Notizie.it logo

Che cosa mangiare per aumentare il latte materno

Che cosa mangiare per aumentare il latte materno

Se stai allattando, probabilmente ti starai concentrando sulla quantità di latte, e di conseguenza di sostanze nutritive, che tuo figlio riceve da te. Una dieta bilanciata per la mamma è un concreto aiuto per il bambino, in modo che possa crescere sano e forte. Diana West e Lisa Marasco, coautrici del libro “The Breastfeeding Mother’s Guide to Making More Milk,” spiegano che decidendo di allattare ogni mamma sceglia di donare un po’ di se stessa a suo figlio. Ogni goccia del latte materno è quindi un dono, un beneficio concreto per la vita del neonato. Ecco alcuni cibi che possono aumentare la quantità o migliorare la qualità del latte materno.

  1. Mangia una gran quantità di frutta e verdura per fornire a tuo figlio le vitamine di cui ha bisogno.

    Scegli in particolare le verdure molto colorate per esempio quella verde, oppure le carote e le patate dolci. Altri tipi di verdure, come il finocchio, il sedano e l’avocado apportano nutrimenti essenziali al latte materno. La frutta, tra cui fragole, pesche, mango, pompelmo e tutta la frutta secca contengono vitamine essenziali per la crescita dei neonati. Puoi anche preparare dei frullati freschi per colazione o delle insalate per pranzo o per cena.

  2. Scegli pasta e pane realizzati con cereali integrali. I cereali come riso, avena e orzo sono grandi alleati della produzione di latte. Inoltre garantiscono un corretto apporto di vitamine E e B, di magnesio e di fibre.
  3. Consuma prodotti come carne, uova, noci e legumi per dare a tuo figlio la giusta quantità di proteine.

    Le proteine inoltre ti aiutano a raggiungere le 400 o 500 calorie che gli esperti consigliano di apportare con cibi ricchi di sostanze nutritive al fine di massimizzare la produzione del latte. Non dimenticare il pesce, evitando però quello a rischio di mercurio come il pesce spada.

  4. Alcuni medici suggeriscono alle mamme di continuare ad assumere le vitamine che prendevano durante la gravidanza anche nella fase dell’allattamento. In particolare un apporto ulteriore di vitamina D potrebbe essere necessario per mantenere la salute di tuo figlio, specialmente se non consumi una quantità sufficiente di latte oppure se non stai abbastanza al sole. Se invece sei vegetariana, potresti aver bisogno di un incremento di vitamina B12, essenziale per lo sviluppo cerebrale e cognitivo del neonato.
© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
  • Zenzero contro la nauseaZenzero contro la nausea

    Lo zenzero è utile per combattere la nausea che di solito è una conseguenza della chemioterapia, dell’avvelenamento da cibo, delle

Leggi anche