Notizie.it logo

Smagliature sulla pancia: rimedi

smagliature

Cause e rimedi contro un inestetismo che alcune volte può lasciare segni indesiderati.

Contrariamente a quello che si potrebbe erroneamente credere, le smagliature sulla pancia colpiscono un numero tutt’altro che esiguo sia di donne che di uomini. Malgrado si tratti di quello che all’unanimità viene definito come l’inestetismo corporeo per antonomasia, vasta e variegata è la gamma di rimedi volti a contrastare un fastidio che potrebbe inficiare negativamente sull’autostima e sulla vita relazionale di ciascuno.

Nel caso delle donne, due sono le situazioni che potrebbero condurre verso la loro comparsa. La prima è rintracciabile in una o più gravidanze sostenute in passato, mentre la seconda, fattore che accomuna anche gli uomini, è invece identificabile in un più o meno repentino aumento del proprio peso corporeo.

Nonostante le smagliature affliggano molteplici parte dei corpo, tra cui cosce e glutei, quelle sulla pancia sono senza ombra di dubbio alcuna quelle che provocano un fastidio maggiore, essendo perfettamente visibili soprattutto nelle stagioni nelle quali ci si scopre di più.

Le cause

In aggiunta alla gravidanza ed all’aumento di peso, potrebbero essere altri i fattori, presi singolarmente o in correlazione tra loro, in grado di innalzare il rischio di comparsa delle smagliature:

– se è vero che ingrassare aumenterebbe di molto le possibilità d’insorgenza di tale imperfezione, è altrettanto vero che un potenziale fattore di rischio va ricercato anche nella perdita di peso.

Con il dimagrimento, infatti, la pelle della pancia tende a perdere tono ed elasticità, facilitando in questo modo la rottura delle fibre di collagene;

– non di rado, vi sono casi di soggetti, sia maschili che femminili, costretti a fronteggiare la problematica delle smagliature sulla pancia per via di patologie, tra cui la malattia di Cushing, il cui effetto collaterale principale è un’eccessiva sintesi di cortisolo;
– in ultimo, non in ordine di importanza tuttavia, vi sono alcuni tipi di farmaci, i corticosteroidi in maniera particolare, la cui azione dei propri principi attivi inficerebbe negativamente su un abnorme rilascio di cortisolo.

I rimedi

Come in precedenza accennato, diversi sono i rimedi sui quali poter fare affidamento, elencabili nella maniera che segue:

– ad aprire la carrellata è il burro di karitè. La sua applicazione consente alla pelle di assumere una consistenza più morbida al tatto. Per risultati tangibili, il suo utilizzo dovrebbe avvenire a cadenza giornaliera, possibilmente dopo aver fatto la doccia,

– altro medio tanto naturale quanto efficace è dato dall‘aloe vera. In commercio, la polpa di questa pianta benefica può essere reperita nelle forme più disparate.

In questo caso, sarà sufficiente provvedere all’acquisto di aloe vera in gel. Analogamente al burro di karitè, anche siffatto prodotto dovrebbe essere steso uniformemente nella parte interessata tutti i giorni. A differenza di altre soluzioni, il gel di aloe vera presenta l’importante pregio di non lasciare la cute unta e di non necessitare di lunghe attese attinenti al proprio completo assorbimento;

– se la volontà è quella di unire benessere ad un impatto sensoriale olfattivo, la scelta migliore è senz’altro assicurata dall’olio essenziale di lavanda. Diluendo quest’ultimo all’olio di mandorle, si otterrà un composto che rappresenterà una vera e propria coccola per la pelle;
– altra sostanza che aumenta il grado di elasticità della pelle è l’olio di cocco, facilmente trovabile in qualsiasi erboristeria;

– tra le soluzioni più singolari, ma non meno efficaci, è annoverabile la carota. Lessandole per il tempo necessario, ciò che si otterrà è una sorta di purea da spalmare sulla superficie interessata dalle smagliature, avendo successivamente cura di risciacquare il tutto con acqua non troppo calda;

– la cura della pelle ed il contrasto alle smagliature della pancia richiedono per forza di cose prodotti che, oltre che contrastare tale affezione, riescano ad esfoliare dolcemente una cute che così verrà liberata dalle cellule morte.

Chi nutre una particolare predilezione verso i rimedi naturali, un esfoliante composto da normale zucchero di canna e dell’olio extravergine d’oliva potrebbe conferire lodevoli risultati.

La mistura che ne verrà fuori andrà energicamente sfregata, prima di entrare sotto la doccia, dove la pelle è più soggetta a smagliature;

– alternativa egualmente funzionante è infine costituita da un’amalgama di olio di noci, avena ed avocado. Prima di aggiungere quest’ultimo, la sua polpa va privata della boccia ed aggiunta ad una non tropo generosa manciata d’avena e ad un cucchiaio di olio di noci. Ciascuno di questi componenti risulterà essere di grossa utilità nell’ostacolare e nel prevenire la comparsa delle smagliature sulla pancia.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche