La durata del recupero post-partum: tutto ciò che devi sapere

Ecco tutti gli effetti del post-parto, a partire dall'arrivo del neonato ai cambiamenti fisici e ormonali.

Il recupero post-partum è una fase delicata che richiede tanta pazienza. Ecco tutto ciò che dovresti sapere in merito.

Settimana 1 del recupero post-partum

Fisicamente: Le mamme che hanno l’episiotomia hanno spesso dolore nell’area perineale e possono impiegare 2-6 settimane per guarire completamente.

Possono aver bisogno di farmaci da banco o da prescrizione per un adeguato sollievo dal dolore. I bagni Sitz possono alleviare alcuni dei fastidi. Le emorroidi sono anche abbastanza comuni, specialmente per le mamme che hanno avuto un parto vaginale a causa della pressione della spinta. Bere molta acqua, assumere abbastanza fibre e usare ammorbidenti per le feci può essere utile, così come applicare steroidi topici o amamelide.

Indipendentemente da come hai partorito, aspettati un flusso pesante in basso.

Ti abituerai ad avere grandi assorbenti infilati tra te e il letto dell’ospedale, così come assorbenti pesanti che rivestono la tua biancheria intima usa e getta.

Emotivamente: Tutti quegli ormoni che hanno invaso il tuo corpo mentre eri in attesa lo fanno di nuovo, rendendoti un relitto emotivo per alcuni giorni dopo la nascita del bambino. Anche se probabilmente sarai beatamente felice, anche altre emozioni potrebbero manifestarsi. Molte mamme possono sentirsi affaticate, ansiose o tristi.

Aspettati un sacco di lacrime inspiegabili e sentimenti contrastanti, dall’euforia al puro terrore.

Settimana 2

Fisicamente: Anche se l’indolenzimento generale è probabilmente diminuito, potresti avere qualche residuo di indolenzimento legato al parto e dolori generali. Urinare può essere doloroso dopo un parto vaginale – in effetti, a volte ti induce a boccheggiare – e questo può continuare nella seconda settimana se hai avuto delle lacerazioni.

Potresti sentire quei crampi dopo il parto mentre il tuo utero continua a ridursi alla sua dimensione normale. È ancora circa la dimensione che aveva quando eri al terzo mese, e hai ancora un po’ di acqua e di peso “reale” da perdere, quindi il tuo girovita non sarà affatto vicino alla sua forma precedente alla gravidanza. Infatti, probabilmente indosserai i tuoi pantaloni premaman o a vita elastica.

Emotivamente: Probabilmente ti sentirai più razionale della settimana scorsa, ma alcune forti emozioni sono ancora normali. La seconda settimana spesso segna il ritorno in ufficio del tuo partner e un calo dei visitatori, il che significa che sei da sola con il bambino per la maggior parte del tempo. Potresti sentire gli effetti di tutta quella responsabilità; prendersi cura di un neonato è un sacco di lavoro. Ricordati di praticare anche la cura di te stessa, perché sei altrettanto importante.

Terza settimana

Fisicamente: Bentornata al volante! Probabilmente ti sentirai molto meglio questa settimana e potresti anche essere in grado di guidare e portare il tuo bambino a qualsiasi controllo programmato. Assicurati di avere l’OK dal tuo medico prima di farlo, specialmente se ti stai riprendendo da un cesareo. Basta non fare troppo: ricorda che il tuo corpo sta ancora guarendo.

recupero post-partum dettagli

Emotivamente: Quei fastidiosi baby blues dovrebbero essere già passati. Se sono ancora presenti, il tuo medico vorrà saperlo. Il sonno è probabilmente ancora piuttosto scarso, quindi dimenticanze e stanchezza sono da aspettarsi. Nel complesso, però, la maggior parte delle mamme si sente molto meglio in questo periodo. Man mano che conosci meglio il tuo bambino – e lui si sente più a suo agio nella sua nuova casa fuori dall’utero – le cose sembrano diventare più facili, e la cura di base del bambino probabilmente non è così snervante come lo era nelle prime due settimane.

Quarta settimana del recupero post-partum

Fisicamente: La maggior parte delle nuove mamme hanno felicemente impacchettato i loro assorbenti a questo punto, dato che la lochia è quasi scomparsa, ma potrebbero tirarli fuori prima del previsto.

Emotivamente: C’è una forte probabilità che tu continui a sentirti più a tuo agio come mamma e che cominci a goderti il tuo bambino ancora di più, forse anche assaporando i primi dolci sorrisi.

Settimana 5

Fisicamente: Se hai avuto un parto vaginale, senza complicazioni, dovresti sentirti abbastanza bene a questo punto. Le mamme con parto cesareo potrebbero ancora non essere al 100%. Riprendersi da un intervento chirurgico è sempre difficile, ancora di più se ci si prende cura di un neonato.

Emotivamente: Anche il papà ha bisogno di esercitarsi a fare il genitore da solo, quindi sentiti libera di uscire da sola per qualche ora se hai voglia di un po’ di privacy.

Settimana 6 del recupero post-partum

Fisicamente: Dopo sei settimane di contrazioni, il tuo utero è tornato alle dimensioni precedenti alla gravidanza. La tua cervice è tornata alla normalità e la vagina è sulla buona strada.

Emotivamente: Molti bambini dormono da cinque a sei ore entro la sesta settimana, il che significa che anche tu puoi farlo, e il riposo extra ti farà bene. Probabilmente sei più energica, pensi di nuovo chiaramente e trovi più facile occuparti dei tuoi compiti quotidiani con il bambino al seguito.

Scritto da Stefania Netti
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Complicazioni post-partum: quali sono e come affrontarle

Benefici della compressione durante il periodo post-partum

Leggi anche
  • zara abbigliamento bambina vestitiniZara abbigliamento bambina: 5 vestitini da non perdere

    Le bambine amano fare shopping e scegliere i propri capi: scopriamo i migliori vestitini per bambina di Zara abbigliamento.

  • migliori zaini per la scuola 2020Zaini per la scuola 2020: quale acquistare?

    Il nuovo anno scolastico è ormai alle porte: quali sono i migliori zaini per la scuola 2020 da acquistare online?

  • Loading...
  • Yoga neo-mamme e bimbiYoga, neo-mamme e bimbi: tutti i vantaggi

    Ecco quali sono i benefici fisici e psicologici dello yoga nelle neo-mamme e nei bimbi dopo il parto.

  • Vestiti pre-gravidanzaVestiti pre-gravidanza: potrai indossarli di nuovo?

    Ogni volta che ti senti frustrata dal tuo aspetto, prendi il tuo bambino e vai allo specchio più vicino.

  • ScatolaUnboxing: cos’è e quali rischi comporta per i bambini

    Il fenomeno dell’unboxing riscuote un successo sempre maggiore ma, pur essendo perlopiù innocuo, può rappresentare dei rischi per i più piccoli.

Contents.media