Come fare i lavaggi nasali ai bambini: i consigli

Il raffreddore può essere molto fastidioso, soprattutto per i più piccoli: come fare i lavaggi nasali ai bambini.

Tenere libero il nasino dei bambini aiuta a respirare e in generale a vivere meglio quando si è raffreddati. Il modo migliore e più efficace per farlo è effettuare dei regolari lavaggi nasali di tipo dinamico. Come fare i lavaggi nasali ai bambini: i consigli utili.

Come fare i lavaggi nasali ai bambini

Il raffreddore è fastidioso per tutti. Ma soprattutto per i bambini più piccoli, che ancora non hanno imparato a soffiarsi il naso. Per dare loro sollievo, i lavaggi nasali possono essere uno strumento prezioso. Il lavaggio o irrigazione nasale consiste nell’introduzione nelle narici di una soluzione di acqua e sale. I lavaggi nasali hanno la finalità di pulire il naso e rimuovere muco o crosticine.

I lavaggi nasali sono molto utili per i neonati e i bambini molto piccoli che, non riuscendo ancora a soffiarsi il naso, possono trarne beneficio in caso di raffreddore o altre malattie dell’apparato respiratorio.

Esistono numerosi metodi per l’esecuzione dei lavaggi nasali. Per i bambini, però, non esiste una precisa definizione del miglior metodo per eseguire i lavaggi nasali. Il dispositivo maggiormente utilizzato è una siringa riempita di soluzioni saline che purtroppo possiede numerose limitazioni.

Innanzitutto, non garantisce una connessione adeguata con la narice riducendo l’efficacia del lavaggio a causa della quantità di liquido che viene disperso prima che raggiunga la cavità nasale. In più, la pressione può variare notevolmente in base alla forza applicata dall’operatore in alcuni casi risultando troppo intensa. Questo metodo può essere utilizzato dai genitori per i bambini sotto i due anni d’età.

Per liberare il naso dei bambini più grandi si possono utilizzare gli spray predosati. Si tratta di semplici apparecchi che vengono collegati alla pompa dell’aerosol: sono dotati di un beccuccio che viene appoggiato alla narice del bambino e producono docce nasali micronizzate.

Quando fare i lavaggi nasali ai bambini

Posto che queste terapie vanno decise con il pediatra che saprà consigliare quella più adatta ai problemi di salute del piccolo, quando bisogna fare i lavaggi nasali ai bambini? Secondo gli esperti, è utile pulire il nasino dei bambini:

  • prima delle poppate, soprattutto nei lattanti, per mantenere le narici libere in modo da favorire l’allattamento;
  • poco prima di dormire, in modo da permettere al bambino di respirare meglio e quindi avere un sonno più tranquillo;
  • subito prima di eseguire l’aerosol, in quanto il lavaggio nasale permette un respiro più tranquillo e favorisce la penetrazione della terapia aerosolica nelle vie respiratorie.
Scritto da Francesca Belcastro
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Vaccino anti-Covid in gravidanza: il parere degli esperti

Genitori spazzaneve: come si comportano con i figli

Leggi anche
  • ZainoZaino scuola per bambini: modelli e marche migliori

    Le vacanze estive stanno finendo ed è tempo di pensare al rietro a scuola; Zaino scuola per bambini: modelli e marche migliori.

  • zaini scuolaZaini scuola: quale scegliere per i propri figli

    La scelta degli zaini scuola per i figli è fondamentale per affrontare l’anno scolastico in arrivo. Sicuramente alla moda, ma comodi e di qualità.

  • Zaini elementari bimba: le tendenze del momentoZaini elementari bimba: le tendenze del momento

    Con l’inizio delle scuole elementari è importante scegliere,per la propria bambina, uno zaino comodo e capiente ma al passo con le tendenze del momento.

  • Loading...
  • zaini elementari bambinoZaini elementari bambino: quale acquistare

    Lo zaino è l’accessorio fondamentale per la scuola elementare: in esso verranno riposti tutti gli oggetti necessari per affrontare la quotidianità scolastica. Quali caratteristiche deve avere uno zaino adatto ad un bambino? Di seguito i modelli migliori.

  • Zaini asilo bimbo: i modelli più belliZaini asilo bimbo: i modelli più belli

    Per far affrontare al meglio l’avventura dell’asilo ai nostri figli, vediamo quali sono i modelli migliori e come sceglierli.

Contents.media