Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Notizie.it logo

Testi filastrocche Carnevale Gianni Rodari

Gianni Rodari è stato uno scrittore e un giornalista italiano, famoso per i libri sui bambini, come “Il romanzo di Cipollino”. Per questo, ha ricevuto la medaglia Hans Christian Andersen nel 1970 e molti lo considerano il più importante autore per bambini del XX secolo. I suoi libri sono stati tradotti in molte lingue, sebbene alcuni siano stati pubblicati in inglese.

E’ conosciuto anche per le sue filastrocche sul Carnevale. Ecco i testi di alcune:

Viva i coriandoli di Carnevale,
bombe di carta che non fan male!
Van per le strade in gaia compagnia
i guerrieri dell’allegria:
si sparano in faccia risate
scacciapensieri,
si fanno prigionieri
con le stelle filanti colorate.
Non servono infermieri
perchè i feriti guariscono
con una caramella.
Guida l’assalto, a passo di tarantella,
il generale in capo Pulcinella.
Cessata la battaglia, tutti a nanna.
Sul guanciale
spicca come una medaglia
un coriandolo di Carnevale.

Il gioco dei se

Se comandasse Arlecchino
il cielo sai come lo vuole?
A toppe di cento colori
cucite con un raggio di sole.
Se Gianduia diventasse
ministro dello Stato,
farebbe le case di zucchero
con le porte di cioccolato.
Se comandasse Pulcinella
la legge sarebbe questa:
a chi ha brutti pensieri
sia data una nuova testa

Carnevale in filastrocca,
con la maschera sulla bocca,
con la maschera sugli occhi,
con le toppe sui ginocchi:
sono le toppe d’Arlecchino,
vestito di carta, poverino.
Pulcinella è grosso e bianco,
e Pierrot fa il saltimbanco.
Pantalon dei Bisognosi
Colombina dice,, mi sposi?
Gianduia lecca un cioccolatino
e non ne da niente a Meneghino,
mentre Gioppino col suo randello
mena botte a Stenterello.

P
e per fortuna il dottor Balanzone
gli fa una bella medicazione,
poi lo consola: E’carnevale,
e ogni scherzo per oggi vale .

© Riproduzione riservata
Leggi anche