Il bambino non riesce a dormire: da 1 a 2 anni

A questa età, il tuo bambino è in grado di calmarsi da solo.

Cosa fai quando il bambino non riesce a dormire e sai che è abbastanza grande per dormire da solo? La cosa principale è assicurarsi che impari a calmarsi da solo – succhiando il pollice, coccolando un oggetto di transizione o in qualche altro modo.

A quest’età, il tuo bambino è in grado di calmarsi da solo, ma potresti ancora aver bisogno di aiutarlo a sviluppare tecniche di auto-conforto.

La maggior parte degli esperti concorda sul fatto che si dovrebbe cercare di evitare che il bambino diventi dipendente da condizioni esterne come la musica, l’illuminazione e l’alimentazione per addormentarsi. Se lo fa, avrà bisogno delle stesse cose ogni volta che si sveglia di notte prima di potersi addormentare di nuovo.

Il punto di vista di Mindell

Finché metti il tuo bambino a dormire da solo all’ora di andare a letto, va bene fare quello che pensi possa aiutarlo a riaddormentarsi, come cullarlo o camminare sul pavimento finché non si addormenta. Finché la sua routine della nanna è coerente, il risveglio notturno dovrebbe diminuire in poche settimane.

Se questo non funziona, dovrai ricorrere a una routine di controllo: rimani nella stanza di tuo figlio per un breve periodo, mantieni un contatto neutro e non prenderlo in braccio.

Esci e torna a intervalli di cinque minuti, aumentando gradualmente il tempo di assenza.

Il punto di vista di Ferber

Assicurati che tuo figlio si addormenti da solo – senza di te, senza ciuccio o senza biberon. Se non si addormenta, prova a lasciarlo piangere per intervalli di tempo progressivamente più lunghi, iniziando da cinque minuti, aumentando a dieci e così via. Tra un intervallo e l’altro, puoi passare circa due o tre minuti con tuo figlio, rassicurandolo parlandogli ed eventualmente dandogli una pacca sulla schiena. Non prenderlo in braccio e non cullarlo.

Il parere dell’AAP

Non prendere in braccio tuo figlio e non portarlo nella tua stanza. Ha bisogno di imparare a rimettersi a dormire da solo, anche se questo significa piangere un po’ prima. Confortalo per un breve periodo, e continua a tornare brevemente ogni cinque o dieci minuti fino a quando si addormenta.

Il bambino non riesce a dormire consigli

Il punto di vista di Brazelton

Entra nel ritmo del sonno del tuo bambino svegliandolo prima dell’ora della nanna. Amalo e coccolalo, dagli da mangiare se necessario, e mettilo di nuovo giù, rassicurandolo che sei lì. Sii decisa e assicurati di seguire tutti i rituali familiari per andare a letto.

Il punto di vista di Sears

Sii flessibile. Non lasciare che il tuo bambino pianga; piuttosto, cerca di trovare la fonte della sua veglia (come un pannolino sporco, la fame, la routine sconvolta durante il giorno, un naso chiuso o anche un pigiama irritante). Aumenta il suo attaccamento diurno a te e lascia che il papà svolga il ruolo di co-comfortatore notturno, in modo che entrambi i genitori possano aiutare il bambino a riaddormentarsi.

Se tuo figlio è stato un dormiglione costante ma sta attraversando un grande sviluppo, aspettati che si svegli più spesso di notte. Quando questo accade, cerca di farlo riaddormentare senza tirarlo fuori dalla culla. Accarezzagli la schiena, parlagli in modo rilassante e canta. Puoi anche considerare di portarlo nel tuo letto.

Scritto da Stefania Netti
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Cosa fare se il bambino si sveglia di notte?

Terrori notturni: perché accadono e cosa fare per evitarli

Leggi anche
  • ZainoZaino scuola per bambini: modelli e marche migliori

    Le vacanze estive stanno finendo ed è tempo di pensare al rietro a scuola; Zaino scuola per bambini: modelli e marche migliori.

  • zaini scuolaZaini scuola: quale scegliere per i propri figli

    La scelta degli zaini scuola per i figli è fondamentale per affrontare l’anno scolastico in arrivo. Sicuramente alla moda, ma comodi e di qualità.

  • Loading...
  • zaini per bambiniZaini per bambini: il meglio per la scuola

    Gli zaini per bambini per il ritorno tra i banchi sono in vario tipo, con fantasie e stili diversi: dai personaggi Disney ai super eroi sino a Batman.

  • zaino elementare bambina 2Zaini elementari bimba: le tendenze del momento

    Con l’inizio delle scuole elementari è importante scegliere,per la propria bambina, uno zaino comodo e capiente ma al passo con le tendenze del momento.

  • zaini elementari bambinoZaini elementari bambino: quale acquistare

    Lo zaino è l’accessorio fondamentale per la scuola elementare: in esso verranno riposti tutti gli oggetti necessari per affrontare la quotidianità scolastica. Quali caratteristiche deve avere uno zaino adatto ad un bambino? Di seguito i modelli migliori.

Contents.media