Notizie.it logo

Disturbi visivi, l’importanza dell’oculista pediatrico

oculista pediatrico



La salute di tuo figlio passa anche e soprattutto attraverso il benessere dei suoi occhi: per questo è importante prendersene cura fin dalla più tenera età. Infatti, sono numerose le patologie oculari che colpiscono i bambini che possono essere diagnosticate e curate precocemente grazie all’aiuto di un capace oculista pediatrico.

Chi è l’oculista pediatrico

L’ oculista pediatrico è un medico specialista oculista che analizza e segue lo sviluppo del sistema visivo del bambino nel periodo compreso fra la nascita e la giovinezza.

Il suo ruolo comprende sia la valutazione dello sviluppo anatomico e funzionale degli occhi, sia lo sviluppo della funzione visiva, sia lo studio della motilità oculare e dello sviluppo della funzione binoculare.

Se sei alla ricerca di un professionista di lunga esperienza con queste competenze, potrai rivolgerti al centro oculistico CMR Bianchi, il cui team di esperti opera sia a Milano sia a Monza. Un team composto di oculista pediatrica, neonatologo pediatra e ortottisti analizzerà con cura la situazione specifica di tuo figlio e, dove necessario, proporrà le soluzioni ottimali per sviluppare al meglio la sua vista, tutelare i suoi occhi e migliorare la sua vita futura.

Disturbi visivi nei bambini

Gli atteggiamenti che un bimbo può assumere a causa di un difetto visivo o di una patologia oculare sono vari e non devono essere sottovalutati:

  • Posizione inclinata del capo
  • Pupilla con riflesso biancastro
  • Frequenza di ammiccamento o chiusura di un solo occhio
  • Difficoltà a scendere le scale o più genericamente insicurezza nella deambulazione.
  • Sensibilità alla luce
  • Non parallelismo dei due occhi (convergenza, divergenza, disallineamento verticale)
  • Tendenza ad avvicinare gli oggetti durante le ore di gioco

Se viene riscontrato uno di questi segnali, è opportuno rivolgersi a uno specialista per una valutazione completa dello stato di salute degli occhi e per eseguire la determinazione precisa della refrazione (miopia, ipermetropia, astigmatismo, anisometropia).

Le problematiche che più frequentemente interessano i piccoli pazienti rientrano in due macro categorie: i difetti refrattivi e lo strabismo.

Difetti refrattivi

Ipermetropia bambini: tra i difetti refrattivi sono comuni nei bambini quanto lo sono tra gli adulti. Non si tratta di patologie oculari, ma di caratteristiche geometriche del bulbo oculare che determinano la capacità visiva del piccolo paziente.

Sono ipermetropia, miopia, astigmatismo e anisometropia (differente refrazione fra i due occhi).

Quest’ultima condizione anatomica è quella che più frequentemente può determinare l’ambliopia, cioè la scarsa capacità visiva di un occhio strutturalmente sano, ma con una geometria sfavorevole rispetto all’occhio controlaterale. In tali condizioni il cervello manda lo stimolo alla visione all’occhio migliore, in grado di vedere chiaramente con uno sforzo minore, mentre l’occhio ambliope rimane compensato e stimolato solo parzialmente.

Molto spesso l’ambliopia si associa alla deviazione dell’occhio interessato (strabismo), mentre in alcuni casi gli occhi mantengono il parallelismo, nonostante la disparità funzionale visiva.

In caso di ambliopia, il trattamento è stabilito direttamente dal medico pediatra, che indicherà la cura adeguata. In prima battuta si prescriveranno le lenti precise per correggere il difetto refrattivo e in seguito saranno attuati i trattamenti di penalizzazione dell’occhio dominante occlusione totale, filtro occlusore di intensità variabile, colliri cicloplegici, a seconda del quadro clinico presente e della risposta clinica del piccolo paziente.

Strabismo

Lo strabismo è una patologia che colpisce intorno al 4% della popolazione. Il 20% di questi pazienti presenta un esordio precoce entro il primo anno di vita, i restanti bambini strabizzano mediamente entro il terzo anno.

Si tratta di una patologia complessa causata dalla cattiva collaborazione dei muscoli oculari e dalla risposta ad anomalie della refrazione e all’ambliopia. Lo strabismo si può presentare anche in tenerissima età (strabismo neonatale): in quel caso, è ancora più importante fare una diagnosi tempestiva e intervenire di conseguenza.

Per correggere lo strabismo, l’oculista pediatrico potrà suggerire un intervento chirurgico ai muscoli oculo motori: a conclusione di questo gli assi visivi saranno riallineati e il vostro bambino potrà godersi a pieno le attività quotidiane.

Nel caso in cui tu voglia sottoporre tuo figlio a un controllo per lo strabismo, dovrai rivolgerti a un oculista pediatrico: Milano e Monza mettono a tua disposizione la professionalità del Centro Oculistico CMR Bianchi, dove esperti del settore saranno a tua disposizione per risolvere tutti gli eventuali difetti visivi di tuo figlio.

© Riproduzione riservata
Leggi anche
Littlelife Mini Trolley Tartaruga - LittleLife
79 €
Compra ora
ANAISSA Leggings Ventre Piatto Dimagrisci In 30 Notti ...
19.99 €
60 € -67 %
Compra ora
LGV Altalena Girevole per Esterno Esterni Giardino Gioco ...
69.9 €
Compra ora
HAPPY HOP Gonfiabile CUCCIOLANDIA - HAPPY HOP
659.95 €
Compra ora