Abbandonare il ciuccio: soluzioni pratiche ed efficaci

Il ciuccio è un oggetto indispensabile per i bambini piccoli che li calma e li rilassa. Arriva però il momento in cui deve essere tolto. Come farlo?

Abbandonare il ciuccio potrebbe essere una delle operazioni maggiormente complesse da far svolgere al proprio figlio, che potrebbe non riuscire a smettere di utilizzarlo. Vediamo ora come procedere affinché sia possibile fargli perdere questo particolare vizio ed evitare che la sua dentatura possa essere in qualche modo compromessa.

Abbandonare il ciuccio: soluzione

Un rimedio molto pratico che potrà essere sfruttato affinché il piccino abbandoni definitivamente il ciuccio consiste semplicemente nel dare allo stesso oggetto un gusto tutt’altro che piacevole da sentire. Per esempio strofinarlo sul limone, che ha un sapore aspro e fastidioso, rappresenta una delle differenti strategie che possono essere sfruttate. Grazie a questo semplice ma pratico rimedio, il bambino non vorrà usare il ciuccio proprio a causa di quel sapore che sarà tutt’altro che di gradimento a vostro figlio.

La scomparsa del ciuccio è sicuramente una delle soluzione maggiormente drastiche da adottare ma, allo stesso tempo, quella maggiormente vincente. Da un giorno all’altro occorre far sparire il ciuccio ed essere preparati a un piccolo periodo di astinenza, visto che il bambino potrebbe soffrire di una vera e propria dipendenza dovuta proprio dal ciuccio. In questo caso, per evitare che la situazione si possa in qualche modo complicare in maniera pesante, basterà semplicemente sostituire il ciuccio con una caramella, per poi limitare anche questo tipo di soluzione alternativa.

Advertisements

Grazie a questo modo di fare sarà possibile riuscire nell’impresa di evitare che il ciuccio possa essere un elemento che causi problemi alla bocca del proprio figlio.

Abbandonare il ciuccio: sostituirlo con un gioco

Altro metodo molto utile per fare in modo che il ciuccio venga rimosso consiste semplicemente nel convincere il proprio figlio a sostituirlo con un gioco. Questo genere di soluzione rappresenta una strategia molto semplice. Bisogna convincere il piccino che il ciuccio è un oggetto per neonati mentre quel gioco che gli si sta proponendo è per i bambini grandi.

Il fatto che lui venga già reputato tale, rappresenta una soluzione ideale visto che il bambino, pur di farsi reputare grande, deciderà di abbandonare il ciuccio. Ovviamente questo deve essere nascosto visto che una volta che il ciuccio viene abbandonato non si può tornare indietro, dettaglio fondamentale che deve essere tenuto bene a mente e che preverrà una serie di situazioni di tensione e crisi isteriche.

Abbandonare il ciuccio: far finta di perderlo

Altro rimedio, da adottare al rientro dopo un’uscita con la propria famiglia, consiste nel far credere al bambino di aver perso il ciuccio. In un primo momento potrebbe scaturire in lui quella sensazione di panico che potrebbe essere tutt’altro che piacevole da affrontare, ma bisogna cercare di fargli capire che a breve il ciuccio verrà ricomprato. Si tratta di dire una piccola bugia al bambino che si sentirà rassicurato dal fatto che voi gli ricomprerete il suo fidato compagno ma, in realtà, quest’azione non dovrà essere compiuta da parte vostra.

Grazie alle vostre parole farete in modo che vostro figlio rimuova quella sensazione di astinenza dovuta dal ciuccio e lentamente riuscirete a fargli passare la voglia di avere tale oggetto in bocca.

Abbandonare il ciuccio: il metodo costante

Infine, se non volete levare di botto il ciuccio a vostro figlio, dovete semplicemente fare in modo che il distacco sia lento e costante. Fategli utilizzare il ciuccio sempre meno, cercando di distrarlo con giochi e altre attività che gli fanno dimenticare l’utilizzo dello stesso oggetto. In questo modo la sua mente si dimenticherà di dover usufruire di quel tipo di oggetto per stare bene e voi potrete, di conseguenza, riuscire nell’impresa di rimuovere il ciuccio dopo qualche settimana. Questi metodi consentono quindi di abbandonare il ciuccio in maniera definitiva senza grosse difficoltà.

Scritto da Alice Sacchi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Come pulire le orecchie al neonato: consigli pratici

Come trovare una buona babysitter: consigli

Leggi anche
  • ZainoZaino scuola per bambini: modelli e marche migliori

    Le vacanze estive stanno finendo ed è tempo di pensare al rietro a scuola; Zaino scuola per bambini: modelli e marche migliori.

  • zaini scuolaZaini scuola: quale scegliere per i propri figli

    La scelta degli zaini scuola per i figli è fondamentale per affrontare l’anno scolastico in arrivo. Sicuramente alla moda, ma comodi e di qualità.

  • Zaini elementari bimba: le tendenze del momentoZaini elementari bimba: le tendenze del momento

    Con l’inizio delle scuole elementari è importante scegliere,per la propria bambina, uno zaino comodo e capiente ma al passo con le tendenze del momento.

  • zaini elementari bambinoZaini elementari bambino: quale acquistare

    Lo zaino è l’accessorio fondamentale per la scuola elementare: in esso verranno riposti tutti gli oggetti necessari per affrontare la quotidianità scolastica. Quali caratteristiche deve avere uno zaino adatto ad un bambino? Di seguito i modelli migliori.

  • Loading...
  • Zaini asilo bimbo: i modelli più belliZaini asilo bimbo: i modelli più belli

    Per far affrontare al meglio l’avventura dell’asilo ai nostri figli, vediamo quali sono i modelli migliori e come sceglierli.

Contents.media