bisogna scegliere naturalmente uno con le setole morbide e adatto al neonato. Nei primi mesi i dentini vanno lavati solo con l’acqua, mentre a partire dai 16-18 mesi d’età si potrà utilizzare in piccole quantità il dentifricio.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Autismo, come e quando si manifesta: tutto quello che devi sapere

Stracchino in gravidanza, sì o no?

Leggi anche
  • Abbigliamento neonato DisneyWalt Disney: vestiti per neonati
  • vista neonatiVista neonati: quando si sviluppa

    Cosa vedono i bambini nella pancia e subito dopo la nascita? Scopriamolo

  • Visite pediatriche da 0 a 5 anniVisite pediatriche da 0 a 5 anni
  • Viaggio neonato RyanairViaggio neonato Ryanair
  • 
    Loading...
  • Viaggio neonato AlitaliaViaggio neonato Alitalia
Entire Digital Publishing - Learn to read again.