Malattia di Lyme: cause, sintomi e trattamento

Ricorda di avere sempre a portata di mano una borsetta di pronto soccorso, in modo da rimuovere la zecca in sicurezza.

La malattia di Lyme è un’infezione che il tuo bambino può contrarre dopo essere stato morso da una zecca che porta un certo tipo di batterio (Borrelia Burgdorferi). La malattia prende il nome dalla città del Connecticut, dove la malattia è stata identificata per la prima volta nel 1975.

Tuttavia, a meno che non si vive in una zona dove la malattia di Lyme è prevalente, le possibilità di tuo figlio di infettarsi sono rare, perché la maggior parte delle zecche non sono infetti.

Anche se una zecca infetta morde il tuo bambino, deve rimanere incorporata nella sua pelle per un tempo significativo (di solito più di 36 ore) per contrarre la malattia. Questo non significa che non si dovrebbero prendere precauzioni: la malattia di Lyme non trattata può essere grave.

Fortunatamente, è possibile prendere provvedimenti per prevenire la malattia, e risponde bene al trattamento una volta diagnosticata.

Sintomi della malattia di Lyme?

I medici chiamano la malattia di Lyme il “grande imitatore” perché imita altre malattie, rendendola difficile da diagnosticare. Circa il 70-80% del tempo, i sintomi includono un’eruzione cutanea rivelatrice che può apparire ovunque sul corpo. Quest’ultima appare tipicamente da tre giorni a un mese dopo il morso.

Può essere una macchia rossa solida che si espande, o apparire come una macchia rossa centrale ovale o rotonda circondata da pelle chiara. Successivamente può rivelarsi come un anello di un’eruzione rossa che si espande, simile a un occhio di bue.

Di solito non è dolorosa o pruriginosa, ma può essere calda al tatto e persistere da tre a cinque settimane. Non farti prendere dal panico se il tuo bambino viene morso da una zecca e ha un piccolo bernoccolo o un’area di arrossamento (come una puntura di zanzara) sul posto. Anche se vorrai tenerlo d’occhio, probabilmente è solo un’irritazione dovuta al morso della zecca che scomparirà in un paio di giorni.

Altri possibili sintomi iniziali (che possono comparire fino a un mese dopo il morso) includono febbre, mal di testa, affaticamento, dolori muscolari e articolari, linfonodi gonfi e altre eruzioni cutanee. L’infezione può anche colpire le articolazioni, il cuore e il sistema nervoso. I sintomi possono comparire anni dopo essere stati morsi e comprendono:

  • Gravi mal di testa
  • Rigidità del collo
  • Altre eruzioni cutanee
  • Artrite (specialmente nelle grandi articolazioni, come le ginocchia)
  • Paralisi facciale (perdita di tono muscolare o caduta su uno o entrambi i lati del viso)
  • Dolore ai tendini, ai muscoli, alle articolazioni e alle ossa
  • Palpitazioni o battito cardiaco irregolare
  • Vertigini o mancanza di respiro
  • Meningite
  • Dolore ai nervi
  • Dolori lancinanti, intorpidimento o formicolio nelle mani o nei piedi
  • Perdita di memoria a breve termine

Cosa devo fare se trovo una zecca su mio figlio?

Se la zecca striscia sul corpo di tuo figlio ed è ancora piccola e piatta, significa che non si è ingorgata per essersi nutrita di sangue, quindi non c’è rischio che tuo figlio sia stato infettato. Basta usare un fazzoletto per raccoglierla e poi gettarla nel water. Se trovi una zecca attaccata alla pelle del tuo bambino, rimuovila il prima possibile estraendola delicatamente con una pinzetta. Afferrala saldamente il più vicino possibile alla bocca, poi senza stringere il corpo tirala lentamente e uniformemente via dalla pelle.

Quando dovrei chiamare un medico?

Chiama immediatamente il medico se tuo figlio ha un’eruzione cutanea sospetta o altri sintomi della malattia di Lyme. Controlla il medico se trovi una zecca ingorgata che pensi possa essere rimasta incastrata nella pelle del tuo bambino per più di un giorno, specialmente se vivi in una zona dove la condizione è comune. Nella maggior parte dei casi, è improbabile che il medico prescriva un antibiotico in via preventiva dopo un morso di zecca. Tuttavia, può raccomandare una singola dose di doxiciclina (data entro 72 ore dal morso) per abbassare il rischio di malattia di Lyme se:

  • Vivi in una zona dove la malattia di Lyme è comune.
  • La zecca è stata attaccata al tuo bambino per almeno 36 ore.
  • La zecca è confermata essere collegata alla malattia di Lyme.

Malattia di Lyme bambini

Come viene diagnosticata la malattia di Lyme?

Se il tuo bambino ha il rash caratteristico, il medico sarà probabilmente in grado di diagnosticare la condizione basata solo su questo. C’è un esame del sangue per la malattia di Lyme, ma è inaffidabile nelle prime fasi della malattia e generalmente non viene fatto. Ci vogliono da due a sei settimane dopo che l’infezione si sviluppa per ottenere un risultato positivo del test.

Se il medico di tuo figlio ordina un test, ci sono due fasi. Il test preliminare, basato su un elevato livello di anticorpi prodotti dal corpo in risposta ai batteri Lyme. Se questo test è positivo, può fare un test più specifico e sensibile per confermare i risultati.

Come viene trattata la malattia di Lyme?

Una volta diagnosticata, la malattia di Lyme è trattata con antibiotici orali per tre o quattro settimane o con antibiotici per via endovenosa. Il medico può prescrivere un farmaco anti-infiammatorio, come l’ibuprofene, se pensa che il bambino possa avere dolore alle articolazioni. La maggior parte dei bambini guarisce in poche settimane dopo aver preso gli antibiotici. Occasionalmente, i sintomi come stanchezza e dolori muscolari persistono più a lungo.

Esiste un vaccino contro la malattia di Lyme?

Non al momento. C’era un vaccino, chiamato LYMErix, anche se non è mai stato approvato per i bambini piccoli. Il produttore lo ha ritirato dal mercato dopo alcune controversie sulla sua sicurezza. Un nuovo vaccino, tuttavia, è attualmente in fase di test in Europa.

Come posso evitare che mio figlio si ammali di Lyme?

Dopo aver capito come il tuo bambino potrebbe ottenere la malattia, è possibile prendere provvedimenti per prevenirla. La stagione principale per la malattia di Lyme è ad aprile e a ottobre, con i mesi di punta a maggio, giugno e luglio, quando le zecche sono attive e non ancora mature (quindi sono più piccole e difficili da vedere). Ricorda di avere sempre a portata di mano una borsetta di pronto soccorso, in modo da rimuovere la zecca in sicurezza.

Scritto da Stefania Netti
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Adesione labiale nelle bambine: cos’è e come trattarla

Virus del Nilo occidentale: tutto ciò che devi sapere

Leggi anche
  • ZainoZaino scuola per bambini: modelli e marche migliori

    Le vacanze estive stanno finendo ed è tempo di pensare al rietro a scuola; Zaino scuola per bambini: modelli e marche migliori.

  • zaini scuolaZaini scuola: quale scegliere per i propri figli

    La scelta degli zaini scuola per i figli è fondamentale per affrontare l’anno scolastico in arrivo. Sicuramente alla moda, ma comodi e di qualità.

  • Loading...
  • zaini per bambiniZaini per bambini: il meglio per la scuola

    Gli zaini per bambini per il ritorno tra i banchi sono in vario tipo, con fantasie e stili diversi: dai personaggi Disney ai super eroi sino a Batman.

  • zaino elementare bambina 2Zaini elementari bimba: le tendenze del momento

    Con l’inizio delle scuole elementari è importante scegliere,per la propria bambina, uno zaino comodo e capiente ma al passo con le tendenze del momento.

  • zaini elementari bambinoZaini elementari bambino: quale acquistare

    Lo zaino è l’accessorio fondamentale per la scuola elementare: in esso verranno riposti tutti gli oggetti necessari per affrontare la quotidianità scolastica. Quali caratteristiche deve avere uno zaino adatto ad un bambino? Di seguito i modelli migliori.

Contents.media